domenica 13 febbraio 2011

Come nasce un’amicizia? Cupcakes speziati alle carote con cream cheese frosting

Dancing Queen - Abba
Mi è mancato il mio angolino.
Lavorando l’intera giornata, cercando di prendermi cura di una famiglia e non ultimo viaggiando spesso, mi sono chiesta svariate volte se questa idea del blog non sia la più balzana mai avuta, perché come tutte le creaturine (e questo blog è una creaturina per certo), va costantemente nutrita, accudita e coccolata ed io non so se ce la pòzzo fa!
Ammetto con una certa vergogna di essere entrata in una sospetta spirale di addiction per cui ogni 20 minuti circa, vado a sbirciare la pagina con ansia da messaggio; passo il week end a cucinare e pensare a cosa potermi inventare di eccitante da sbattere in prima pagina; faccio scommesse con mio marito su quando accenderò la candelina del 100mo follower (per ora non ho ambizioni planetarie); mi struggo come un’innamorata di fronte a blog “anziani” appartenenti ad altre costellazioni, commentando estatica foto, ricette e meravigliose personalità…Se almeno 3 di queste caratteristiche sono da considerarsi un segnale di “blog addiction”, sono spacciata.

Durante il mio ultimo viaggio a Roma, la settimana scorsa, ho partecipato ad un workshop BtoB (business to business – scusate il tecnicismo), con operatori turistici da tutto il mondo. In poche parole, occupandomi di turismo eno-gastronomico in Italia e rappresentando quindi l’offerta turistica nel mio paese, ho incontrato nell’arco di 3 giorni, decine di buyers potenzialmente interessati al mio prodotto. Durante le pause pranzo, buyers e sellers hanno condiviso un grande buffet e tavoli d’appoggio, così io mi sono ritrovata seduta accanto ad una simpatica giapponese un po’ timida e riservata. Siccome non riesco a stare zitta neanche se mi saldano la bocca con l’amianto, mi sono presentata ed ho cominciato allegramente a fare conversazione, lanciandomi in un piccolo gioco, ovvero divinando il paese di provenienza degli ospiti che lasciavano il buffet e si avviavano ai tavoli, dalla quantità di cibo presente sul piatto di ognuno. So che non è educato, ma lei ha cominciato a sbellicarsi dalle risate, coprendosi la bocca con le mani pudicamente come fanno i giapponesi e lasciandosi andare anche lei al gioco pettegolo. Questo approccio privo di vergogna, ha probabilmente messo a suo agio la mia vicina di tavolo, che ha cominciato a parlare della sua passione per il cibo e la cucina….non l’avesse mai fatto! Avete presente una cataratta in piena? Ci siamo dimenticate di quello che avevamo nei piatti per raccontarci di sapori, ricette, ristoranti, persone incontrate in giro per il mondo. L’entusiasmo reciproco crescente ha raggiunto la deflagrazione quando io, in un impulso spudorato, le ho confessato: I’m a food blogger. Quella mi guarda con gli occhi ormai diventati rotondi, comincia a ridere e mi fa: So am I!
Sono balzata sulla sedia…Un leggero sospetto mi era venuto, dal momento che non aveva smesso di fotografare qualsiasi pietanza, ma lo avevo scambiato per la peculiarità dello spirito giapponese, sempre lì, pronto ad immortalare ogni minimo dettaglio. Invece è una foodblogger con tutti i crismi da ben 4 anni, con tanto di sue lezioni di cucina e piccoli seminari, ed il sogno di comprare uno spazio tutto suo dove aprire la sua scuola (questo sogno vi dice nulla?).
Uno si chiede: come nasce un’amicizia? Cose minime, casualità, strane energie che volteggiano nell’aria, tante chiacchiere, una ricetta, un blog….


