giovedì 14 aprile 2011

In viaggio verso la fine della terra

Meraviglioso - D. Modugno (Negramaro)
Sono in viaggio. In questo momento molto lontano da casa, in una piccola masseria a soli 8 km da Castel del Monte, misteriosa fortezza ottagonale voluta da Federico II (e sembra mai da lui vissuta). Dalla mia finestra la vedo stagliarsi all'orizzonte e sembra una scatolina cinese in cima ad una collina. Sto viaggiando per lavoro ed accompagno due tour operator americane alla scoperta di un territorio, quello pugliese, che non hanno mai visto e pochissimo sentito nominare. Sarò in viaggio per i prossimi 6 giorni e la cosa un po' mi pesa ma sarei disonesta se dicessi che mi dispiace. Adoro viaggiare. Se mi fosse impedito per qualsiasi ragione, credo che potrei morirne. Adoro viaggiare specialmente quando posso in qualche maniera trasmettere delle informazioni e delle conoscenze a qualcuno che desidera riceverne. Mi da grande gioia mostrare quei luoghi che mi hanno emozionato a chi so che avrà esattamente la mia reazione, anzi forse di più. Le due signore in questione hanno praticamente girato tutto il mondo ma hanno mantenuto lo stesso entusiasmo di un bambino di fronte ad un uovo di Pasqua: l'aspettativa della sorpresa le tiene in continua positiva tensione e non noto attimo di stanchezza o noia nel loro sguardo. Sono molto fortunata, lo ammetto con un senso di pudore e un po' di imbarazzo. Non sempre si possono avere dei compagni di viaggio tanto piacevoli. 
Domani il nostro viaggio prevede la visita ad uno dei più antichi laboratori artigianali della regione, il confettificio Mucci, che produce i rinomati "Tenerelli", delle dragées di finissimo cioccolato ripiene di ogni tipo di delizia, dalle migliori mandorle pugliesi, nocciole, marzapane, croccante, ai liquori golosi come limoncello, crema di caffè, cointreau, mandarinetto, e via ubriacando. Successivamente non potremo mancare una sosta di devozione alla regina di Andria, la "burrata", un sogno di mozzarella ripieno di poesia...ma ne sapete qualcosa. Ci aspettano al caseificio Olanda per una tasting visita dove non potremo esimerci di assaggiare una burratina calda appena scolata dal siero e mangiata con le mani fino a sbrodolarci di latte lungo tutto il mento! Macchissene...questi sono momenti nella vita che non hanno valore. Prometto di scattare alcune foto e di farvi partecipe di questi momenti con la speranza che anche voi possiate programmare di venire da queste parti per un viaggio a tutto sapore. Il mio viaggio prosegue verso la fine del mondo, la cosiddetta Finibus Terrae: sapete dov'é? Ecco un piccolo quesito da risolvere. Vi darò la risposta nei prossimi giorni direttamente dal luogo preposto. 
Vi lascio con una piccola cosa che ho fatto prima di partire, delle tortine paradiso ottenute dalla meravigliosa ricetta di Ciliegina che avevo precedentemente provato in formato originale, ma che ho pensato di riproporre in monoporzione per i pomeriggi di primavera. 
Grazie Ciliegina per lo splendido input.

Tortine paradiso di Ciliegina
200 gr di burro a temperatura ambiente
200 gr di zucchero a velo
100 gr di farina 00
100 gr di fecola di patate
la scorza grattugiata di un limone 
2 uova intere e 2 tuorli a temperatura ambiente.
Lasciare il burro fuori dal frigo per almeno tre ore (dev’essere molto morbido ma non sciolto) e montarlo con un cucchiaio di legno fino a farlo diventare una crema spumosa. Incorporarvi lo zucchero a velo in due volte, delicatamente. In un altro recipiente stracciare le uova e i tuorli con l’aiuto di una forchetta, come per fare una frittata. A questo punto bisogna aggiungere le uova al burro montato, un cucchiaio alla volta, mescolando e montando ad ogni aggiunta fino a completo assorbimento dell’uovo e conseguente rigonfiamento della massa. Questo passaggio richiede tempo e pazienza ma è fondamentale per la riuscita del dolce, non bisogna assolutamente aver fretta di aggiungere altro uovo prima che la cucchiaiata precedente non sia stata ben amalgamata, lo scopo è quello di incorporare aria all’interno della massa, molto lentamente, in modo da renderla soffice ma densa, non troppo montata. Aggiungere infine le farine setacciate e la scorza di limone ed incorporarle molto delicatamente con l’aiuto di una spatola, con movimenti dal basso verso l’alto. Versate l’impasto in dei pirottini per 2/3 della loro capienza e cuocete in forno statico preriscaldato a 180°C per c.ca 45/50 minuti o fino a quando le tortine non risulteranno asciutte all’interno. Lasciar raffreddare e cospargere con abbondante zucchero a velo. Perfette per un pic nic. 

