lunedì 28 maggio 2012

Budini di cicorietta di campo con salsa di fagioli cannellini, salvia e mazzancolle in tempura di riso per l'MTC di maggio

The long and winding road - The Beatles
Ragazze che flosceria. 
Sono arrivata alla fine del mese di maggio a pelle di leopardo. Tanto per non farmi mancare niente, ho passato il sabato e la domenica di questo week end appena svanito, a fare una delle cose che odio di più dal profondo, superata solo dai periodici appuntamenti dal dentista: il cambio di stagione! Sono certa che se indicessi un sondaggio nel mondo femminile, almeno il 90% mi confermerebbe la stessa cosa. Perché? Come mai? Eppure non è una cosa così complicata! 
Si, se sei un uomo e quello che devi fare è giusto togliere e riporre le scatole al loro posto una volta terminata l'operazione, avendo appena superato lo sforzo di scrostarti dal divano. Ma cosa ne dici di 6 lavatrici in due giorni, e conseguente operazione di stiratura per mettere via panni e pannucci puliti e profumati? Senza togliere che chi lavora tutta la settimana, lava, asciuga e impila la sera dopo cena piramidi di roba, che si accatastano fino al momento in cui inorridite, riusciremo a mettere mano alla piastra arroventata, e che in genere si riduce al sabato o la domenica! Fino a quel momento la nostra casa assomiglia ad una di quelle puntate di "Sepolti in casa" trasmessi da Real Time TV, dove uno si domanda come si possa ridursi in tale stato: si può, credetemi, si può! 
E siccome per mettere in ordine bisogna prima fare casino, è molto facile che una casa di 67 mq distribuita su due piani, durante il cambio di stagione finisca con l'assomigliare pericolosamente ad un campo minato dove siano appena esplose tutte le mine! 
Dato che gli ultimi 4 week end mi hanno visto girare in lungo e in largo per Italia ed oltre, dovevo prima o poi scontare il gozzoviglio e questa volta non ho potuto sottrarmi. Fortunatamente 2 giornate calde e di sole hanno aiutato non poco e il grosso dei lavori è quasi finito. 
Adesso riesco anche a trovare il letto!
Acquolina mi scuserà. E spero anche Ale e Dani perché voglio ammettere con completa onestà che a questa tornata non volevo partecipare. 
Se posto praticamente allo scadere del tempo è perché alla fine ho capitolato e raccogliendo le poche energie rimaste, ho deciso di provarci.
Sia chiaro: adoro la proposta di Francesca, ed il budino salato è stata una scoperta che farà da adesso in poi parte dei miei menu per cene o pranzi da porca figura. Ma onestamente non ho avuto tempo un solo istante di concentrarmi sulla sfida. Mentre nelle precendenti edizioni, non è passato giorno in cui non avessi in mente almeno due o tre idee su cui lanciarmi, questa volta nulla. Il vero budino era il mio cervello, stramazzato dal lavoro e dalla stanchezza fisica. E un po' anche dalla fatica della sfida (sono alla mia 12 partecipazione...un calo di prestazione ci sta, vero?)
Se adesso sono qui a postare questa roba ignobile, è perché lo scorso fine settimana sono andata in Molise e mia suocera mi ha fatto trovare una sacchettata di meravigliosa cicorietta di campo, bella pulita e pronta per essere cotta. Una gran parte se ne è andata così, saltata in padella con uno spicchio d'aglio. Buona da far paura. Solo dopo averla assaggiata, mi è balenato un "forse potrei farci il budino". Un rigurgito di orgoglio mtchallengesco si faceva sentire, anche se flebile. 
Ho congelato la cicoria ed ho aspettato la domenica successiva per prepararlo. 
Sugli abbinamenti invece ho avuto difficoltà. La salsa di cannellini è arrivata praticamente subito: l'elemento dolce e morbido a bilanciare la naturale amarezza della cicoria. Una salsina semplicissima, aromatizzata con salvia, rosmarino e aglio che è davvero deliziosa e molto toscana. 
