venerdì 9 settembre 2011

Vedi di usare la zucca! Zucca arraganata.

It's the end of the world (as we know it) - Rem
Sono giorni no! Te ne accorgi dalle piccole cose come l'aver allegramente sorvolato l'appuntamento con il dentista o l'esserti dimenticata l'inizio delle lezioni di danza di tua figlia, o ancora peggio non aver inviato la mail di conferma di un gruppo ad un hotel a cui scadeva l'opzione. Eppoi lo noti da tutto quello che fai, malamente, come l'esserti rovesciata una tortilla di patate direttamente sulla mano nel tentativo di girarla con l'ausilio di un piatto ed oggi hai la mano che assomiglia ad un foglio di cellofan antiurto (avete presente quelli con le bollicine?). Non ci sei con la testa, no, non va! Ti arrivano quei momenti groggy, dove l'unica cosa che avresti voglia di fare è coprire tutti gli specchi di casa con i lenzuoli, che il solo vederti ti spaventa più di un film di Dario Argento e fiondarti finalmente sotto le coperte per paura di combinare altri disastri e magari versare anche qualche lacrimuccia per disinnescare la tensione, di nascosto però, senza che nessuno veda o senta! Ma com'è che ogni tanto noi donne ci facciamo mettere a ko da questi stati d'animo? I nostri compagni o amici giustificano il nostro lato Hide con l'ormone impazzito e forse è anche vero. Ma non voglio darla vinta e rifiuto che sia così. Personalmente rifuggo l'atteggiamento negativo, il pensiero autolesionista, il crogiolarsi nelle proprie miserie perché ho un carattere abbastanza combattivo e profondamente positivo. Eppure, va là, ci sono momenti in cui mi sento sfigatissima, proprio come adesso e non vedo l'ora che arrivi domani per chiudermi in casa e stramazzarmi di lavoro così con la fatica magari mi passa. Lo so che succede anche a voi. Vi prego ditemi che è così, confidatemi che esiste anche in voi una Erinni pronta a saltar fuori quando meno ve lo aspettate e che la condizione di donna double face non è solo della sottoscritta. Please, si accetta conforto. 

Ispirata dalla totale mancanza di collegamento tra testa e piani inferiori, vi lascio una ricettina facile e di tradizione meridionale, dove la zucca la sanno usare bene in tutti i sensi. Se vi circola in casa una zucca estiva, di quelle lunghe, verdi e sinuose come liane, potete sempre trasformarla in un contorno ricco che è anche piatto unico.
Zucca arraganata 
Ingredienti per 6 persone:
- 1 zucca bianca di c.ca 1 kg
- 4 bei pomodori maturi
- 1 cipolla bianca grande
- un gambo di sedano
- 2 uova 
- un mazzetto di basilico fresco
- un cucchiaio di parmigiano grattuggiato
- olio extravergine (io ho usato il Gentile di Larino)
- sale e pepe q.b.
Pulite la vostra zucca eliminando la corteccia e il cuore con la parte spugnosa ed i semi. 
Tagliate le vostre mezzelune di polpa in bastoncini larghi c.ca 2 cm. Pulite ed affettate sottilmente la cipolla senza tritarla. Lavate e sfilacciate il sedano tagliandolo a pezzetti non troppo piccoli.
Lavate e tagliate i pomodori a tocchetti e metteteli in una casseruola, il cui fondo sarà stato coperto con 4 cucchiaiate di olio evo, insieme alla cipolla ed al sedano. Aggiungete il basilico ben lavato e non sminuzzato. Nello strato superiore della casseruola, mettete la vostra zucca a pezzetti e salate il tutto. Fate cuocere a fuoco medio coperta, con il coperchio sostenuto da un cucchiaio di legno, per c.ca 20 minuti. La zucca deve restare croccante. Una volta cotta, togliete la zucca dal fuoco, sbattete le uova con un pizzico di sale, pepe ed il parmigiano, quindi versate il tutto sulla verdura e mescolate con delicatezza. L'uovo si cuocerà immediatamente con il calore della zucca, creando una crema molto appetitosa. Servite calda con una macinata di pepe.
Scusate per la foto del piatto finito che non è riuscita al meglio. Mi perdonerete, anche questo fa parte delle disavventure del momento. Buon week end a tutte. 


