lunedì 26 maggio 2014

Babà al Gran Marnier e arancia con crema alla menta: come troncare una relazione clandestina!

Physical - Olivia N. John
Mi appresto a scrivere questo post con l'animo di colui che si reca al confessionale dopo un vita dissoluta: "Mi perdoni Padre perché ho peccato!
Non ho contato i cucchiaini di olio da mettere nell'insalata ed ognuno l'ho riempito fino all'orlo; ho barato sul peso degli spaghetti ed ho arrotondato per eccesso; mi sono nascosta in cucina a bere un aperitivo in solitaria, finendo il pacchetto di patatine (che era solo a metà) e dopo il gingerino quasi quasi mi aprivo anche una Radler che adesso va tanto di moda; ho schivato la bilancia che tengo in camera da letto di fronte allo specchio, come si schiva un barbone sul marciapiede, questo non una, ma due, tre, quattro volte ed ho osservato con mesta consapevolezza il punto vita esondare dalla cintura dei pantaloni.
Perché vede Padre, io sono una golosa seriale.
Che la situazione mi fosse sfuggita di mano ed i sensi di colpa avessero orami preso il sopravvento, l'ho capito quando ho provato un bieco piacere seguendo una trasmissione televisiva sui palloni gastrici e valutando l'ipotesi di ingurgitare una tenia emulando la Callas, ma entrambe le ipotesi mi sono sembrate poco praticabili: dove la trovo una tenia in salute e soprattutto, se ti mettono un pallone nello stomaco, il retrogusto com'è?
Mi perdoni Padre, perché ho peccato.
Lo so, lo so perfettamente che questa è la classica crisi di mezza età; che la mia faccia non sta' scivolando verso il basso trasformandomi in una sorta di ghiro dai guanciotti simpatici e capienti (sono solo fissata), che è normale se le mie braccia sballonzolino se le alzo per salutare e che forse non è più tempo di canottiere (succede a tutte, basta cambiare look).
E so pure che il metabolismo mi ha abbandonato per vivere una nuova esistenza lontano dai miei fianchi.
Non sarei dovuta venire qui da lei a lamentarmi!
Quando avevo 20 anni ricordo che se mi sentivo sovrappeso, mi bastava vivere un paio di giorni a base di frutta o pranzare con un gelato e tornavo la secca di sempre.
Adesso, se pranzo con un gelato, arrivo alla cena con l'occhio vitreo ed il portamento di uno zombie assetato di sangue.
Non si lamenti se parlo troppo, visto che non entro in un confessionale da 19 anni.
Non ci volevo neanche venire ma sa com'è, ci crescono a pane e sensi di colpa e chi te li leva i sensi di colpa se non il Padre confessore? Certo è che se avessi qualche mania psicotica non sarei venuta da lei.
Un dietologo? Come un dietologo? E con questo cosa vuol dire, che sono grassa?
Ma si rende conto? E poi si parla di crisi della Chiesa. Ci credo, se trattate così i vostri fedeli!
Lasciate stare il delirio qui sopra.
Sono entrata in una paranoia da centimetri in eccesso dopo che degli amici ci hanno invitato a fare una piccola crociera in barca a vela. Il prossimo week end.
Ieri ho fatto anche il cambio di stagione, scoprendo con orrore che la metà delle cose che ho in guardaroba non mi vanno più.
Ho osservato con panico i miei bikini non avendo il coraggio di provarli e decidendo immediatamente per una dieta drastica del tipo acqua ed acqua.
Se sentite qualcuno piangere in lontananza, sono io, non vi preoccupate.
Anche questa roba qui sopra, chiamata Babà, non dovrebbe neanche esistere su queste pagine in questo momento, assolutamente!
Per semplice rispetto al dolore della sottoscritta, che ha chiuso brutalmente la sua relazione clandestina con la pasticceria.
Dico poco altro su questa ricetta.
Per la preparazione dell'impasto potete fare riferimento al mio post precedente che trovate qui, o sicuramente a quello di Antonietta che merita comunque di essere letto.
Rispetto al Babà al Limoncello, quello che invece cambia qui, è la bagna e la farcitura che non sono funamboliche invenzioni creative, ma il risultato di uno sguardo nella mia dispensa e nel mio piccolo orto da terrazzo.

