lunedì 5 dicembre 2011

Pasta fresca time: farfalle di castagne, salsiccia e carciofi

Oh Holy Night - Luciano Pavarotti - Placido Domingo
Il mio periodo "pasta fresca" imperversa alla grande. Ho già parlato di fisse che mi vengono periodicamente. Per non smentirmi, vi comunico che questo è il periodo "sfogliesco", il cui mi sento tanto "rezdora", per dirla alla parmense, e ci do di mattarello all'ennesima potenza. Se non ho altre millanta cose a cui pensare, fare la pasta fresca in casa è un rito che ha un che di liberatorio. L'unica contro-indicazione per me che sono un po' più alta della norma, è il mal di schiena che ne deriva, perché stare chinata sul tavolo troppo a lungo, mi cementifica la colonna vertebrale ed al termine della sessione pastaiola, assomiglio pericolosamente ad una novantenne bisognosa di un trepiede per girare per casa. 
A parte la stesura della sfoglia, stavolta per fare le mie farfalle mi sono seduta. Consentitemelo, ma proprio non ce la facevo! Però questo formato di pasta è divertente e carino a vedersi e se avete gente a pranzo o a cena, sicuramente farete la vostra porca figura! 
L'idea mi è venuta perché qualche tempo fa ho comprato un sacchetto di farina di castagne, la farina di Neccio come si chiama qui da noi in Toscana, che avrei voluto utilizzare per fare un bel castagnaccio. Ci ho ripensato perché in casa odiano cordialmente questo dolce tradizionale, e di mangiarmelo in solitaria proprio non mi andava. Così ho pensato di usarla per delle tagliatelle però che noia, sempre la solita cosa....La farfalla è arrivata spontanea, come un'idea leggera e gentile, uscita dal mio vaso degli attrezzi di cucina, dove tra mestoli, leccapentola, fruste e pennelli vari, alberga inutilizzata una meravigliosa pinza d'acciaio. Ahhhhhhhhhhh.....la posso usare per fare le farfalle! E così è stato. Vi confesso che se possedete questo attrezzo, fare le farfalle in casa è di una facilità disarmante. Dovete dotarvi di un po' di gentilezza ed occhio, ma io sono riuscita a fare 3 etti di pasta in c.ca un'ora, e se lo possa fare io, lo fanno tutti! 
Ecco la ricetta (per 4 persone)
Per la pasta
- 150 gr di farina di castagne macinata a pietra
- 180 gr di farina 00
- 4 uova piccole
- 1 cucchiaio di olio evo
- 1 pizzico di sale
Per il condimento 
- 4 carciofi morelli
- 1 salsiccia fresca di suino toscano
- un ciuffo di prezzemolo
- 1 spicchio d'aglio
- olio evo 
- sale, pepe qb

Preparate la pasta. Miscelate le due farine quindi versatele a fontana sulla spianatoia. Rompete le uova al centro della fontana, unite il cucchiaio d'olio e il pizzico di sale. Impastate a lungo fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica. Lasciate riposare sotto una ciotola di vetro per almeno 20 minuti. 
Nel frattempo pulite i carciofi, passateci accuratamente mezzo limone sopra quindi metteteli in una ciotola con acqua fredda acidulata con il succo di un limone. Una volta in acqua, coprite i carciofi con un foglio di carta da cucina e lasciate stare. 