Sono dell’idea che il cupcake in tutte le sue varianti, sia per eccellenza il dolce simbolo delle food blogger. Non perché sia la cosa più deliziosa mai provata o la ricetta più semplice da eseguire (anzi a volte può essere di sapore assolutamente insignificante e complicatissimo), ma perché è versatile, stimola la creatività, è colorato, oggettivamente bello e assolutamente fotogenico. Ognuna di noi, almeno una volta nella vita lo ha preparato o lo preparerà ispirata da compagne di avventura. Quindi, in breve, è perfetto per ogni post!
Ingredienti per c.a 12 cupcakes
-          80 ml di olio extra vergine d’oliva
-          75 gr di zucchero
-          1 uovo
-          100 gr. di carote
-          30 gr. di mandorle tritate finemente
-          110 gr farina
-          20 gr di amaretti sbriciolati
-          1 cucchiaino ½ di lievito
-          ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
-          1 cucchiaino di misto-spezie (cannella, noce moscata , coriandolo, zenzero)
Copertura frosting
-          20 gr di burro
-          60 gr di mascarpone
-          120 gr di zucchero a velo
Tritate finemente le carote e se necessario passatele al mixer, quindi strizzatele accuratamente. Montate l’uovo con l’olio e lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso e leggero. Aggiungere la farina a cui avrete precedentemente mischiato tutte le polveri: bicarbonato, lievito, spezie e mandorle, ed amalgamate bene tutti gli ingredienti. In ultimo aggiungete le carote e mescolate bene.
Versate il composto per 2/3 nei pirottini e passate in forno pre-riscaldato a 180° per 20/25 minuti. Lasciate raffreddare.
Frosting
Sbattete il burro ammorbidito con il mascarpone per ottenere un composto cremoso e gonfio. Aggiungete lo zucchero setacciandolo e incorporandolo bene fino ad ottenere una massa liscia e lucida.
Guarnite i cupcake con una spatola o sac-a-poche e servite subito.

Nota all'ascolto: No, non sono impazzita: mi piacciono gli Abba! In particolare questa canzone, che ha il potere di trasformare in un secondo la mia faccia nel pallino giallo dello smile. Adoro il senso di gioia e libertà che trasmette, l'incontenibile energia e la straordinaria voglia di ballare che mi piomba addosso non appena cominciano le prime note. Dancing Queen è la migliore medicina alla tristezza e, thank's God, si può prendere a grandi dosi! 

14 commenti:

  1. Cara Patty, la penso esattamente come te in tutto quello che dici riguardo alle nostre piccole creature appena nate e da accudire...E' vero, ci manca il tempo, c'è la famiglia, il lavoro, tutte le incombenze quotidiane e poi....c' è anche il blog che nonostante non abbia tante visite o commenti ( il mio meno del tuo!!!!!) ci da comunque delle soddisfazioni e quindi non dobbiamo arrenderci ma tenere duro!!!!!Un abbraccio grande
    Patrizia

    RispondiElimina
  2. Eccomi qui allora per un attesissimo commento!
    Anche il nostro incontro è stato casuale...eppure un'infinità di elementi si assomigliano!
    Ti auguro una settimana speciale
    Gianly

    RispondiElimina
  3. @ Patrizia e Gianly: siete due tesori. E' troppo bello incontrare persone come voi anche solo attraverso un Blog! Un abbraccio grande.
    Pat

    RispondiElimina
  4. eheh la dipendenza da blog è da catalogare come una vera e propria malattia...non c'è niente da fare...sono vittima delle tue stesse fisime e manie diciamo così...
    i cupcakes non mi piacciono particolarmente quindi non starò qui a esultare dicendoti "uuuuhhhhh ma devono essere deliziosiiii" piuttosto che "gnammmmm gnammm li proverò sicuramente"
    eheeh LI ODIO PUNTO E BASTA.
    ahahah però gli involtini sono venuti meravigliosi e presto prestissimo li metterò, con le dovute menzioni e i dovuti credits.
    un bacione...
    mi piacemolto la descrizione di comenasceun'amicizia...in questo periodo io potrei fare lo stesso su comemuoreun'amicizia...
    periodo emmerd.