Per la bagna al Gran Marnier
250 ml di acqua
250 ml di Succo d'Arancia spremuta fresca e filtrata
200 g di zucchero
100 ml di Gran Marnier
Portate ad ebollizione l'acqua, il succo d'arancia con lo zucchero ed il liquore e fate sobbollire per 10 minuti quindi lasciate intiepidire e cominciate a versare con un mestolino la bagna sui piccoli babà. 
Ripetete l'operazione ogni 15 minuti in modo che questo abbia il tempo di assorbire il liquido fino a che ne sarà completamente inzuppato. Via via che effettuate questa operazione, raccogliete il liquido che si deposita sul piatto e riversatelo sul dolce. Ci possono volere anche tre ore prima che il dolce sia bagnato alla perfezione. Mentre il dolce prende il tuo tempo per trasformarsi in babà, preparate la guarnizione. Ovviamente potete preparare la crema mentre il dolce lievita, così avrà il tempo di raffreddarsi bene in frigo prima di servire.
Per la crema alla menta 
500 ml di latte intero
4 tuorli grandi
40 g di amido di mais
140 g di zucchero
la scorza di un limone di Sorrento (non trattato)
40 g di foglioline di menta fresca + alcune per decorare
Cioccolato fondente in riccioli o gocce a piacere. 
Questa è la crema che in genere preparo io e che aromatizzo come preferisco.
Mettete il latte con la scorza del limone (solo la parte gialla della buccia, fate attenzione quando la ricavate dal frutto) e le foglie di menta pulite in una casseruola dal fondo alto e portate il tutto a fremere. Spegnete e lasciate in infusione per almeno 1 ora.
Sbattete i tuorli con zucchero e farina aiutandovi con una forchetta fino a che il composto non sarà omogeneo. Non è necessario che li montiate o usiate una frusta elettrica, basta solo che il composto stia insieme ed abbia cominciato a schiarire. Prendete un paio di cucchiaiate di latte tiepido (dalla casseruola) e "rompete" la crema per ammorbidirla.
Filtrate il latte strizzando bene le foglie di menta e facendo colare il succo di menta direttamente nel latte. Riaccendete il fuoco sotto il latte, versatevi il composto di uova e con una frusta, mescolate bene per sciogliere le uova nel latte e continuate a cuocere a fiamma dolce.
La crema arriverà velocemente a cottura. Spegnete immediatamente a densità preferita senza superare i 3 minuti dal momento in cui prenderà bollore, rischio stracciatella.
Io non tolgo le bucce di limone fino a che la crema è fredda. Le elimino proprio all'ultimo per dare maggiore aroma al tutto.
Versate la crema calda in una ciotola di acciaio e coprite immediatamente con una pellicola trasparente. Cercate di abbattere la temperatura in una ciotola con acqua ghiacciata quindi mettete in frigo.
Una volta che i babà saranno belli zuppi di bagna, incideteli a metà e metteteli sui piatti di portata.
Versate la crema in un sac a poche con bocchetta a stella e farciteli generosamente, quindi cospargeteli di riccioli di cioccolato fondente e foglioline di menta. 

Con questa ricetta do il mio secondo contributo all'MTC di Maggio sul Babà! 