Stendete la pasta sottilmente con il mattarello quindi con un coltello affilato tagliate delle strisce orizzontali di cm 2,50 di altezza, quindi con la rotella dentellata ricavate dei rettangoli di c.ca 4 cm. A questo punto pizzicate con la vostra pinza, il centro del rettangolo, aiutandovi con il dito indice per non far sollevare la pasta. E voilà, le vostre farfalline sono pronte. Veloci e carine. Mettetele su un vassoio coperto di un canovaccio di cotone e lasciate asciugare. 
Procedete alla preparazione del sughetto. La farina di castagne è dolce ed ha un fondo di "affumicato" molto caratteristico. Ci vuole un sugo che possa smorzare questo sentore, dia sapidità ma anche freschezza ed ho pensato di utilizzare dei carciofi morelli e della salsiccia toscana, lievemente speziata con semini di finocchio. Il carciofo grazie alla sua tannicità, alleggerisce la parte grassa della salsiccia creando un accordo molto accattivante. Ma potete usare la vostra fantasia e la farina che preferite.
Sgocciolate i carciofi e tagliateli a metà quindi ricavate delle fettine sottili. Fate rosolare uno spicchio d'aglio in olio extra vergine in una larga padella antiaderente, quindi versatevi i carciofi e fate cuocere per una decina di minuti, aggiungendo se necessario, una mestolatina di acqua tiepida. Quando saranno al dente, salate ed aggiungete una bella manciata di prezzemolo tritato quindi togliete i carciofi dalla padella. 
Sbriciolate la salsiccia nella padella aiutandovi con una spatolina di legno, fino a ridurla a piccoli pezzi, e quando sarà cotta, mettete da parte. 
Prendete un terzo dei carciofi e metteteli in un bicchiere di plastica con un filo d'olio ed un goccio d'acqua, quindi frullate con il mixer ad immersione fino ad ottenere una crema vellutata. 
Aggiungete i carciofi e la loro crema alla salsiccia e mischiate bene il tutto. 
Fate cuocere le farfalle in abbondante acqua salata (ci vorranno si e no 5 minuti) quindi fate saltare il tutto nella padella con un po' di acqua di cottura e servite. 


Colonna sonora: Oh Holy night è un canto di Natale composto nel 1847 dal compositore francese Adolphe Adam, ma divenuto poi universalmente noto in inglese grazie alla successiva traduzione nella lingua anglosassone. In Italia non è molto conosciuto ma ritengo che sia una delle più belle carole di Natale mai scritte, con un carattere fortemente sinfonico, una costruzione commovente che ricorda molte delle preghiere scritte in musica dai più grandi compositori nella storia. Ho voluto regalarvi la versione cantata da due mostri sacri della lirica, il nostro grande Luciano e l'elegante Placido Domingo. Il loro duetto mi fa lucidare gli occhi e mi stringe il cuore. Se avrete voglia, ascoltate anche questa ed emozionatevi. 


Con questa ricetta partecipo al contest di Sonia "Di che pasta sei?" 













47 commenti:

  1. Paaty questo abbinamento mi piace moltissimo e le tue farfalle sono bellissime...appena smetterò di vergognarmi ti farò vedere quelle che ho fatto con i bambini qualche settimana fa!!! :)

    RispondiElimina
  2. Ma sei una redzora come quella che era andata a MC in una delle prime puntate???^_^ beh, lei almeno ha avuto il piacere di conoscere CC...quanto alle farfalline: bellissime!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Ho provato anche io la farina di castagne nella pasta fresca e sono rimasta conquistata.
    Certo il mio formato era meno bello del tuo ;-)

    RispondiElimina
  4. La prossima volta fai un fischio che vengo a pranzo!!!!

    RispondiElimina
  5. Non parliamo di fisse che in questo periodo i biscotti me li sogno pure la notte :)) Parliamo invece di queste farfalline...ma quanto sono carine? E per restare in tema di fisse è pure il periodo della farina di castagne a gogò. La pasta fresca me la scordo sempre ma queste mi si son proprio ficcante nella testa :D! Un baciotto pupa, buona settimana

    RispondiElimina
  6. wow, bellissimeeeeeeee! perfette... tesoro quando ti leggo mi dai tantissima gioia... buona giornata!

    RispondiElimina
  7. Patty ma che brava!! Sono meravigliose le tue farfalle! Altro che attrezzo, tu sei bravissima :) :)

    RispondiElimina
  8. che dire? queste farfalle sono perfette sei stata bravissima e mi piace molto l'idea della farina di castagne utilizzata nella pasta fresca!!! buon pomeriggio :-)

    RispondiElimina
  9. Stre-pi-to-se!!!! Belle, bellissime, mi piace tanto questa ricetta, conosco tutti i prodotti che hai usato e quindi so per certo che è un piatto buonissimo, complimentissimi e un saluto pisano..a presto...