19 commenti:

  1. Le tortine paradiso sono un vero paradiso!!!!!!!! Soffici e delicate come nuvolette....goditi il tuo viaggio se pur di lavoro e mostra ai turisti americani le nostre meraviglie!!! Un bacione e buon viaggio!!!!!

    RispondiElimina
  2. Patty cara, prendi tutto da questo viaggio... io gioco in casa, la mia amata Puglia è stupenda... queste tortine sono deliziose, molto delicate, bravissima

    RispondiElimina
  3. Non ti ho ancora detto che ti invidio spudoratamente????????
    Che belle tortine delicate!

    RispondiElimina
  4. Beata te!!! visiti il paradiso e ci fai vedere il paradiso, buon divertimanto...ciao

    RispondiElimina
  5. Ciao Patrizia! Volevo ringrazierti della visita e ti aspetto per la fine del racconto...e a parte l'invidia tremenda per la burrata calda e i complimenti per le tortine...sono la numero 100 :) buona giornata ciao

    RispondiElimina
  6. Anche io adoro viaggiare, vedere luoghi meravigliosi, scoprire le tradizioni locali e godere anche delle cose che ci regala la terra. Hai tutta la mia invidia :)
    ...anche per le tortine che devono essere deliziose.

    RispondiElimina
  7. Io lo so dov'è la fine del mondo... è Santa Maria di Leuca, l'estremo lembo di terra (l'ultimo) a sud di Italia... ma non vale, sono di origine salentina... salutami la mia terra e goditela paesaggisticamente e gastronomicamente!!

    RispondiElimina
  8. ciao..complimenti per il bloggg....passa a trovarmi
    http://cucinadicottoespazzolato.blogspot.com/
    ciaoooooo

    RispondiElimina
  9. I muffins sono di una delicatezza meravigliosa, sono carinissimi con le margheritine... e fa buon viaggio e divertiti!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Ciao, che meraviglia, sdevono essere deliziose!!! un bacio!!Olga

    RispondiElimina
  11. ...con il tuo racconto...è come essere li con voi!
    Buon giretto!
    Gianly

    RispondiElimina
  12. ...èh no èh! Prima devi farti crescere la barba e diventare più rozza! Altrimenti niente storia!!! :)

    RispondiElimina
  13. quanto vorrei essere con voi, proprio grazie al lavoro che ci ha fatte conoscere ho scoperto anche quei posti, e me ne sono innamorata! dovremmo andarci insieme prima o poi! :)
    un abbraccio e si risentiamo dal Fnibus terrae! :)

    RispondiElimina
  14. @tutti: E' bello rientrare in camera, rifugiarsi nel proprio lettino con la stanchezza e mille immagini che frullano nella testa e trovare il saluto di amici di cui non conosco il volto ma sento l'anima ed il calore. Vi ringrazio tutti, vi mando un abbraccio viruale pieno del vento della Puglia e del profumo delle erbe selvatiche che oggi ha riempito la mia giornata. Buonanotte e grazie ancora. Pat

    RispondiElimina
  15. Soffici, delicate, deliziose ...

    RispondiElimina
  16. ...semplici e deliziose... come il tuo blog: vivace, ricco, vero...
    a presto!

    RispondiElimina
  17. il confettificio Mucci: che bontà! alla scorsa edizione del Salone del Gusto ho fatto man bassa... e le tue tortine sono assolutamente deliziose...

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...