48 commenti:

  1. Patty che patema d'animo che mi hai fatto venire!
    Dai mettiti in pace con quel mezzo centimetro di microrotolini che hai messo su
    Sono nata e cresciuta tra lievito madre, gnocchi e tagliatelle, polli ruspanti al forno, pastiere e pigne,e ho messo metri di rotolini su rotolini senza neppure accorgermene e ora mi fai sentire male: finalmente qualcuno ci è riuscito!
    Però ci sono ancora troppi babà in giro e poi ci sarà ancora qualche cosa da smaltire e poi un nuovo MTC....oddio ma come può una blogger campare di acqua e acqua? Non ci riesco a cucinare e non mangiare, non ci riesco a non cucinare,noooooo.......che delirio!
    Chiudo, basta.....ma che avete capito, chiudo questo discorso che mi fa troppo male e mi godo questa delizia di babà, questo spettacolo per gli occhi e per le papille gustative, questa delizia eterea ma reale.
    Anzi prendo appunti che lo rifaccio uguale!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Antonietta, ma che patema d'animo. Qui si tratta di paté di lonza, che mi è venuto nel giro vita a forza di sperimentare in cucina. E soprattutto magnare! Poi ti ci metti anche tu con il babà...è una guerra persa!
      Ti mando un bacione mia cara, smack!

      Elimina
  2. Ma tu sei tutta matta :)))
    Comunque anch'io crema alla menta, cioccolato etc. etc. ma non so nemmeno se troverò il tempo per postarli. Intanto mi mangio questa tua delizia con gli occhi (anche se ho ancora un avanzo dei miei in frigo che spero venga fatto fuori quanto prima dal consorte).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaha...meno male che vi strappo un sorriso. Dai che ce la fai! Io questo l'ho preparato il primo giorno, insieme a quello grande ed ho aspettato a postarlo. Due in uno!
      Aspetto il tuo mi raccomando! Un bacione

      Elimina
  3. macchè dietologo quel prete è proprio fuori.... .il cambiamento fa parte della vita, certo non si migliora esteriormente arriveranno rughe, chiletti e cedimenti ma si migliora dentro e tu che sei già bella così figuriamoci che meraviglia sarai..appena avrai accettato questa cosa (poi mi dici come hai fatto eh che io comincerò a lamentarmi tra poco). Nel frattempo cucina e mangia i babà che sono speciali, anche questi sono stupendi - Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...appena accettata questa cosa! Ecco, hai detto la frase magica. Ma si accetta mai la vecchiaia? Boh, qualcuno evidentemente ci è riuscito, ma secondo me, dentro smadonna come un turco. Io non ci credo a questa cosa che si finisce con l'accettare. Però magari mi sbaglio eh! Un bacione cara Annarita!

      Elimina
    2. Concordo Patty... si subisce, non si accetta. Magari si rimuove, si decide di non dedicarle il tempo e le energie sempre minori che ci restano, ma accettare... no!

      Elimina
    3. Ti adoro Pellegrina. Meno male, pensavo di essere un povera menna incapace di accettare l'incombere dell'età. Io sono una fervida sostenitrice di chi diceva che bisognerebbe nascere vecchi e morire giovani non prima di avere fatto un sacco di soldi con cui godersi gli ultimi giorni!

      Elimina
  4. woooow, ma lo sai che e'davvero uno spettacolo??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaha...ma grazie cara Mirtilla!

      Elimina
  5. Ciao! E' la prima volta che passo da te e il tuo post mi ha fatto piegare in due dal ridere! Non so se per le braccia sballonzolanti che ormai mi angosciano più delle gambe, per il Crodino post cena che mi sto godendo approfittando della casa libera o per il terrore da bikini (che poi io al mare l'ultima volta ci sono andata nel 2009!). E mi riservo di approfondire con gli altri post :) Splendidi i tuoi babà. A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giorgia, grazie davvero di essere passata di qua. L'impressione magari non è quella di un ambientino tanto sano di testa, ma ogni tanto mi prende così. E mi fa piacere sapere che non sono sola. Ti aspetto alla prossima, e passo presto da te! Un abbraccio, Pat

      Elimina
  6. Che ridere.... ho pensato esattamente la stessa cosa perchè anch'io dopo giorni e giorni di faticosa dieta non ho resistito al Babà ......e io ho fatto un Babà davvero gigante...quindi ti lascio immaginare che peccatone!!!!! Il tuo mi piace tantissimo, deve essere aromatico e fresco allo stesso tempo. proprio una bella idea!
    Un abbraccio
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu Sandra, almeno la dieta l'avevi intrapresa....qui non mi passa neanche per l'anticamera del cervello. Che stress! Grazie infinite per la tua visita e bacione grande.

