lunedì 22 agosto 2011

Il tempo delle prugne: torta allo yogurt con prugne al vino rosso.

Fever - Peggy Lee
Ci sono dei momenti in cui uno si rende conto della follia latente solo  quando ci casca dentro con tutte le scarpe. 
E' estate, tempo di gelati, sorbetti, macedonie, frutta ghiacciata e mai come in questi giorni ci rifugiamo nella freschezza per proteggerci dalla grande mano sudaticcia del solleone. Però, e io ve l'ho detto, la follia incombe ed io ieri, ci sono andata a nozze. Giornata rovente su tutta la penisola, già alle 9.00 in casa mia 27 gradi di calore se ne stavano sbracati sul divano e gironzolavano svogliati per le stanze. 
Non ho trovato idea migliore che accendere il forno per preparare un dolce. Non ce l'ho fatta davvero a resistere. Desideravo da tempo preparate questa torta morbidissima, profumata e particolare e ieri non ce l'ho fatta più. Mi sono chiusa in cucina e ho sistemato in bella fila tutti gli ingredienti sul tavolo, ho allestito il mio Titti (il Kitchen giallo canarino) e via. Purtroppo, nello stesso momento il forno contribuiva a riscaldare l'atmosfera in tutti i sensi. Mio marito ha chiuso la porta scorrevole che separa la cucina dal salotto a mo' di taglia fiamme e nell'unico momento in cui ha osato affacciarsi mi ha lanciato lì un "tu sei da ricovero", mentre io in mutande e canottiera continuavo concentrata il mio lavoro.  A cottura ultimata, in cucina c'erano circa 38 gradi che battevano la temperatura esterna di un palmo. Sono uscita vincente con il mio trofeo per farlo raffreddare in terrazza. Il profumo meraviglioso ha messo a tacere la mia coscienza: ebbene si, sarò pure matta, ma che soddisfazione! 

Ho trovato questa ricetta su un piccolo libro acquistato di recente, "Torte e biscotti" della Food editore, ed ho voluto testarne immediatamente l'affidabilità. Questo dolce, semplice e fragrante vede la sua ricca dolcezza armonizzata dall'acidità e freschezza delle prugne rosse. 
Ecco la ricettina per 8 persone:
- 280 gr. di farina bianca 00 (io ho usato una miscela di farina e amido)
- 5 uova
- 180 gr di burro
- 250 gr di yogurt (io ho usato 170 gr di yogurt greco e 80 gr di panna acida)
- 250 gr di zucchero
- 2 limoni non trattati
- 1 bustina di lievito
- un pizzico di sale
- 4 prugne rosse 
- 2 bicchieri di vino rosso (ottimo il Lambrusco o un vino leggermente abboccato)
- 3 cucchiai di zucchero
- 1 anice stellato
Portate a ebollizione il vino con lo zucchero e l'anice, facendolo restringere quindi immergetevi le prugne tagliate a spicchi non troppo piccoli. Fate riposare 30 minuti.
Montate il burro ammorbidito e lo zucchero con la foglia fino ad ottenere una crema spumosa bianca e leggera, quindi aggiungete i tuorli 1 alla volta. Non aggiungete il successivo fino a che il precedente non sarà ben amalgamato. Al termine aggiungete lo yogurt (nel mio caso anche la panna acida) e mescolate bene profumando il tutto con la scorza grattugiata dei due limoni. Setacciate la farina con il lievito ed aggiungetela in tre tempi, mescolando il tutto con cura. Per ultimo, montate gli albumi a neve ben ferma ed amalgamateli al composto mescolando dal basso verso l'alto con una spatola. 
Preparate uno stampo a cerniera di 26 cm. foderato con carta da forno e versate il composto. Ponete i vostri spicchi di susina ben sgocciolati sulla cima della torta con la buccia in basso e il vertice in alto, cercando di creare una raggiera fino al centro. Non li immergete nel composto: verranno inglobati dal dolce durante la cottura e si posizioneranno sulla base della torta ordinatamente. Mettete il tutto in forno a 180 gr. per 45/50 minuti, verificando la cottura con uno stecchino. Servite spolverando con zucchero a velo ed irrorando la fetta con gocce di ristretto della marinata al vino. 


Credo che, nonostante la sua perfetta adattabilità alla colazione, questa ottima torta sia molto versatile e possa essere servita senza indugio al termine di una cena, accompagnata da un cucchiaio di panna acida o yogurt greco irrorati con la marinata al vino . 


