mercoledì 13 marzo 2013

Un Marzo color cioccolato con Paul A. Young: Pane al te, cardamomo e zenzero

Black is black - Los Bravos
Gli alimenti non sono che alimenti, ma il cioccolato è cioccolato. (Patrick Skene Catling)
Non pensate che il cioccolato sia un sostituto dell'amore....L'amore è un sostituto del cioccolato. (Miranda Ingram)
Tutto ciò di cui ho bisogno è amore. Ma un po' di cioccolata ogni tanto non fa mai male. (Lucy - in M.Schulz, Peanuts)
Prendete della cioccolata affinché le cattive compagnie vi sembrino buone (Madame de Sévigné)
Nove persone su dieci amano il cioccolato; la decima mente. (John Tullius).

E qui mi fermo, perché quest'ultimo aforisma afferma una verità che io ritengo incontrovertibile, vale a dire che chi dice di non amare il cioccolato è essenzialmente una persona disturbata, da cui stare alla larga. 
Oppure stupidamente snob. 
Io sono conformista: amo il cioccolato
L'ho pubblicamente dichiarato svariate volte e con questo nuovo Starbooks saremo in più di una a cantare serenate a questa meraviglia scura che sembra scesa direttamente dal Paradiso. 
La scelta di questo mese, avvicinandoci al periodo dell'anno in cui universalmente si consuma la più grande quantità di cioccolato ovvero la Pasqua, ha voluto rendere omaggio a questo meraviglioso elemento e ad uno dei suoi ambasciatori nel mondo, Paul A. Young, pasticciere e cioccolatiere di fama mondiale che ha trasformato una passione presente in lui fin da ragazzino, in una vera e propria "avventura sensoriale". 
Se proverete a sfogliare "Adventures with Chocolate" vi renderete conto che non si tratta di un semplice libro di ricette con il cioccolato, ma di una vera e propria sfida alla ricerca dell'abbinamento perfetto, dell'inedito incontro, della sintonia sorprendente. 
Si gioca con combinazioni al limite del verosimile, un tuffo nel buio per il nostro palato, per poi rendersi improvvisamente conto come l'intuizione dell'autore sfiori la genialità ed esalti l'invenzione. 
Il libro è ovviamente un'ode al cioccolato ed ai suoi mille favolosi impieghi. Certo vi fornirà una nuova chiave di interpretazione di questa parola, oltre la ganache, oltre la copertura, oltre la glassa. 
Dimenticavo un'ultima cosa: con lo Starbooks,  il cioccolato è femmina! 

Come sempre, prima di passare alla ricetta, queste saranno le meraviglie preparate dalle amiche Starbookers in questo primo appuntamento:
Chocolate Syrup a casa di Menu Turistico 
Muscovado Truffles a casa de La Gaia Celiaca
Pancakes al cioccolato Venezuelano con salsa al cioccolato e sciroppo d'acero a casa di  Arabafelice
Pere sciroppate al rosmarino con ganache Stilton e noci a casa di Vissi d'Arte e di cucina
Biscotti al cacao ricoperti di cioccolato a casa di Arricciaspiccia
Ganache al miele con Thaini e semi di sesamo tostati a casa di Ale Only Kitchen
Vinaigrette al cioccolato a casa di La Apple Pie di Mary Pie
Trifle ai quattro cioccolati a casa di Le Chat Egoiste