Il terzo elemento richiesto dalla sfida invece, è stato un patimento. L'ho buttato lì senza pensarci troppo. Niente lievitati o frolle o crostini...troppo tempo e poca voglia. Il fritto mi sembrava la soluzione più veloce e facile. 
In più ho una pianta di salvia gigante in terrazza e me la salvia fritta mi garba un monte! Vada per la tempura di salvia e....mazzancolle. Si, un altro elemento dolce per contrastare il budino. 
Questa volta per friggere ho usato una pastella con farina di riso. Ho letto da qualche parte che la farina di riso conferisce maggiore croccantezza alla tempura in quanto assolutamente priva di glutine. 
Si amalgama con difficoltà ma il risultato è davvero sorprendente. 
Ingredienti per 6/8 budini
- 500 gr di cicorietta di campo già lessata
- 100 gr di panna fresca
- 40 gr di pecorino di Pienza grattuggiato
- 2 uova
- 1 spicchio d'aglio
- olio extravergine d'oliva
- sale - pepe 
Per la tempura di riso
- 200 gr di farina di riso
- 200 ml birra ghiacciata
- 50 ml acqua ghiacciata qb
- 2 cucchiai di olio evo
- sale
- 100 gr di salvia con foglie grandi
- 24 mazzancolle
- olio extra vergine d'oliva per friggere
Per la salsa di fagioli cannellini
- 250 gr di fagioli cannellini già lessati e con la loro acqua
- 2 rametti di rosmarino
- 2 foglie di salvia
- 1 spicchio d'aglio
- olio evo
- sale - pepe
Preparate la pastella per la tempura. Versate la farina in una ciotola di acciaio. Potete mettere la farina in frigo la sera prima così sarà fredda. Aggiungete la birra e l'acqua e mescolate con una frusta fino ad ottenere un composto grumoso. Aggiungete l'olio ed il sale, date un'ultima mescolata, ma non troppo, quindi coprite con la pellicola e mettete in frigo almeno mezz'ora.
Preparate i budini. Non avendo mai preparato un budino, ho seguito pedissequamente le indicazioni di Acquolina e le sue proporzioni, aumentando leggermente la quantità di formaggio perché l'amarezza della cicoria richiede elementi che la bilancino. La panna aiuta ed il formaggio deve essere un po più presente. Saltate la cicoria in una padella antiaderente con uno spicchio d'aglio. Quindi salate e mettete in un bicchiere per mixer ad immersione con il suoi succhi. Aggiungete la panna, il formaggio e frullate fino ad ottenere un purè vellutato. Versate in una ciotola e lasciate intiepidire, quindi unite le 2 uova ed amalgamante bene. Imburrate degli stampini (io ho usato quelli di alluminio per il  babà) e riempiteli con il composto battendo la base sul tavolo al termine dell'operazione, per evitare che restino bolle d'aria (come invece è successo a me!). Metteteli in una teglia dove avrete posto sulla base un paio di fogli di carta scottex e 2 dita d'acqua. In questo modo gli stampi aderiranno bene alla base della teglia Mettete in forno preriscaldato a 180° e fate cuocere per 30/35 minuti. 
Preparate la salsa di fagioli cannellini: fate insaporire un filo d'olio con uno spicchio d'aglio quindi mettete in un pentolino i fagioli cannellini con la salvia e il rosmarino. Se i fagioli non avessero il loro liquido, aggiungete uno o due mestoloni d'acqua. Fate insaporire per una decina di minuti, salate e pepate. Eliminate l'aglio quindi frullate tutto con il mixer ad immersione ottenendo una salsa vellutata. Mette da parte tenendo in caldo.
Friggete la salvia e le mazzancolle: Friggete per prima la salvia. Passate la salvia nella pastella e immergetela nell'olio caldo. Friggetela fino a quando la pastella non sarà bella croccante ed i bordi cominceranno a dorarsi. Fate scolare su carta assorbente. Continuate fino ad esaurimento poi friggete i crostacei. 
A questo punto i budini dovrebbero essere pronti. Preparate il piatto con uno specchio di salsa di cannellini su cui posizionerete il budino di cicoria. Versate una cucchiaiata di salsa sul budino, quindi decorate il piatto con la salvia e le mazzancolle. Decorate con qualche goccia d'olio d'oliva extra vergine. 
Servite il tutto ben caldo. 