      Elimina
  7. eh no, cara, col cavolo che lascio perdere il patema d'animo lì sopra.... è stato come guardarsi allo specchio, è stato come sentirsi FINALMENTE capita, è come non sentirsi più soli.
    Sola, in compagnia di questa stron....issima di tiroide che fa la pazza... (oltre al fatto di aver smesso di fumare, di essere sulla soglia dei 50, sulla soglia della menopausa e pure di un tot di crisi nervose...) intanto mi sbafo un mezzo barattolino di gelato, tanto mio marito con la sua vocina odiosa che mi dice "eh mangia, mangia!" dopo che sto male da non mangiare invece.. ecco alla facciazza sua ficco pure la lingua (per quel che posso) dentro al barattolino. La ficcherei più volentieri dentro ad uno dei tuoi babà veramente (e dire che non amo il babà! renditi conto.. sono messa proprio male. altro che mea culpa! - potremmo pensare di fare una tessera a punti per entrare in un confessionale) baci ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah Cara Simona, sto ridendo. Perché devi sapere che anche io ho la tiroide che ormai ha preso le ferie da me. Una considerazione che spesso mi passa per al testa, è che molte blogger hanno si è no 30 anni, e quando mi prendono i cinque minuti di paturnie, so benissimo che raccontando queste storie sono in poche quelle che mi capiranno....invece, con mia grande sorpresa, sto in un club bello grosso, e come si sa, mal comune, mezzo gaudio! Così Simona, ti ringrazio per le tue parole che mi hanno fatto troppo ridere (io sono una di quelle che lecca di nascosto la coppetta del gelato alla fine). Non ti affliggere sola, fallo con me! Bacione!

      Elimina
  8. Ti dico subito che leggendo il tuo post ho capito che mal comune, non è mezzo gaudio! Ho peccato anhe io e tanto, e in una settimana, nemmeno se mi metto a digiuno o a dieta di acqua e acqua, riesco a dimagrire. Ma almeno tu hai l'altezza… io nemmeno quella… sono solo disperata! Soprattutto dopo aver visto questa stupenda crema… ma ti rendi conto che non sei solo una peccatrice, ma sei anche una grande tentatrice???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefania, ok l'altezza, perché c'è più spazio per distribuire il materiale, ma quando comincerò ad assomigliare ad un silos, te lo faccio sapere. Mi sta sparendo il giro vita, di cui ero tanto orgogliosa. Stamattina mi sono pesata, ho perso 1 etto. Che ho ripreso subito con la colazione. Io dovrei vivere in un casa senza cucina, e anche allora, saprei come far danno! Ti abbraccio forte cara Stefy.

      Elimina
  9. stupendo Patrizia, divertente, simpatico...ma quanto sono buoni i babà, io stasera ho mangiato solo un cucchiaio di riso, avanzo di un concorso di ieri e poi babà e fragole, mi sono fatta male, ma non ho resistito...non è colpa nostra ma dell'Mtc...vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è colpa nostra, facciamo finta che sia così! ehehehehe....ma lo sai che anche io ragiono come te? Magari mi mangio una cofana di insalata scondita e poi per premiarmi prendo un gelato dal frigo! Non ci siamo, non ci siamo proprio! Rassegnamoci ai rotolini! Ti mando un bacione.

      Elimina
  10. Sono uno spettacolo! Bellissimo e curatissimo blog - complimenti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite Edy, un abbraccione,

      Elimina
  11. Ma quanto ti capisco!!! Io ormai coltivo l'idea di andarci, non dal confessore, ma dal dietologo, che qui c'è qualcosa che non va!!
    E nel frattempo mi dico che amo cucinare e mangiare, e non è che voglia proprio viver senza, ecco!

    Per esempio, questo babà me lo papperei con mucho gusto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è che io la penso esattamente come te: mi piace mangiare. Mi piace il cibo, spesso e volentieri mi piacciono le cose che fanno malissimo. E la parola dieta mi fa una tristezza.....

