mercoledì 4 gennaio 2012

Biscotti succhialatte per la colazione

Moon River  - Breakfast at Tiffany's - H. Hepburn
 Nel mese di Dicembre le cucine di tutte noi sbuffano e stridono come vecchie locomotive, intensamente prese dalla megaproduzione di piatti incantevoli, deliziosi, festaioli e ospitali. Piatti che la maggior parte di noi non riesce, non può o non vuole immortalare per una moltitudine di ovvie ragioni. Personalmente, quando devo preparare la cena per un convivio con parenti o amici, a tutto penso meno che al blog. Passo giorni a lambiccarmi sul menu sfogliando libri e riviste che poi abbandono in giro per casa, sugli abbinamenti, sulla difficoltà ed i tempi di esecuzione e proprio non mi passa per l'anticamera del cervello di ipotizzare anche se un pur minimo styling (se così posso chiamare la composizione delle mie modeste fotografie) dei piatti della serata. La sola idea mi butta nell'ansia più grigia ed è per questo che la regola sovrana che mi sono posta da sempre è mai pensare al blog quando ho ospiti a cena
Certo questo è un peccato perché con tutti i piatti preparati nei giorni scorsi, avrei potuto campare per almeno un mese di post già pronti senza dover passare i prossimi week end dietro i fornelli! La ragione per cui si postano spesso dolci, biscotti e similia, è proprio dovuta al fatto che si possono preparare in anticipo e fotografare con calma, anche il giorno dopo! 
Così oggi trovate una ricetta che ho preparato già qualche tempo fa, dopo il fulminante innamoramento avvenuto con il suo incontro qui. Conoscete tutte Tuki e l'affidabilità delle sue straordinarie preparazioni. A parte la bellezza delle foto che contraddistinguono ogni suo post, i suoi piatti sono sempre precisi, dettagliati e di sicura riuscita per chiunque. 
La colazione è per me il momento più intimo e importante della giornata. Il risveglio silenzioso nel tepore della casa, una lieve musica che accarezza le mie orecchie assonnate bisognose più di note che di parole, l'inebriante profumo di caffè o del mio te preferito che mi ricorda l'inizio di un nuovo giorno. Mi piace che la tavola sia ricca di cose buone e di biscotti inzupposi, di quelli che ti succhiano mezza tazza di latte al primo tuffo! Quelli che devi stare attenta a non tenerli un secondo di più nel liquido caldo se non vuoi che la loro metà si tuffi irrimediabilmente nella tazza e non nella tua bocca. Questi biscottoni qua sono proprio loro, inzupposi e succhialatte per la felicità di noi amanti dell'inzuppo. Sono biscotti che sanno di antico, di forno e di casa della nonna, di semplicità e se vi piace potete variarne l'aroma secondo il vostro gusto. Il mio spirito old fashioned ha scelto i semini di anice: un'epifania di gusto! 
Vi riporto la ricetta esattamente come ce l'ha regalata Tuki. Per la prima volta io ho usato la metà delle quantità, sbagliando perché i biscotti sono durati il tempo di un respiro. Li rifarò prestissimo e questa volta userò la quantità proposta da Tuki. 
Ingredienti per una 80na di biscotti
1 kg di farina 00
4 uova medie 
300/350 di zucchero semolato
200 fr di olio vegetale (io ho usato solo extravergine ma potete "tagliarlo" al 50% con olio di semi)
100 gr di latte
20 gr di bicarbonato d'ammonio (detta anche ammoniaca per dolci)
un pizzico di sale
la scorza grattuggiata di un limone (o semi di anice, o scorza d'arancia o l'aroma che preferite voi)
i semi di una bacca di vaniglia. 
Battete le uova con lo zucchero il sale e la vaniglia nella vostra impastatrice con la foglia. Dovete ottenere un composto spumoso ma non montato. Unite ora l'olio ed amalgamare il tutto. Sciogliete il bicarbonato d'ammonio nel latte tiepido ed aggiungetelo al composto mescolando molto bene. 
Versate infine la farina ed impastate il tutto. Dividete l'impasto che sarà molto liscio e non appiccicoso, in 8 parti con cui formerete dei salsicciotti di c.ca 30'/40 cm di lunghezza. Rotolateli nello zucchero semolato prima di sistemarli nella teglia (massimo 3 per teglia perché crescono molto). Pressateli ad uno spessore di 1 cm o poco meno (crescono). Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 15 minuti o fino a quando avranno raggiunto una lieve doratura. Sfornate. ATTENZIONE: l'ammoniaca rilascerà dei gas molto sgradevoli per cui aprite con cautela ed allontanatevi dal forno. Non sono pericolosi ma hanno il terrificante odore dell'ammoniaca ed i vostri bambini potrebbero chiedervi sconvolti cosa diamine stiate cucinando. Trasferite i biscotti sul tagliere ed affettateli per sbieco ottenendo dei grandi biscotti larghi almeno 2 cm. Sistemateli nuovamente sulla teglia sul lato del taglio, e lasciateli biscottare in forno per altri 10 min. Scegliete voi il livello di doratura. A me piacciono piuttosto croccanti. Lasciate raffreddare su una griglia e teneteli chiusi un una scatola di latta. Buon inizio di giornata! 
COLONNA SONORA: Chi di noi non è innamorata perdutamente di "The face", come veniva chiamata amabilmente Audrey Hepburn? I suoi film ci hanno fatto sognare e lo fanno tutt'ora, senza esclusione. La sua grazia, la sua bellezza di fragile cerbiatto inconsapevole di tale charme, la sua insuperabile eleganza l'hanno trasformata in un'icona che ogni donna ha sperato almeno una volta nella sua vita di emulare. E su tutti giganteggia la Ms Golightly di Colazione da Tiffany, una ragazza confusa, sopra le righe e straordinariamente indifesa, che ci strazia il cuore seduta sul quel ballatoio con in mano una chitarra piccola piccola, cantando a fil di voce una meravigliosa ballata tra le più belle mai scritte per il cinema. Ve la dono, direttamente dalla sua indimenticabile voce. 