Con questa ricetta partecipo all' MTC di maggio sul Budino Salato di Acquolina



36 commenti:

  1. Anche io ho sempre odiato il cambio di stagione: infatti ho accolto con gioia il trasferimento in un luogo dove questo problema non sussiste, dato che di stagione in pratica ce n'è una sola!!!

    E meno male che non avevi ispirazione per la ricetta di questo mese...;-)

    RispondiElimina
  2. Cara Patty,
    Se ti dico che non l'ho mai fatto ci credi?
    Ho sempre avuto la fortuna di avere tanti armadi in casa ed anche quando mi sono fatta la casetta con mio marito, abbiamo adibito una stanza intera a cabina armadio ..
    Mi rendo conto ora che ci siamo concessi un privilegio ;)
    In cambio, dovrei fissarmi l'obiettivo di mettere in ordine..
    Ma quella e' un'altra storia :-)
    Le tue ispirazioni sono sempre un capolavoro!
    Io adoro la cicoria, le mazzancolle sono da sempre la mia passione ... e i cannellini da noi viaggiano a go-go.. Quindi Grazie per questa idea favolosa !
    Buon inizio settimana tesoro.

    RispondiElimina
  3. Cara Patty, come ti capisco...da queste parti il problema è che dopo il cambio di stagione ho dovuto tirare di nuovo fuori roba messa via, viaggiamo su temperature autunnali!!

    E meno male che non avevi idee, trvo l'insieme molto equilibrato e la voglia di rubare una foglia di salvia è tanta!

    buona settimana

    loredana

    RispondiElimina
  4. Un piatto veramente gustoso ed elegante!Bravissima!Buona settimana,carina!

    RispondiElimina
  5. E meno male che questa volta non ci hai sprecato troppi pensieri.. a me un abbinamento così non sarebbe venuto in mente nemmeno con una pensata aristotelica!
    Dai, che maggio è alla fine!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. Sono proprio un incanto questi budini tesoro soffici e golosi e per di piu molto molto elganti!!bravissima tesoro,baci,Imma

    RispondiElimina
  7. Elegantissima e sfiziosa ricetta, complimenti! Ciao, buona giornata!

    RispondiElimina
  8. Ciao Patty! Volevo comunicarti che hai vinto il contest La Toscana nel Piatto! Vieni sul mio blog, e contattami via mail (nel mio blog trovi la mia email) in modo da darmi il tuo indirizzo per spedirti il premio!! Ti aspetto!!

    RispondiElimina
  9. io detesto il cambio di stagione!!!! questo budino è elegante e strabuono! Buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  10. Io il cambio di stagione non lo faccio mai ;-)
    O apro un'armadio o un'altro. Et voilà :P
    La tempura è ottima con la farina di riso. Usata pure io con la birra rigorosamente gf.
    Niente male questo budino buttato lì a caso ...
    Senti. Se io buttassi lì a caso qualcosa se ne accorgerebbero tutti! Invece il tuo ... uffa

    RispondiElimina
  11. E meno male che non volevi postare: un capolavoro!
    In quando al cambio di stagione.... lasciamo perdere che è meglio! Buona giornata cara Patty!!!

    RispondiElimina
  12. miiiiiii, quante cose ti devo dire!
    - primo che ero zompata qui leggendo su mt che questo era un lunedì da schifo, e volevo nel mio piccolo lasciarti un commento-pensierino-bacino :*
    - secondo che zompando qui ho trovato il post del budino... e infatti sai che mi chiedevo dove fosse il tuo???
    - terzo che non mi sembra affatto ignobile... e nonostante la mia scarsa inclinazione ai budini salati se me lo trovassi di fronte non fare i tanto la schizzinosa!
    - quarto che anche per i miei gamberoni avevo immaginato una tempura con farina di riso... ma quanto ti capisco, Patty, arranco e corro su tutto (e, sistemato maritozzo e pupetta, nel mio armadio è ancora inverno!)... e i gamberoni del budino alla fine li ho praticamente buttati sotto l'acqua e lanciati sulla farina di riso!
    - quinto... baciiiiii

    ...buona giornata ^_^
    roberta

    RispondiElimina
  13. Senza fiato come sempre, passando di qua...Compliemtni sinceri, cara Patty...Tutto meraviglioso...
    simo

    RispondiElimina
  14. è stupendo da vedere...un piatto davvero invitantissimoooooooo!!!

    RispondiElimina
  15. Quante cose buone in questa ricetta! Hai una mente geniale! E' un piatto da cerimonia Patty!

    RispondiElimina
  16. fatto ieri, ma solo da me. In camera della figlia, infatti, c'erano due o tre "avanzi" della festa che ha dato la sera prima e che hanno aperto un occhio grosso modo quando avevo finito. In tempo per passare alle grandi manovre, fra brande e brandine.
    3 lavatrici per il mio armadio, 2 di routine perchè mi riduco nel fine settimana, e altre 2 per lavare tre paia di lenzuola e di asciugamani etc etc.
    com'era, quella del "goditi la figlia femmina"? :-)))

    Senti, meno male che non avevi l'ispirazione :-))) e comunque, santa suocera, che lei sì che ci dà una mano, solleticando il neurone stanco della nuora. Se vinci, metà premio va a lei, chiaro?? :-)))
    Grazie grazie grazie

    RispondiElimina
  17. Ciccia, alla faccia di esere a pelle di leopardo, con il neurone sofferenta da calo di prestazione... cicoreitte selvatie?...tenpura di riso??? alla faccia ragazza! sei sempre una fuoriclasse, cara Patty!

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  19. Avviso importante per la Patty:
    da me, puoi vincere un cd!
    Gianly

    RispondiElimina
  20. ma che sei matta cara Patty, io amo la tempura sopra persino il cioccolato!!! e la dodicesima edizione di mtc ci sta tutta che ti si è spatasciato il cervello; il risultato però è "otterrrimo" come alle tue solite, i gamberi e la cicorietta di campo, superbo abbinamento; p.s. io straodio fare il cambio di stagione è una di quelle cose che vengono seconde solo al dentista come hai detto tu.