      Elimina
  12. Patty, la tenia quante calorie fa? no, perchè io non brucio nemmeno quelle...
    E poi senti: ma perchè devi passare il tempo a deprimerti in barca a vela quando potresti aprire la iglior pasticceria di Siena? E scrivere testi per Zelig, nel tempo libero?
    Sei il mio mito, sappilo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tenia non ha calorie, le consuma tutte a farci venire fame! Ahhhh, ma tu sei anche un'istigatrice ai sogni eh? Una pasticceria sarebbe il mio sogno...di quelle simil casalinghe francesi...diciamo più boulangerie che patisserie...ma con tanti dolci che però non assomigliano a delle costruzioni in plastilina. Mi piacerebbe assai assai. Su Zelig ti sei sbracata un po'!
      Mito reciproco!
      Bacio.

      Elimina
  13. Stesso problema, 3 settimane fa mi sono messa dieta, e prima appare il babà, e poi fragole e ciliegie, poi l'astinenza da dolce eee....eccomi qui, rotonda e lamentosa come prima. Non dico che c'ho rinunciato, ma a me piace mangiare benee di mettermi a dieta proprio non se ne parla, appena sto qualche giorno senza dolci mi deprimo e guardo i blog amici, e impazzisco! Poi capito qui e vedo quest'altro splendore di babà e ti ringraziamo (io e la mia panciotta) perché è un abbinamento da provare e rifare, e rifare e rifare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Povera Monica, ecco perché ho così difficoltà a cominciare. Ed il blog certo non aiuta. Ho una lista di ricette stratosferiche che non farò perché in questi giorni mi farei del male. Domenica ho fatto la più buona frangipane della mia vita. E ne ho mangiato un quadratino invisibile. Sono ancora qui che piango per la perdita. Un bacio mia cara.

      Elimina
  14. Mi hai fatto morir dal ridere con l'immagine di te che ti fai un aperitivo di nascosto in cucina!! (mi ci sono rivista molto :-))) per il resto, fregateneeeee! mangiare è troppo bello e se poi sei tu che prepari queste cose meravigliose.. sfido chiunque a stare a dieta!! un bacione!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti voglio bene! Mi è passata la depressione! :D

      Elimina
  15. Ciao Patty, sono approdata sul tuo blog dopo aver visto la foto di un tuo contest sul sito di Sandra Pilacchi.
    Complimenti, è davvero bello!
    Da oggi ti seguo anch'io!
    Buon pomeriggio,
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Tiziana, molto felice di conoscerti e grazie davvero per essere passata. Ti abbraccio e ti aspetto per il te!

      Elimina
  16. patty ma daiii voglio proprio vedere ora che ti conoscero'
    a parte tutto questi baba' sono na' cos 'e luss Traduzione sono una cosa di lusso ,cioè uno spettacolo
    p.s. so scrivere il dialetto ma non lo so parlare ahahahhaah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccerto che mi conoscerai, e capirai che io sono esattamente come mi immagini: strulla!
      Non vedo davvero l'ora. Un bel bacione (e ti prego di parlare nel tuo dialetto, che lo amooooo).

      Elimina
  17. non parliamo di bilance per carità, dovrei stare in confessionale qualche ora!!! com'era la battuta di Mafalda? "sto seguendo una dieta ma dov'è andata? non riesco ad acchiapparla!!!" :-)
    facciamo così, un babà, uno solo, a pranzo e siamo a posto con la coscienza ok? ma questo non me lo perderei per niente al mondo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro Mafalda. Una saggezza da tenere sempre presente nei momenti bui!
      Ho visto i tuoi. Devo venire a leggere, perché anche tu a robe da urlo, non scherzi.
      Ti abbraccio tesora.

      Elimina
  18. e tu dì che tutta colpa dell'MTC! tanto la signora Van Pelt non se la prende!!!! comunque ti faccio una confessione....questo babà val bene il coma diabetico!
    Baci.
    Coscina di pollo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaahah....io adoro le mie amiche di blog!
      Ti mando un bacione gigante!