43 commenti:

  1. che meraviglia questi biscotti,devono essere buonissimi...è proprio vero,durante le cene non si trova mai il tempo (nè la voglia) di fotografare!!!ciao!!

    RispondiElimina
  2. Buongiorno!!! Hai proprio ragione...neanche io fotografo mai quello che preparo per le cene con gli ospiti e questo sicuramente è un peccato, ma essendoci già lo stress da prestazione mi sembra giusto almeno evitare quello delle foto!!! Questi biscotti li avevo visti da Tuki e trovo che anche i tuoi sono perfetti!!! Un ottimo biscotto per cominciare bene la giornata e farsi delle coccole...Un bacione!!

    RispondiElimina
  3. Booooni!Ecco, l'innamoramento fulminante ha colpito anche me!Io non faccio praticamente mai colazione (so che sbaglio ma .. proprio non ce la faccio, d'inverno poi ancora peggio, preferisco stare un po' di più sotto le coperte, con il risultato che alle 11.00 ho già una fame porca!), ma per questi biscotti succhialatte farei volentieri un'eccezione!Mille baci e buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Cara Patty, prima di tutto ti auguro un anno meraviglioso :-)))
    Quando ho letto il titolo del tuo post ho pensato... la Patty ha trovato la ricetta dei Brasciadei... i biscotti della mia infanzia (che continuo a mangiare). Sono valtellinesi, e hanno la forma di una grossa cannuccia, perchè questo è il loro utilizzo! Dopo aver morso le due estremità, si immergono nel latte e si succhia. La parte esterna rimane croccantina e dentro si ammorbidiscono, la ricetta è segretissima :-(
    La tua ricetta dei tuoi "succhialatte", me la salvo e li proverò il prima possibile (ho anche dell'ammoniaca per dolci che non ho ancora utilizzato!), perchè i biscotti da inzuppo, e latmosfera che hai descritto mi piacciono tanto!
    Un bacione

    RispondiElimina
  5. WOW ke belli!! Ho giusto giusto una carenza di biscotti per la famiglia (il che, dopo l'intensa produzione dello scorso mese per i regali golosi .... fa pensare!!) e mi sa che ti copio quelli che sembrano i biscotti più sani e più buoni dopo i bagordi e le *porcate* dei giorni scorsi....
    Si e per giunta ho tutti gli ingredienti *speziali* da inserire... potrei quasi farne alcuni per tipo. E brava la Sciura Patty!!
    Buona giornata.
    Nora

    RispondiElimina
  6. Ho la tua stessa regola: se ho ospiti niente foto, mi ci manca solo quello di stress, e come minimo inciamperei nel cavalletto...a parte il fatto che dovrei giustificarlo!!!
    Questi biscotti li ho fatti anche io, li inzuppo nel tè e non nel latte che non mi piace e sono assolutamente meravigliosi!!!