Con questo dolcino, partecipo con piacere al Contest "Yogurtando" di Silvi's Kitchen



32 commenti:

  1. che buona questa torta,complimenti!

    RispondiElimina
  2. Anche io ieri non ho potuto resistere e ho acceso il forno! Stavo morendo di caldo, ma mi piace troppo regalare dolci :) la tua torta è bellissima! a presto, un abbraccio :*

    RispondiElimina
  3. Stragolosa! e mi piace anche la tua variazione yogurt/panna acida.

    RispondiElimina
  4. Chi lo sa, magari dopo aver spento il forno la differenza di temperatura ti avrà fatto sembrare che ci fosse più fresco :-)))
    A parte gli scherzi questo dolce è da sogno...

    RispondiElimina
  5. Splendida!!!! :))
    Consolati, perchè non sei l'unica "folle" ad accendere il forno con questo caldo!! ;-)
    A presto!

    RispondiElimina
  6. Tu sarai folle bella mia, ma al peggio non c'è limite! Sai a che ora ho acceos il forno ieri? Alle 14.30!!! Ho detto tutto! Però stavolta ho vinto sulle ciambelline, ebbene sì ce l'ho fatta :D!
    Come tu hai stra-vinto su questa torta deliziosa. Quelle prugne morbidamente affondate nella pasta in un caldo abbraccio...delirio ^__^
    Un bacione, a prestissimo :-*

    P.S: mi sa che quei fiorellini li conosco :)

    RispondiElimina
  7. anche io ti faccio compagnia siamo matte:-) pero' che soddisfazione quando si addentano le torte !

    RispondiElimina
  8. Tranquilla, non sei la sola a soffrire di questi attacchi di follia :-))) torta fantastica!

    RispondiElimina
  9. Non sei l'unica, mia cara, ad essere da ricovero.. ieri a Torino 33°C e io ho fatto le sfogliatelle, in due infornate (una non bastava a far alzare abbastanza la temperatura O___O)
    La torta mi sembra sublime, e l'abbinamento fra prugne e vino rosso azzeccatissimo!

    RispondiElimina
  10. Posso immaginare la tua soddisfazione. :)
    Buona settimana.

    RispondiElimina
  11. Fantastica! oggi un pezzetto per tirarmi un po' su proprio mi ci vorrebbe! Ha un aspetto veramente ottimo! Immagino il profumino....ma anche la calura in cucina! Ciao

    RispondiElimina
  12. bravissima... è davvero un impresa accendere il forno con queste temperature!
    questa fetta di torta te la sei proprio guadagnata :)

    RispondiElimina
  13. Patty, Patty...Ma che ricovero e ricovero!!! Vorremmo sapere in quanto tempo è finita!
    Bravissima e buona settimana I cuochi di Lucullo

    RispondiElimina
  14. Visto che ho il pomeriggio libero stavo appunto pensando di preparare un dolcino ma la calura mi frena...e mia madre mi caccia di casa con qualche mese di anticipo...Credo che se vedesse questa morbidosità si convincerebbe non credi?
    Vabbè per il quieto vivere farò una cheesecake riservandomi di preparare questo splendore più in là
    Baci

    RispondiElimina
  15. Sono tornata ieri da Barcelona dopo 15 giorni di "vacanze", temperatura mite e ventilata... arrivo a Milano, 39° e 100% di umidità! mi faccio un giro sui blog e obunque torte! Matti siete matti! Ma vero questa tua e capisco...!
    complimenti e ti seguo... devo imparare a fare i dolci!

    besos

    RispondiElimina
  16. Anche in questo c'è qualcosa che ci unisce domenica temperatura esterna 35° temperatura della cucina0,41,42°...
    avrei fatto lostesso !!
    ciao cara loredana

    RispondiElimina
  17. Ciao Pat, possiamo darci la mano, neanche le temperature tropicali mi fanno desistere dall'accendere il forno e poi devo dire che ne è valsa veramente la pena, questa torta è strepitosa...quelle gocce di ristretto della marinata al vino mi piacciono da impazzire. Un abbraccione

    RispondiElimina
  18. Ma che bella questa torta. E' davvero molto soffice.
    Non sei l'unica matta che di questi giorni ha acceso il forno... ma tant'è, mica vogliamo faci scoraggiare dai 40 gradi all'ombra??!! :-)

    RispondiElimina
  19. L'aspetto è molto invitante. Sarà sicuramente buonissima. Da provare...
    saluti
    nunzia

    RispondiElimina
  20. Che bella questa torta..lievitata benissimo! ciao Ilaria

    RispondiElimina
  21. Ciao! hehehe anche io sono un po' come te.. infatti sono qua che sto pensando a come complicarmi la giornata hihhihihi..