La prima ricetta da me scelta, mi ha colpito per la sua estrema semplicità e la totale mancanza di grassi (a parte il cioccolato super dark). 
Il te è l'elemento che conferisce umidità al dolce ed un meravigliosa sensazione tannica al palato che non mi stanca mai. 
Come dice Young, zenzero e cioccolato si amano appassionatamente ed in questa ricetta coloro che hanno una predilezione per questa radice piccante e speziata, troveranno grande soddisfazione. 
La dolcezza è data dalla presenza dell'uvetta che si dimostra ancora una volta un perfetto passe partourt, mentre il cardamomo ed il leggero aroma di liquirizia donato dallo zucchero muscovado, arricchiscono di profumi ed intensità questo semplice pane.
Pane al te, cioccolato, zenzero e cardamomo 
Ingredienti per un cake da 6/8 persone. 
250 gr di zenzero candito 
100 gr di uvetta
2 cucchiaini di cardamomo in polvere
le zeste di una arancia
75 gr di zucchero muscovado chiaro
200 ml di te forte di Assam
1 uovo medio sbattuto
200 gr di farina per dolci autolievitante 
100 gr di cioccolato fondente al 70% tritato pezzi grossolani.
Mettete lo zenzero tritato a pezzetti, l'uvetta, il cardamomo, la scorza di arancia, lo zucchero in una larga ciotola e versatevi sopra il te bollente. Coprite e lasciate a mollo tutta la notte.
La mattina dopo preriscaldate il forno a 160°.
Aggiungete l'uovo sbattuto al mix di frutta e te, mescolate quindi aggiungete la farina ed incorporate bene. Aggiungete il cioccolato a pezzettoni e mescolate bene. Versate l'impasto in uno stampo da cake per 1 kg, in cui avrete sistemato della carta da forno. Fate cuocere per 1h30. 
Fate raffreddare il dolce per almeno 30 minuti all'interno dello stampo quindi rimuovetelo delicatamente. Avvolgete la pagnotta in carta da forno pulita e successivamente in una tovaglietta di cotone. Fate riposare 24 ore prima di servirlo. 
Si serve con burro morbido e vera, ottima cioccolata calda! 
NOTE PERSONALI: 
- Non disponendo di Te Assam ho utilizzato il mio te Turco molto aromatico, lasciandolo in infusione più a lungo per avere maggiore intensità
- La presenza del Muscovado è importante. Non sostituitelo con zucchero di canna semplice. 
- Nonostante la poca quantità di farina e la grande presenza di frutta e canditi, il dolce lievita con facilità e mantiene una consistenza porosa e umida. 
- Seguite il consiglio di far riposare il dolce tutta la notte ben avvolto come descritto: il giorno dopo i profumi sono intensi ed inebrianti ed il sapore e maturo. Inoltre i pezzi di cioccolata saranno solidi e creeranno un bellissimo contrasto di consistenze all'assaggio. 
- Io ho cotto il dolce a 170° perché il mio forno sviluppa minori calorie. In un' ora era cotto. Fate sempre la prova stecchino. 

Vi aspettiamo con un'altra ricetta Starbooks mercoledì prossimo e non dimenticate lo STARBOOKS REDONE il primo mercoledì di Aprile. 



39 commenti:

  1. Ecco un'altra ricetta insolita ma intrigante con il cioccolato che come te anch'io adoro alla follia.
    Mi piace questo Starbooks (e come poteva non piacermi?), ho già intravisto qualche ricetta e mi sembrano tutte particolari e bellissime.
    Ciao cara e buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Voi volete farmi morire questo mese :-)

    RispondiElimina
  3. e che vita sarebbe senza cioccolato?!
    deliziosissimo questo pane alle spezie!
    questo giro di Starbooks è di una goduria incredibile!
    le mie papille gustative si stanno contorcendo all'inverosimile a vedere tutte queste ricette cioccolatose!
    bacioni

    RispondiElimina
  4. Condivido al 100% anche io l'ultimo aforisma.
    Ricetta spettacolare. Ovviamente.

    RispondiElimina
  5. Quest'omo fa delle robe stratosferiche (ce l'ho anch'io il libro), soprattutto abbinamenti che definire inconsueti è poco.

    RispondiElimina
  6. Il cioccolato è la mia tentazione più grande tesoro e con lo starbooks di questo mese mi volete prorpio male...vedo cioccolato ovunque e che dire della tua proposta??Goduria allo stato puro!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  7. Non ho mai conosciuto un cioccolato che non mi piacesse...!!! La tua tea bread è semplicemente fantastica, ottima per accompagnare un tè o fare una colazione piena di coccole :)

    RispondiElimina
  8. Pane al cioccolato? Mamma mia, questo mese mi farete impazzire! Anche io sono moooooolto conformista e, giusto per rifarmi a John Tullius, IO NON MENTO!