    RispondiElimina
  7. Io utilizzo per il blog anche le ricette di quando ho gente a cena, perché altrimenti non ce la farei.. non avendo ancora una cucina mia, posso spignattare solo nei momenti di pausa, e quindi la utilizzo appieno, quando posso, però capisco bene la tua regola aurea!

    Questi biscotti li avevo già visti ed amati da Tuki.. li sperimenterò quanto prima, perché mi attraggono assai!

    Punto 3. Mai visto "Colazione da Tiffany" (ma ho letto il libro, almeno).. rimediare nel 2012!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Ahhhhh, se mi parli di biscotti succhialatte non ci vedo più. E’ la colazione che preferisco in assoluto quella con in biscottoni “della nonna” che prosciugano ciascuno mezza tazza e la prossima volta che li farò mi ricorderò di provarli con l’anice per un profumatissimo inzuppo. Un baciotto bella gioia, buona giornata

    RispondiElimina
  9. Succhialatte....mi fai morire dal ridere cara Patty!!!
    Ho copiato passo passo e li farò per mio marito.
    Un abbraccio,sei stata bravissima.

    RispondiElimina
  10. Mi piacciono tanti i biscotti o i cake anche per questo motivo... li prepari in anticipo e li fotografi con calma:-)) Questi biscotti sanno di buono e sono davvero perfetti... quanto mi piace la prima foto!! Un grosso abbraccio e buon 2012!!

    RispondiElimina
  11. Io mi rammarico sempre perché le cene con gli amici sono sempre di sera e già il pomeriggio non c'è più luce... ho imparato a mettere da parte una piccolisssima porzione... così da campare anche il blog! ;)))... meno male che stavolta erano biscotti!
    P.s. Adoro anche io Audrei! :*

    RispondiElimina
  12. Caspita! Alla veneranda eta' di 50 anni, non ho mai fatto i bis-cotti...e si' che ho anche le ricette della bis-nonna toscana. La mia mamma ha una foto da giovane, con i capelli corti e lisci e la frangetta e un elegantissimo vestito, in cui e' identica a Audrey Hepburn...io assomiglio a mio papa'....

    RispondiElimina
  13. ...certo che leggere il tuo post con in sottofondo la dolce voce di Audrey Hepburn...che sogno...e che biscotti meravigliosi!
    Mi sembrano anche molto semplici da fare.......purtroppo però io ho un problema con l'ammoniaca per dolci, proprio non ce la faccio ad usarla. Mi sembra di sentirne il retrogusto...dici che se uso un pizzico di normale lievito guasto il tutto?
    baci!!!

    RispondiElimina
  14. che meraviglia questa biscotti.. li inzupperei volentiere nel latte di domattina

    RispondiElimina
  15. questi biscotti sono troppo buoni, proprio dieci minuti fa sfogliavo un ricettario di mamma dove c'erano questi biscotti qui.. e mi era venuta la voglia di farli :)
    Un bacione e buona giornata :**

    RispondiElimina
  16. Buon anno Patty! Io ci provo a fotografare anche quello che preparo per gli ospiti, ho scoperto che a loro piace molto finire in qualche modo nel blog :) Grazie per la colonna sonora, una delle mie canzoni preferite e il uno dei miei film preferiti!
    Babbo Natale mi ha portato Mister Ken ;)

    RispondiElimina
  17. Pienamente d'accordo con te praticamente su tutto quello che hai scritto
    Non trovo mai tempo per fare foto se ho 10/12 persone a cena
    I sapori del ricordo quelli della cucina della nonna sono in assoluto i migliori e quelli che amo ritrovare dove e come posso
    La colazione è il pasto più bello, quello in cui il cibo mi coccola di più e quesi biscottosi biscotti sono veramente favolosi!
    un abbraccio
    Alice

    RispondiElimina
  18. ciao bella Patty tanti auguri di Buon anno...biscotti biscotti tutta la vita, che bella ricetta divertente. Cara Audrey...se ti va ho lasciato un pensiero per te! bacio mony

    RispondiElimina
  19. Buoni questi biscotti, mi sanno di buono e di semplice. Brava Patty!

    RispondiElimina
  20. Anch'io in questi giorni sto biscottando! :)
    Per i tuoi biscotti mia mamma andrebbe fuori di testa! li proverò sicuramente. un abbraccio e ancora buon anno1

    RispondiElimina
  21. sono stata attirata dal nome curioso di questo biscotto che a vederlo bene ingolosisce parecchio pure me...baci

    RispondiElimina
  22. Penso a quella ballata e mi vengono le lacrime agli occhi...grazie.
    E grazie per questi biscotti che proverò, adorando anch'io colazione e biscotti inzupposi.
    Sabina

    RispondiElimina
  23. Anche per me la colazione è fondamentale, io sono un po rompiscatole anzi, non riesco a farla fuori, io devo farla a casa in pigiama, con il mio 1/2l di tè e con il pigiama, seduta tipo ragno sulla sedia della cucina...mi cambia l'umore senza colazione! Mi piacciono molto questi biscotti...domani me li faccio!
    P.s...buon anno Patty...un bacione forte!!