36 commenti:

  1. Un patpat sulla spalla potrebbe aiutarti?
    Dai che siamo a venerdì, non ci pensare.
    baciii

    RispondiElimina
  2. E' certo che non l'unica Patty..ma sai che a volte penso che questi momenti fanno parte di noi donne perchè pensiamo troppo?!!
    Non conoscevo questo piatto e tanto meno la zucca bianca!!! ma da dove vengo?????????
    smakkkkkkkkkkkkk e riprenditi presto perchè la mia Patty è troppo troppo bellaaaaaaa

    RispondiElimina
  3. Ah guarda quei momenti, anzi quei giorni, capitano proprio a tutte!! :)

    Anche io faccio spesso questa zucca, senza l'uovo però, curiosa ricetta ;)

    Vevi :)

    Buon week end!

    RispondiElimina
  4. hihihi l'unica?!?!? Consolati bella mia, sei in buona buonissima compagnia (beccati pure la rima!). Attenta che potrei sfoderarti anche un "triple face" e son dolori miei!
    Opperbacco, la zucca bianca proprio non l'ho mai vista ma ho un'ottima idea su come conciare le zucchine freschissime del contadino che sono in frigo. Io e mamma stasera ci lecchiamo i baffi :D!
    Un baciotto...ce la puoi fare ;)

    P.S. scoperto niente per il timbro?

    RispondiElimina
  5. Capita a tutte! A me di sicuro! Goditi il fine settimana! Un bacione!

    RispondiElimina
  6. Ok...lo confesso!!! Pure io spesso mi ritrovo a cercare di sfuggire da tutto e tutti! I capelli non stanno, la pelle è spenta, l'umore non va !!Ma in fondo anche questi momenti servono...appena passano riesci ad essere felice anche per un banalissimo motivo ;-)Adesso per tirarmi un pò su gradirei assaggiare questo magnifico contoro...mi accontenti ??? :-D

    RispondiElimina
  7. Grandissima Patty! Sai qual è la reale differenza tra noi donne "senza zucca" e gli uomini? E' che loro la zucca non ce l'hanno proprio. No, non l'hanno in dotazione. O meglio si c'è ma è da sdoganare, impacchettata con il cellophan che hai lì la posto della mano. E sai perchè è così? Perchè tanto pensiamo sempre noi a tutto. ed è così che combiniamo casini. Epperforza mentre prendiamo appuntamento col dentista ci ricordiamo del gruppo scandinavo, non scrivi la data del saggio di tua figlia perchè la biro si rompe, il sugo sta bruciando e giri il sugo e .. cosa stavo facendo?
    No non sei l'unica, però io sono cronica ormai :-DDDDD

    RispondiElimina
  8. Momenti così capitano a tutti, e son sicura che questo momento per te passerà in fretta :)
    Bella la zucca cucinata così, è un piatto semplice,ma saporito.. mi piace! Un bacio,e un abbraccio forte!

    RispondiElimina
  9. Se ti può consolare ,io(Pat)questa mattina ore 6.45 ho fatto un bel ruzzolone dalle scale al lavoro(per fortuna ne sono uscita quasi indenne..sembravo gatto silvestro..)e poi al lavoro tutti avevano "una brutta giornata"...secondo me sono gli astri che ci remano contro!!Buona questa zucca,pensa io l'ho assaggiata per la prima volta da Spery quest'estate a Sarno,senza uova però,comunque mi è piaciuta!Eh..facciamoci coraggio tra donne...un abbraccio!!

    RispondiElimina
  10. Con le zucchine bianche ho sempre problemi...non so mai come cucinarle. L'idea del piatto unico mi piace...questa ricetta sembra perfetta.
    Grazie
    nunzia

    RispondiElimina
  11. una mia collega quando finivamo di lavorare, diceva: adesso inizia il secondo turno
    è che noi donne facciamo anche il terzo...
    quando mi prendono momenti come i tuoi ho grande comprensione per quelli che escono a comprare le sigarette e spariscono
    cerca di riposarti nel fine settimana
    un abbraccio

    RispondiElimina
  12. oh, Patty!!!!! Cosa potrei dire per consolarti?
    Mah....non mi viene in mente niente perciò facciamo così: vai in bagno e piangi! Isterica...più isterica...vabbe'..ora troppo. ok...passato? Visto? E' l'unico modo per fregare l'ormone, credo sia idrorepulso..allegrgico all'acqua, non so....
    Io sono a Roma...ahò...ma lo sai che (giuro non me lo ricordavo!) io abito all'interno 13? Che poi altro che ormone....io non mi ricordavo dove sto di casa...pensa te!!!! Baci, cheri.
    ...oh..basta piangere, eh....mò ridi, se non ti viene chiama me!!!!!