    RispondiElimina
  21. Ciao Patty cara! Come sempre le tue idee sono strepitose, quelle foglie di salvia con la panatura così croccante mi fanno venire un'acquolina! Ne ho anch'io da utilizzare, seguo di sicuro le tue indicazioni per averle belle e appetitose come le tue! ^_^
    Un abbraccio e in bocca al lupo per l'MTChallenge!!!

    RispondiElimina
  22. io invece avevo tante idee ma non ho avuto tempo di metterle in pratica! mi piacciono molto i tuoi abbinamenti, un gran piatto completo con i fiocchi e controfiocchi, altro che semplice budino!!!
    cambio di stagione? non se ne parla, si pesca dagli scatoloni finchè non si trasloca!!!
    ciao
    cris

    RispondiElimina
  23. per fortuna che non ci hai pensato e sei di corsa! mi piace moltissimo, i colori, i sapori, tutto perfetto!!! complimenti :-)
    Francesca

    RispondiElimina
  24. IO invece al letto non arrivavo perchè abbiamo imbiancato e tutto è stato "stivato" nella nostra camera; addesso finalmente riesco a raggiungere l'armadio dove convivono - date le temperature che abbiamo avuto fino alla scorsa settimana - gonne primaverili e giacche autunnali.
    La cucina è invece di pura sopravvivenza e un piatto così fa sognare!
    Claudette

    RispondiElimina
  25. Che bellissimissima ricetta Patty ! E siamo pure in sintonia ,anch'io ho fatto un tempura !Questa cicorietta con i fagioli mi piace assai assai e pure le mazzancolle , rustica e raffinata al tempo . Ti abbraccio

    RispondiElimina
  26. fortuna che non volevi partecipare... fortuna che hai avuto qualche difficoltà e che il cambio stagione ha risucchiato tutte le tue energie!!!!!!! O_O altrimenti, cosa facevi? aprivi una budineria pret a manger???!?!?
    magnifico questo budino. amo la cicorietta di campo ed amo i fagioli....
    quante soddisfazioni signora mia danno le sue ricette..

    RispondiElimina
  27. mmmm... non mi basta la salivazione! Pensa un po' , anche a queste ore...!

    besos

    RispondiElimina
  28. cioè, fammi capire... questa meraviglia qui sarebbe una cosa ignobile?? ma te sei matta sei! questo budino è spettacolare, sia negli abbinamenti che nei colori che nelle consistenze!!! cosa volere di più? cara patty, mi sa che il cambio di stagione ti ha buttato troppo giù...
    per quanto mi riguarda, non c'è nulla che odi di più... e non è per il dover lavare e stirare, no, è perché mi accorgo di non entrare più in un sacco di vestiti, mannaggia!!!
    un bacio grande a una grande amica :)))

    RispondiElimina
  29. Sei uno spasso... Meno lo è il cambio di stagione.. Concordo a pieno!!! Ed è bene sapere che non solo la mia casa sembra un campo di battaglia, come ha detto ieri l'uomo di casa!!! ;)
    In extremis ma hai preprato un budino davvero originale ed invitante! Da vera porca figura ;)
    Terry

    RispondiElimina
  30. Odio il cambio di stagione anche perchè a casa mia quando bisogna farlo spariscono tutti e per magia mi ritrovo a doverlo fare completamente sola! Tesro questi budini sono mitici in bocca al lupo per l'MT!!
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
  31. Stupendi Patty!!!! Un abbinamento di sapori e di colori degno di figurare nelle migliori tavole!!!!

    RispondiElimina
  32. Ciao Patty, volevo dirti che sono finalmente riuscita a postare delle foto decenti e volevo ancora una volta ringraziarti per i preziosi consigli che mi hai dato. Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  33. Penso che in pochi ristoranti si possa trovare un piatto così ben abbinato, preparato e servito.. complimenti! una raffinatezza unica

    RispondiElimina
  34. Il modo in cui accosti sapori e consistenze è sempre interessante.

    RispondiElimina
  35. Emmenomalechenonvolevipartecipare!!!
    Sono praticamente risorta dalle ceneri e...capito qui. Nulla , dice lei, *sono qui a postare questa roba ignobile*... e usa pure la rughetta!
    Piantala di prenderci per il naso (io lo porto basso e cadente...) e fammi capire dove trovi certe idee. Ahhhhhh ho capito, le tieni nella parte alta ... dell'Armadio!
    Complimenti.
    Nora
    P.S. - Inutile dire che ti sono vicina ... io il cambio di stagione l'ho schivato questo WE ma il prox NON ME LO LEVA NESSUNO! :-/

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...