    RispondiElimina
  24. @ Ichigo e Patrizia: sono contenta che la pensate come me!
    @Meggy: provali e fai una bella colazione così vai avanti tutta la mattina come un trenino!
    @Ale:Brasciadei? ma dove sei trovano? Nooo...li voglio anche io, voglio sapere tutto! Adesso faccio una ricerca, mi incuriosiscono troppo. Un bacione grandissimo anche a te!
    @Nora: fammi sapere come ti vengono, mi raccomando!
    @Arabafelice: te lo immagini stare con il fiato sul collo al tuo ospite per fotografare in macro il suo filetto? Noooooo....
    @Giulietta: nell'attesa che tu provi questi biscotti, ti ordino di vedere Colazione da Tiffany immediatamente! Una mancanza troppo grave!
    @Federica: lo so, lo so il tuo debole per i biscotti! Con l'anice mi fanno impazzire.
    @Mariabianca: il nome gliel'ho dato io perché si inzuppano che è un piacere e succhiano via tutto il latte dalla tazza! Tuo marito gradirà di sicuro!
    @Marifra: grazieee...avere un complimento da te sulle foto mi commuove ed inorgoglisce...le tue sono sempre così belle!
    @Stefania: e' così...anche per questo io evito di incasinarmi, già non ho una macchina come si deve, la luce per me è fondamentale. Ti mando un bacione Audrey!

    RispondiElimina
  25. eh sì, anche io avrei potuto approfittarne dei vari piatti preparati per le feste per fare qualche post, ma se tiravo fuori la macchina fotografica ero FINITA! hehehe..
    vabeh.. pazienza. :)
    Secondo te è un impasto che si può mettere nella sparabiscotti? ora mi è presa la scimmia per quell'arnese.
    ciao :)))

    RispondiElimina
  26. @Roberta: che curiosità! Vorrei proprio vedere la tua mamma in quella foto|
    @Simo: non so proprio dirti. L'ammoniaca non fa solo lievitare, ma contribuisce a dare quella friabilità speciale che con il lievito non ho ancora mai avuto. ti posso solo dire che dopo un'oretta quell'aroma non si sente già più. Se provi con il lievito, fammi sapere.
    @Elena, Ribes: grazie, farli è davvero velocissimo!
    @MArina: Mr Ken? Superforzuto? Allora chissà quante cose farai prossimamente! Ti mando un bacione.
    @Alice: grazie carissima, anche tu del partito del breakfast!
    @Monica: passo subito!
    @Zia Elle: grazie carissima, troppo gentile.
    @Benedetta: un bacione anche a te
    @Scarlett: il nome arriva direttamente dalla mia fantasia malata, ma che vuoi farci, ogni tanto mi parte l'embolo!
    @Sabina: anche a te groppone eh? Io la so a memoria da quante volte l'ho ascoltata e cantata.
    @Greta: ti vedo proprio, lì lunga lunga che coccoli il tuo tazzone...io non posso farne a meno: odio fare la colazione al bar, in piedi come i cavalli!

    RispondiElimina
  27. @al cuoco: Ahahahaha....anche a te partono gli emboli? Vabbè, io credo che farò torte chiffon per un paio di mesi tanto mi piace quello stampo! Comunque l'impasto è troppo sodo per passare nella sparabiscotti. Devi darti da fare con la frolla montata o con qualche composto a base di meringa come "i brutti boni" o le paste di meliga. Hai un milione di possibilità! Buon divertimento!