    RispondiElimina
  13. ..fai bene a pensare di non esser l'unica, e vedo che la prendi bene! Qunado capitò a me (e scrissi ben due post sullo stato d'animo) mi pareva che la mia vita andasse a rotoli: è come perdere le redini.
    Coraggio che piano piano passa, e la ricetta della zucca aiuta sai?
    bacione!

    RispondiElimina
  14. No no, non sei l'unica, ti assicuro che sto attraversando un periodo molto simile! Non so hai fatto caso ma posto anche raramente, è come se mancasse aria per respirare e qualsiasi cosa io faccia sembra chissà quanto pesante e difficile... però hai ragione, nella vita si deve essere combattivi ecchecavolo! Ti abbraccio forte Patty

    RispondiElimina
  15. Capita, capita! :) Eccomi con tutto il mio conforto! :D E se può tirarti almeno un pochino su il morale, adoro come scrivi. A presto!

    RispondiElimina
  16. Succede, succede, certo che succede! Mi ha travolto da un paio di giorni e il guaio è che sono nera!!!!! Passerà! :)

    RispondiElimina
  17. Vorrei passare a trovarvi tutte perché è fantastico ricevere i vostri messaggi. Il mio umore sta lentamente cambiando colore. Da blue, adesso tende all'indaco quindi si sta smaltendo. Stasera spero che in tv ci sia una bella commedia romantica. Grazie davvero ragazze, siete il migliore cordiale disponibile sul mercato e assolutamente senza costo. Abbraccio grande! Pat

    RispondiElimina
  18. Tutto il conforto che desideri e quando lo desideri altrimenti a cosa servono le amiche!
    Siamo tutte sulla stessa barca con i nostri giorni no e i giorni si, e credo che questo sia l'unica segreto per superare certi momenti: ricordarci sempre che i giorni NO per quanto a volte sembrino interminabili, finiscono e dopo la tempesta arriva sempre il sereno !
    Un abbraccio forte e un bacio
    Alice

    RispondiElimina
  19. Sì, certo che capita a tutte noi, cara Patty! E' che, in quanto "mogli-madri-amanti-lavoratriciincasaefuori-echipiùnehapiùnemetta" noi femminucce ci crediamo wonderwoman, cioè praticamente ci spacchiamo in quattro per far filare tutto liscio come l'olio... ed anche quando il corpo o la mente ci lanciano qualche segnale dovuto all'accumulo di stanchezza mica ci fermiamo, no! Sai che a volte a me è venuta la febbre, per lo stress? Quindi ti capisco perfettamente. Un piatto di zucca come questo dovrebbe aiutare a rigenerare le meningi, però ;-)

    RispondiElimina
  20. Fooorte...quel tipo di zucca lì proprio non la conoscevo!
    Sai che ti dico...?! A me i periodi come i tuoi...capitano un pò troppo spesso ultimamente...dici che sarà la vecchiaia..?
    Mah.....
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  21. Non prendertela Patty, ci sono giornate così, poi passano. Io non mi faccio più tante domende, aspetto momenti migliori e cerco di prenderla ridendo, sennò, come si suol dire non mi passa più! Ottima questa ricettina, decisamente nelle mie corde, peccato che di questa zucca dalle mie parti manco l'ombra si vede :(
    Un bacione

    RispondiElimina
  22. Ehhh... ma sarà che ti lasciamo da sola a disperarti...!! Sia mai!! Ore no, giorni no, settimane no (odio non esageriamo adesso) capitano a tutti. Siamo un po' come la luna, abbiamo le nostre fasi: qualche volta l'umore cresce e qualche volta decresce fino a diventare nero.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  23. Michi ti manda un grosso bacione sperando di farti sorridere almeno un pò! Ho trovato una zucca molto simile al mercato-in piemonte- ma un mese fa, se la trovo la provo cosi':)-rima pure-. Bacione.

    RispondiElimina
  24. Ciao Patty, prima di tutto grazie per aver messo il banner per il blog candy e buona fortuna!

    Secondo, simpatizzo eccome!!!! Ma ho scoperto una cosa naturale che aiuta, prendo le capsule di Evening primrose http://nccam.nih.gov/health/eveningprimrose/ (non so come si dica in italiano) ma aiuta molto anche per le tensioni premestruali. Prima gli sballi di ormoni erano tali da essere invivibili.