    RispondiElimina
  10. Farfalle, stupende. Brava brava che ti metti così tanto all'opera :)
    Buono anche il confimento, senza dubbio.

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  11. Ciao farfallina,
    ti consola sapere che la mia schiena è altrettanto cementificable e perdipiù ho una statura SOTTO la media :(
    Oh...il 16 esce il nuovo sherlock con il Mitico!!!! Ma perchè non posso averne uno cosìììììì???????????

    RispondiElimina
  12. Anch'io vado a periodi. I primi piatti e i lievitati sono sempre presenti, poi ci sono le "fisse". Adesso sono in piena muffinmania. Ne sforno in continuazione, divertendomi tantissimo!
    Bellissime le tue farfalle, complimenti davvero!
    Un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
  13. Ciao Patty!!! Mamma mia che ricetta!!!! Davvero squisita, complimenti!

    RispondiElimina
  14. Questi piccoli papillons sono degni di una camicia bianca e di una giacca in velluto!
    Il maestro ha gusto!
    Ti bacio
    Gianly

    RispondiElimina
  15. mi piace l'idea di trasformare le classiche tagliatelle in farfalle! ^_^ sono così tenere mentre le "pizzichi" ^_^ e hai ragione, è un formato di pasta che riesce a rendere vivace e non troppo "serio" qualsiasi sughetto! MI piace davvero! un bacio grande cara e sono supercontenta che parteciperai al mio contest!! ^_^

    RispondiElimina
  16. Spettacolo puro: tu e la tua creazione!
    Uno di quei piatti per cui potrei mettermi a leccare il piatto senza ritegno (che è praticamente lo stadio successivo alla scarpetta :P)

    Me la salvo questa ricetta, oh sì che me la salvo!
    Bacioniiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  17. Patty, ma che invidia, io che non riesco a stendere una sfoglia neanche prendendola a martellate...forse serve un pò di leggiadria...ecco dove sbaglio!
    Mi farebbe davvero piacere provare il sapore di queste farfalline...dovrò darmi da fare...300 gr in un'ora, mi sa che rinuncio!

    Bravissima loredana

    RispondiElimina
  18. Ma le hai fatte perfette! Non sapevo che andassero pizzicate...tu guarda. Quel sughetto è la morte loro, bravissima!

    RispondiElimina
  19. 'nnaggia a te, ora mi tocca comprare pure una pinza...!!!
    ;))))))))))))))))

    RispondiElimina
  20. Ciao Patty è un piacere conoscerti!!
    Stupende le tue farfalle, mi stampo la ricetta e provo a farle.
    Mi unisco anch'io ai tuoi lettori così non ti perdo più di vista :-)
    A presto!!!

    RispondiElimina
  21. Cioè, vuoi dire che se ci sei riuscita tu ci riusciamo tutti??? Mi dispiace deluderti, ma non credo proprio: sei troppo ottimista!
    Ottime, davvero ottime... ma visto che fai sti piatti sopraffini, perché non pensi qualcosa gluten free anche per il mio contest?
    :*

    RispondiElimina
  22. ahahah, Patty, mi hai fatto troppo ridere :D
    Deliziose le tue farfalline, valgono bene una gobba ;)
    Un bacione

    RispondiElimina
  23. Ma che meraviglia queste farfalle! Non avevo mai pensato di farle in casa.. grosso sbaglio, a cui rimedierò sicuramente!
    E ... come ti capisco per il mal di schiena da altezza :S

    RispondiElimina
  24. bellissime e perfette, questo piatto in primo piano poi stuzzica l'appetito. Bravissima

    RispondiElimina
  25. che bone, con quel sughino di carciofi e salsiccia poi!

    RispondiElimina
  26. Belle! Non ho mai pensato di usare la sfoglia per fare le farfalle! E' un formato carinissimo...! Un abbraccio

    RispondiElimina
  27. Mi sa che, finche' sono a dieta, mi tocchera' stare lontana dal tuo blog...CHE FAME!!