    RispondiElimina
  22. Pure io avrei fatto una botta di follia per una torta così!! Che tentazione quella fetta sopra!!!!!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  23. Matta?!?
    Ma, guarda, io ti invito qui a casa e ti lascio accendere il forno tutte le volte che vuoi se poi simili delizie le spartiamo ;)
    E' un tuffo nell'autunno che non posso non amare e desiderare al di sopra di ogni altra cosa. E poi scusa, perchè non sfruttare la porta tagliafuoco e rifugiarsi sotto la doccia fredda mentre il forno fa il suo dovere? C'è sempre modo per cucinare un comfort food che sa di autunno!

    wenny

    RispondiElimina
  24. Bellissima, deve esser bella fresca
    Ma come fai tu la panna acida?
    Ciao!
    Cinzia

    RispondiElimina
  25. @Elena:grazie, sei un tesoro!
    @Ribes e cannella, Assunta, Federica, Ombretta, Marina, Giulietta, Marcella, Loredana,Ilaria, Al Cuoco: siete ufficialmente membri onorari del club "Quelle da ricovero", di cui io mi pregio essere socio fondatore. Sto lavorando ai fianchi uno sponsor per poter ricevere una fornitura a vita di Ritalin, che magari ci aiuta a darci una calmata!
    @Carlotta: si lo yogurt e la panna acida danno una punta di freschezza molto interessante che a me piace molto.
    @Stefania: mera illusione, credimi. La cucina è rimasta a temperature di alto forno fino a dopo cena.
    @Fra: grande fatica, grande soddisfazione!
    @Emanuela: la fetta in apertura è solo tua!
    @Fiori di loto: troppo carinaaaa.
    @Nick e Dana: avete presente "mach 2" oltre il muro del suono?
    @Marcella: l'idea della cheese cake come prossima avventura mi alletta molto. Adesso forno spento per qualche giorno.
    @Mai: ah Barcellona...ma perchè sei tornata! Un pezzettino del mio cuore è agganciato lì da qualche parte! Grazie per essere passata.
    @Donatella: tu si che sei saggia! E si, la marinata al ristretto di vino è deliziosa.
    @Cosedilino: Grazie davvero Nunzia
    @Marifra: ti aspetto per un te freddo!
    @Wenny: allora arrivo, solo se mi fai trovare un pergolato ventilato e fresco con vista sul lago! ;))
    @Cinzia: generalmente la compro già pronta e si trova con la dicitura "Crème fraiche"o proprio Panna Acida. Oppure la preparo con panna fresca in cui verso il succo di limone. Es, per 200 dl di panna, spremo poco meno di mezzo limone e lo lascio stare per qualche ora in frigo. Un bacione.

    RispondiElimina
  26. sono due giorni che cerco di pubblicare il mio commento e blogger non mi fa accedere uffa!!! misteri del web.....
    deve essere un virus che ci siamo trasmesse via rete , siamo tutte malate di raptus cucinifero, mio marito mi guarda con il terrore negli occhi e sussurra tremante" mica accenderai il forno??!?" ed io implacabile " certo!"....
    la torta è super , un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  27. Spettacolare e golosissima!!!! I miei complimenti tesoro, un abbraccio

    RispondiElimina
  28. Anche io oggi ho cucinato ed informato e poi dopo ho boccheggiavo e sono pure scontenta ...non solo per il caldo ma perchè quello che ho preparato lo avrei buttato dalla finestra....ogni tanto capita!
    Speriamo meglio domani!
    La tua torta però ti ha ricompensato del bollore in cucina : è venuta magnifica ..
    Un bacione grande

    RispondiElimina
  29. Deliziosa e poi con quel succo che strafora...si dice così??? Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  30. Bella Patty!!!! Appena tornata dalle ferie vengo a farti una visita e cosa trovo? Una torta deliziosa che solo a vederla mi viene voglia di addentarla subito!!! Sono felice di ritrovarti e vedere cosa hai combinato in questo periodo....bellissime foto, bravissima!!! Un bacione tesoro e a presto!!!

    RispondiElimina
  31. Grazie per tua ricetta per il contest!!!
    Ciao Patty, a presto ;)

    Silvi

    RispondiElimina
  32. deliziosa, adoro prugne e yogurt, la proverò sicuramente la prossima volta che metto le mani su un cestino di prugne!

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...