    RispondiElimina
  28. Mi ricordo Ms. Golightly in Colazione da Tiffany che la mattina sorseggiava il latte in un bicchiere da champagne con una grazia e un fascino che solo la Hepburn poteva avere. Meravigliosa. E bellissimi questi biscotti, molto carino come li hai chiamati :D Buon anno nuovo!! :)

    Barbara

    RispondiElimina
  29. que delicia Patty, me encanta, una buena manera de empezar este 2012! la mejor!! Besitos

    RispondiElimina
  30. Ciao Patty!
    Un viso indimenticabile, una colonna sonora indimenticabile. Che siano anche questi deliziosi biscottini indimenticabili?
    Un abbraccio e un grande augurio di Buon Anno Nuovo
    Alessia & Tiziana

    RispondiElimina
  31. Ahhh anche io non faccio foto quando preparo per gli ospiti, lo faccio solo in rarissimi casi, altrimenti vado in confusione. Questi biscotti li trovo divini, me ne basterebberto tre per fare una perfetta colazione! Un bacione

    RispondiElimina
  32. Aaaaaaahhhhhhhhh: li voglio adesso!!! La colazione è il mio pasto preferito!!! Non faccio discriminazioni: biscotti, torte, crostate, ciambelloni.. Però quando vedo dei biscotti come questi, ragazza mia, il mio cuore palpita... belli e semplici, come piacciono a me! Grazie, una bellissima ricetta!

    RispondiElimina
  33. Invitante e appetitoso come il tuo blog.

    RispondiElimina
  34. un post meraviglioso, che condivido in pieno, rovinato dalla parola Succhialatte AHAHAH
    Ho afferrato il concetto, è che la parola mi stride, non so com'è :)

    Ciò detto tesoroooooooo... che belli questi biscotti, ne avevo fatti un paio simili anno scorso, ma con il cioccolato e in cranberries, alla maniera dei cantucci. Anche per me la colazione è il momento più importante, adoro farla da sola. Purtroppo ultimamente la condivido con una mamma un pò esaurita che appena si alza stritola bottiglie di plastica producendo quell'odioso rumore che per lei è antistress, per me è stress pure. Passerà, le scuole per fortuna aprono dopodomani e io sarò nuovamente sola :D
    che figlia adorabile.

    Miss you, ma oramai manca davvero poco e ci vediamo, che bellezza. Non conoscevo Tuki e ti ringrazio infinitamente per avermela fatta conoscere... è bello che i blog servano anche a questo.

    p.p.s. poi vado. Sono troppo felice quando vedo che ti dai alla pasta all'uovo, saprò a chi andare a spaccare le balle quando mi verrà il trip pure a me. Nel frattempo...ti aspetto il 21. Ho pure un'altra marmellatina questa volta invernale da farti assaggiare :)

    RispondiElimina
  35. meravigliosa mi stupisci sempre

    RispondiElimina
  36. gli anicini!!! (ma senza anice... almeno nella tua versione). Così li chiamiamo dalle mie parti e sono buoni buoni. Anch'io consulto sovente "la ciliegina", è sempre un punto di riferimento, ma direi che la tua esecuzione è da manuale. E a prop di "esecuzione": che dici? Secondo te, mi piace Audrey???
    Un bacione, cara amica e a presto

    RispondiElimina
  37. Ciao cara Patty dopo tutti i pitti preparati per queste feste questi biscottini per la colazione sono davvero ottimi!
    Se ti va vieni anche tu a vedere il nostro blog.

    Elisa e Laura.
    Semplicemente buono

    RispondiElimina
  38. Cara Patty,

    How nice to see a truly authentic biscotti recipe on your blog! I loved your description of people who "love to soak" their biscotti in their drinks... you sold me on this version for that very reason! It is so satisfying to be able to leave it until you think it's ready, without it just disintegrating into your drink!

    Hope you enjoyed a wonderful holiday season, and Happy New Year!

    RispondiElimina
  39. succhialatte è una definizione strepitosa, in perfetto stile "andante con gusto" :-))
    buona befana
    ps: hai pagato il bollo sulla scopa? pena sequestro del mezzo e non si vola......

    RispondiElimina
  40. che buoni!!!questi sono quei biscotti che come li inzuppi ti portano via la tazza del latte!!!prendo subito nota!grazie!

    RispondiElimina
  41. Sono passata per lasciarti un augurio di felicità per il nuovo anno,,, ma ho anche trovato una ricetta deliziosa. Come al solito nel tuo blog si trovano vere bontà! Buon anno...

    RispondiElimina
  42. Raccontata in questo modo e con questi biscotti...non solo mi fai rivalutare la colazione come il momento più importante della giornata...ma soprattutto...mi fai venire voglia di fare colazione ADESSO! nn so se mi sono capita...:)

    RispondiElimina
  43. Ciao Pat! Che bello ripassare dal tuo blog! Ci sono sempre cosine buonissime e chiacchere simpatiche! Sono daccordo per quanto riguarda il momento della colazione.. Attimi di trans che servono a rimetterci in armonia col mondo, almeno per quanto mi riguarda!
    baci a presto:**

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...