    RispondiElimina
  9. mamma mia questa volta lo Starbooks è semplicemente da svenimento....questo pane lo devo fare assolutamente!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. Che dire Patty, questo pane aveva subito incuriosito anche me appena ricevuto il libro...per una grande amante del te come sono io e' perfetta!

    Mi piace questa cosa che il cioccolato stavolta e' femmina ;-)

    RispondiElimina
  11. Sì, molto particolare ed interessante...
    Hai ragione, ma chi potrà mai non amare il cioccolato?
    Io ci fare il bagno dentro...
    Baci
    Elli

    RispondiElimina
  12. Mamma mia che sballo!!!! Questa ricetta mi era sfuggita per il semplice e stupido motivo che è senza foto (almeno nell'edizione italiana). E invece è una ricetta da re, di quelle che vanno provate subito, anzi prima!!!!
    Grande Patty!

    RispondiElimina
  13. Patty ho letto e riletto i tuoi aforismi , alcuni già li conoscevo perchè io sono di quelle che adora la cioccolata e cerco di non comprarla senza un motivo particolare altrimenti....la finisco. Pensa una delle mie sorelle ha una cioccolateria non ci vado mai!
    Ciao siamo nuove iscritte (siamo due sorelle) e ci siamo unite ben volentieri al tuo blog è molto interssante e bello se ti va vieni anche tu ad unirti ai nostri follower.

    RispondiElimina
  14. Anche io sono assolutamente conformista e delle più schifose! ;)
    Non potevate fare scelta migliore... fra l'altro, sono avvantaggiata, ho il libro! :D
    Infine, mio marito era il decimo, solo che dopo che gli ho fatto assaggiare dolci col cioccolato giusto, è diventato dei nostri! :D

    RispondiElimina
  15. Patty quando racconti io mi incollo allo schermo affascinata dalle meravigliose parole con le quali riusci ad arricchire ogni passaggio e altresì dalla competenza con la quali presenti i piatti.
    e così chapeau davanti a questo pane e chapeau davanti alle conformiste, delle quali faccio assolutamente parte!

    RispondiElimina
  16. deve essere squisito... bravissima!!

    RispondiElimina
  17. Io adoro questa rubrica.... bellissime le ricette, tutte quante!
    Che bellissime foto poi!

    Brave tutte!
    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  18. patty!!! ma che bello buono gustoso questo post...un vero delirio di sensi ^-^ proverò questa ricetta!! baciii

    RispondiElimina
  19. Sono conformista anche io.
    e tanto!!
    :-)

    RispondiElimina
  20. Vedi? questo per esempio è un libro che io non avrei neanche sfogliato e avrei sbagliato perchè solo a leggere la lista degli ingredienti ci si accorge che è un dolce bilanciato, profumato, ricco ma non "volgare" bellissima ricetta Pat e bellissime fotografie! :*

    RispondiElimina
  21. Mi piace il cioccolato ma solo quello fondente (o al latte con nocciole). Vi seguo con interesse e vorrei sapere se esiste un sito Starbook dove raccogliete tutte le ricette provate fino ad oggi così da consultarle tutte insieme. Un abbraccione

    RispondiElimina
  22. Wow che fantastico pane...al dolce preferisco di solito il salato ma davanti al cioccolato nn resisto, mi sacrifico volentieri x finire le uova che i miei bimbi vogliono solo x la sorpresa :)! Baci luisa

    RispondiElimina
  23. Che belle foto.. appetitosa.
    Ricetta da sperimentare... una buona tavoletta di cioccolato a volte ti solleva da qualsiasi pensiero e non è poco!
    Un bacio
    Laura

    RispondiElimina
  24. In effetti e' una ricetta senza grassi e questo non ci fa che bene.
    il cioccolato e' la nostra fonte di allegria ed energia e come dice Veronesi ne va mangiato un quadratino al giorno!
    Bravissima Patty

    RispondiElimina
  25. Ciao Patty,sai che io guardo i dolci senza burro con un certo sospetto...
    Anni di Nigella e di vita inglese mi hanno rovinata!
    Pero' di te e del signor Young mi fido!
    Un bacione.