    E ovviamente la cioccolata :-).

    Quella zucca qui in Nuova Zelanda non c'e', anche se una volta un mio amico siciliano l'ha cresciuta, ma adesso se n'e' andato in Australia e non gli avevo chiesto i semi...

    ciao
    A.

    RispondiElimina
  25. Perdonata!!! il piatto rende benissimo...uso anche io quelle zucchine ne vado ghiotto...buon we e alla prox, ciao.

    RispondiElimina
  26. No, consolati, non sei affatto l'unica (e direi che questa sfilza di commenti ne è la prova tangibile!)... possono cambiare le motivazioni, i guai che si combinano in queste situazioni (spero che la mano stia meglio) o le cure, ma la "malattia" sempre quella è!

    Spero che il tuo umore cambi sempre in meglio fino ad arrivare ad un bel giallo canarino!

    Semplice e buono il piatto che proponi.. per la foto, dai la colpa alla luce (che tanto un po' di colpa ce l'ha sempre :P)!

    RispondiElimina
  27. i miei pat-pat sono arrivati in ritardo spero nel frattempo ti sia passato lo stato premestruale, ma è normale, dopo non ce l'avrai più e ti auguro di non accorgertene come è successo a me, da qualche anno....io non cucino quella zucca-zucchina, ce ne sono talmente tante che si dovrebbe mangiare sempre zucchine, poi a Roma ci sono le cosiddette "romanesche" e se devo scegliere preferisco quelle per il loro sapore e croccantezza...un caro saluto...

    RispondiElimina
  28. Ciao, piacere di conoscerti, mi unisco volentieri ai tuoi followers, trovo il tuo blog davvero bello e interessante. Complimenti.
    Alla prossima
    Concetta
    P.S. anche le giornate no servono, ci forgiano il carattere, e c'insegnano qualcosa da ritrovare in futuro.

    RispondiElimina
  29. sono convinta che non sei la sola e siamo in buona compagnia!Non troverò facilmente querlla zucca bianca,ma userò le zucchine normali...che devono essere deliziose cucinate così.una felice domenica

    RispondiElimina
  30. In quei giorni io mi strafogo di cioccolata. Prima che il vasetto cada sul lavandino, rompendo il piatto che era appoggiato e riempiendo di vetri mezza cucina.
    Oppure esco e vado a prendermi un gelato. Sapendo già che un po' di fragola cadrà sulla maglietta bianca.
    Ma poi passano e torna il sorriso, per fortuna!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  31. E già cara Patty, vedo che capita un pò a tutte!!! Giornate nere in cui sprofondiamo per poi fortunatamente risalire a galla!!! Comunque questo piattino mi piace molto...sembra una carbonara di zucca, sicuramente molto gustosa ma meno pesante!! Un bacio e buona domenica!

    RispondiElimina
  32. Sapessi quante volte ho voglia mi mettere la testa sotto la moquette ma poi BISOGNA REAGIRE!!!
    Si fa mente locale e si va avanti proprio perchè noi donne siamo forti e con infinite risorse...
    Intanto ti copio la ricetta,quest'anno ho ricevuto in dono tante zucche per cui una ricetta buona come la tua potrà risolvere il problema di un saporito contorno!!
    Baci

    RispondiElimina
  33. Ecco lo sapevo...manco un attimo e ti si scorda il mandolino!!!
    Preferisci il la o il do?? Io calo sempre di mezzo tono...soprattutto se suono da sola! Ma chi se ne frega...chi mi ascolta non sa riconoscere nemmeno la tonalità!!! Comunque non ho visto nessuno salare l'insalata in spiaggia e culetti peggio del mio giocavano orgogliosamente a palettoni!
    Passa dal lago che ti passa tutto!
    Gianly

    RispondiElimina
  34. Sono sicura che è già passato, vero? Comunque in queste giornate devi trovare sempre qualcosa di buono, così le ricorderai con allegria e ci riderai sopra. Io faccio così, provaci!! Dana

    RispondiElimina
  35. altro che donna double, anche triple e quattrie... guarda a volte davvero mi chiedo come fare.... ma poi passa e ritorno allegra e gioconda come sempre e allora mi dico "è una fase.." si la mia vita è fatta di fasi belle e brutte...
    e la zucca? che belle queste allungate io non le trovo mica sai? e anche la ricetta mi stuzzica se poi diventa piatto unico!!! baci e vedrai che la fase passa :-))))

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...