    RispondiElimina
  28. anche a me è venuto lo schiribizzo di usare la farina di castagne per la pasta, ma ancora è nella fase progettuale, mi manca il tempo, mannaggia! le farfalle sono uno spettacolo e il sughetto meraviglioso, bravissima!!!! un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  29. Ciao!!! ecco chi ha ingegno! non avrei mai pensato di usare le pinze per fare la pasta fresca!
    Ricetta eccezionale :)

    RispondiElimina
  30. eccoti quiiii tesorina, fai delel cose da leccarsi i baffi, andante in sintonia con la farina di castagne!!eh...bacioni

    RispondiElimina
  31. Dei piccoli gustosi capolavori, inserisco subito e mi scuso per il ritardo!
    Un abbraccio
    Sonia

    RispondiElimina
  32. Ma che spettacolo!!!! Silenzio....parlano le farfalle di Patty...

    RispondiElimina
  33. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  34. bellissime..la pinzetta mi ha conquistato...da vera artista!!!

    RispondiElimina
  35. Bellissime le tue farfalline e la farina di castagne deve essere eccezionale per fare la pasta anche se non l'ho ancora mai provata!!! Mi hai convinta e proverò anche io...Ottimo anche il condimento!! Un bacione e buona festa!

    RispondiElimina
  36. che bell'idea la pinza!!! Non ci avevo pensato; grazie, farò tesoro del tuo consiglio!
    Ero lì che ti stavo per ricordare che esistono anche le sedie quando ho letto... che ti sei seduta! Vabbè, dai, ti perdoniamo! Caso mai la prossima volta scendi anche dai tacchi...
    Beh, cara Pat, che ti devo dire? Che come sfoglina sei il top? Penso che il risultato si veda dalle immagini, quella fila di farfalle è perfetta e bellissima e la tua pasta... avrei tanto voluto affondarci la forchetta dentro! Brava Pat! Pensa che io, invece, ho fatto proprio il castagnaccio (lo posterò tra qualche giorno) e me lo sono mangiata in solitario... a mio marito non piace (però... 'na goduria...)
    Un bacione

    RispondiElimina
  37. Mai mangiate: sono veramente gustose le tue farfalle, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  38. bòòòòòòne 'odeste farfalle!!!
    o brava, bella e simpatica :-))
    E' stato fantastico conoscerti
    a presto
    Cristina

    RispondiElimina
  39. Patty, che meraviglia sia la pasta che il sugo!!!
    E grazie anche per la canzone, stupenda!!!
    A presto baci

    RispondiElimina
  40. Ciao Pat! Le tue farfalline sono così leggere e poetiche! Io adoro la farina di castagne, una cifra tanta, ma la pasta ancora mi manca.. avrei fatto la solita tagliatella, ma queste farfalline mi sfrizzolano di brutto! Devo andare alla ricerca della pinza (ahahah, per quelle volte che l'userò! però senza come si fa?)
    Un bacione (ti ho vista nelle foto di Milano con la Cris e le altre, che bella sei)

    RispondiElimina
  41. eh! sisssiii! io c'ho un link segreto con una di voi alla tavola rotonda, la Cris! e vi ho viste tutte bene: bellissime donne, e tu sei così solare, sembri anche più giovane della fotina-avatar.. che già ti fa ragazza alla grande! Io i biscotti li ho sparati l'altro ieri.. una cifra, già tutti finiti :) baci!

    RispondiElimina
  42. Caspita che brava che sei! Tiri anche la pasta con il mattarello? Io ho provato una volta ma è stato un diusastro. Adesso la tiro con la macchinetta. Anche io faccio una pasta con la farina di castagne e la trovo buonissima. Bella ricetta, me la segno sicuramente. Grazie per la visita al mio blog.

    RispondiElimina
  43. Mai mangiata la pasta di castagna! Cosa mi sono persa..!! Bravissima, tutto veramente ottimo!!!
    Buona domenica e a presto I cuochi di Lucullo

    RispondiElimina
  44. ciao Patty, innanzitutto grazie mille per essere passata da me e per i complimenti, non sai quanto mi fa piacere, x me sei una maestra! proverò a fare la pasta alla castagna, adoro letteralmente questo frutto! un bacio!

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...