    RispondiElimina
  26. Mamma mia quanto è aromatico questo pane? té, cardamomo, arancia, muscovado... sembra di intuirne il profumo :) vado a vedermi le altre ricette, bacio

    RispondiElimina
  27. ebbene si vi invidio ,anzi,vi invidiavo perche' ora posso fare qualche riceta starbook redone finalmenteeee
    voi mi fate impazzire l'mtc è una vera scuola grazie di esistere ragazze
    e questa ricetta è salvata

    RispondiElimina
  28. io il cioccolato non lo amo. che fai, non mi parli più? :-)
    però in certe cose mi piace, ad esempio mi piacciono i cioccolatini. non lo amo particolarmente nei biscotti, e nei dolci.

    ciò detto, questo pane lo rifarei anche ad occhi chiusi. il problema è reperire dello zenzero candito garantito senza glutine, cosa non banale, e non credo negoziabile, visto quanto ce ne va.
    mi metterò in cerca. alla peggio me lo fo da me.
    foto bellissime, e tutto il resto pure.
    sempre una donna di gran classe, sei!

    RispondiElimina
  29. Patty, questo mese prevedo un paio di chili in più, ma mi sa che ne vale la pena. Le vostre presentazioni dei vari libri sono sempre bellissime e ma la tua di oggi mi ha incuriosito molto, poi leggo la ricetta e vorrei avere veramente fra le mani questo libro,per provare qualche abbinamento insolito col cioccolato. Pensa che finora l'abbinamento più ardito che ho provato è stato col peperoncino!! a presto, questo mese vi seguirò con l'acquolina in bocca e la bilancia in cantina. :-)

    RispondiElimina
  30. che sollievo sapere di non essere "disturbata"!!! io vivrei di cioccolato e questo libro ne è l'apoteosi !!e non oso immaginare il sapore e il profumo del tuo dolce : cioccolato e zenzero! un matrimonio di vero amore!!! complimenti patty!! baci grandi

    RispondiElimina
  31. Non ho parole... è una pura e semplice meraviglia!

    RispondiElimina
  32. nulla da aggiungere... noi ADORIAMO il cioccolato! e pure la patty!!! miticaaaaaaaa :)))

    RispondiElimina
  33. Io ai tuoi post proprio non resisto! Mi fai capitolare tutte le volte! E non parlo solo della ricetta in se'. Scrivi in modo straordinario e alla fine replico volentieri i tuoi capolavori!
    Buona giornata
    Spery

    RispondiElimina
  34. Ciao, passa a trovarmi, c'è una sorpresa per te:
    http://semivaniglia.blogspot.it/2013/03/camino.html
    floriana

    RispondiElimina
  35. al di là del cioccolato (del quale personalmente vivrei :D ), mi immagino il profumo meraviglioso che c'era nella tua cucina una volta sfornato!!!
    bacini

    RispondiElimina
  36. Stupendo! Ho tutti gli ingredienti pronti per provarlo in questa domenica piovosa, mi manca solo un po' di voglia di mettermi a sporcare.... ma di sicuro questa ricetta me la metto da parte!

    RispondiElimina
  37. Questo pane mi era sfuggito... Non so perché, visto che ho una passione per lo zenzero candito...
    Grazie Patty :-)))

    RispondiElimina
  38. Beh che la cioccolata l'adoro l'hai visto di persona....ancora ho in mente quei sapori. Conosco tante persone che non amano il cioccolato....mhmmmmm...dovrò iniziare a diffidare. Mi piace l'utilizzo del tè in questa preparazione che si unisce alla frutta e alle spezie, molto originale e mi intriga il libro di cui parli. Ci proverei anche un tè affumicato, tanto per vedere che effetto fa. Foto bellissime, come sempre ti superi.
    Un abbraccio
    Sabina

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...