    RispondiElimina
  5. Ciao Patty, mi ci sono ritrovata in questo tuo post, soprattutto quando descrivi la "sospetta addiction". Buona giornata, marina

    RispondiElimina
  6. @Vero: ciao pazza! Mi devi spiegare una cosa: hai dedicato un intero post a Bake-a-boo, il mondo dei Cup Cakes dove bazzichi puntualmente quando sei a Londra, e adesso mi dici che odii i cupcakes? Soffri di sindrome bipolare o cosa? Comunque, ti confesso che non è il mio dolce preferito, è comunque divertente prepararli...Stai su, i periodi escrementizi passano velocemente. E quando muore un amicizia, ne nasce presto un'altra...il blog aiuta. Un bacione supermax. Pat

    RispondiElimina
  7. ahuahu hai ragione.
    ma se lo leggessi attentamente (cosa che non hai fatto, LO SO, SEI LA SOLITA COMMENTARADELCAVOLO :D) ho detto anche in maniera velata che mi facevano schifo :) diciamo che mi sono tenuta sull'astenuto perchè conosco la tipa di bakeaboo e mi scrive spesso tramite twitter :D
    però si, non mi fanno impazzire.
    sindrome bipolare ahahua, mi fai morire :)
    a proposito di Londra (ma tanto tu giri spesso e non avrai problemi nel reperire gli ingredienti immagino) ci vado il mese prossimo, se ti servono ingredienti particolari/strani/pirottini per cupcakes fantasia dimmi pure e teli prendo con il massimo del piacere :D
    stavo pensando di chiamare i tuoi involtini "Involtini di guerra in tempi di pace"...dici che è troppo azzardato? o prefersci Involtini direttamente dal magico mondo di Patty?

    RispondiElimina
  8. Ciao Patty ora hai una nuova amica foodblogger ^^ me! Spero un giorno di incontrarti e scambiare 5000 chiacchiere insieme fantasticando sul futuro dei nostri blog (è tutto nella norma, tranquilla!) per il momento aspetto la tua ricetta per il Contest perBene e spero mi svelarai il nome del blog della nuova amica giapponese perchè te lo sei fatto lasciare vero il nome del blog? ;)
    Buona giornata e a presto
    Sonia
    PS: adoro i cupcake ^_*

    RispondiElimina
  9. @QCne: Ciao Marina, purtroppo è così: non avrei mai immaginato di essere così coinvolta da questa cosa. Vabbè, fino a che non cado morta sul computer, cercherò di starci dietro. Un abbraccio.
    @Vero: sei un tesoro...certo che mi piacerebbero dei pirottini multicolor per qualche nuova creazione, ma poi come ti vedo? E dove? Può essere il pretesto per conoscerci! Un bacione
    @Sonia: sono capitata per caso nel tuo blog ed ho visto il Contest ed ho capito il tuo impegno e sensibilità. Sarebbe bellissimo incontrarti, spero che un giorno lo faremo. La mia amica giapponese mi ha lasciato l'indirizzo del blog che devo inserire sul mio blogroll appena posso. Così potrai darci un'occhiata: peccato che sia tutto in Giapponese! ;))
    Ti abbraccio e a presto,
    Pat

    RispondiElimina
  10. Ti prego mandami una tua foto!
    Secondo me ci conosciamo!!!
    Gianly

    RispondiElimina
  11. La foto con la forchetta ci ha fatto venire un'infarto... culinario!!! Che splendore!

    RispondiElimina
  12. @Ciao innamorati...vi siete ripresi? Un bacione...PAt

    RispondiElimina
  13. Che bello il tuo blog! mi sono divertita a leggere i tuoi post e a scoprire le tue ricette! mi metto tra i tuoi sostenitori, un piccolo aiutino per farti raggiungere i 100...! ti abbraccio! Sara

    RispondiElimina
  14. @sara: sei troppo simpatica. Grazie per il support! Verrò a trovarti presto. Bacio,PAt

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...