      Elimina
  19. Patty, 6 troppo forte..la tua autoironia è fantastica e vedrai che dopo esserti "confessata" riuscirai a riprendere in mano la situazione ^_*
    Però se tu prepari queste delizie sfido chiunque a resistere...sono stratosferici!!!!!
    Dai forza e coraggio, già la presa coscienza della situazione è un bel passo avanti ^_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo ridico fra 5 kg! OK?
      Se non infilo prima la testa nel forno! Un bacione zietta!

      Elimina
  20. Se il confessore ha fatto anche solo la metà delle mie risate... succede a tutte, è vero, e non vale la pena preoccuparsi oltre misura, è il caso di dire. Basta che la relazione sia soddisfacente e serena :-))), non compulsiva... in quel caso, come si dice, è un sintomo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si cara Pellegrina. Ho cercato di ripristinare i termini della relazione. Cioè lo so che il mio è un amore non corrisposto. Impari, sbilanciato. Ovvero sono sempre io quella che brama e che, ovviamente, soffre! Così ho optato per un abbandono. Oggi è la prima vera giornata di vita senza di lui, maledetto zucchero. Mi hanno detto che l'umore tende a precipitare, un po' come i drogati in astinenza. Il mio nuovo ufficio è situato sulla più grande pasticceria di Siena. Nonostante lavori da casa, ci devo passare spesso. Oggi sfilare davanti alle sue vetrine senza girare la testa a guardare è stato durissimo. Sul successo dei miei propositi avrai notizie dai prossimi bollettini di blog. Lo vedrai dalle ricette postate...probabilmente zero dolci all'orizzonte. Posso sempre attingere dal mio archivio però! :D..oppure magari smetto di postare fino a settembre. Vediamo.
      Ti mando un bacio grandissimo e non sdolcinato.

      Elimina
  21. Patty - Your babà look sensational. I have never made them with this kind of filling, but I know they're in my future. Hope all is well.

    RispondiElimina
  22. mi sono molto divertito a leggere il tuo post, il corpo cambia con gli anni anche quello degli uomini, ti auguri tanbti in bocca al lupo io ho scelte di cedere ai piaceri dello zucchero ma magari un po meno spesso, certo che questo babà mette a dura provo ogni buon proposito e non rimane che farti i complimenti per questa delizia

    RispondiElimina
  23. AHAHAHAHAHAH!!! Questo post mi ha fatto ridere tantissimo!! :-D e comunque contiene una grandissima verità (una delle tante): ci crescono a pane e sensi di colpa. E' vero. Più volte mi sono ritrovata a fare questa riflessione. Trovare un riscontro inaspettato da terzi mi conforta assai!!!
    La foto dei babà pronti per la bagna è bellissima! Quei babà...sono un AMMMMMOOOOOOOOOREEEEEE!!! Non ci posso fare niente! Come si può resistere davanti a delle meraviglie simili?!?!?!? Per non parlare della crema aromatizzata alla menta!! Sono estasiata! Complimenti!!!

    RispondiElimina
  24. oh Patty, maremma gatta...non devo più venire a leggerti quando sono in ufficio :D
    sono qui che sto ridendo come un'idiota :D
    e ho preso in mano la cornetta del telefono sperando che chi passa davanti alla nostra vetrina pensi che sto ridendo al telefono...e non da sola leggendo un post! :D
    ti adoro bella bimba...e smetti di parlare di ciccia! te che di ciccia non ne hai!
    anche se...per punizione, per aver postato questo cicciosissimo babà con quella crema alla menta....un po' te la meriteresti :D
    baciottoni bellezza!

    RispondiElimina
  25. bellissimo,brava,complimenti per le parole e le foto,un bacione

    RispondiElimina
  26. ahahahah patty, chissà perché in un confessionale te non ti ci vedo....!!
    guarda, lo choc da cambio-guardaroba l'ho avuto anch'io quest'anno, una cosa bruttissssssssimaaaaa!!
    non mi va più bene niente, un vero disastro. e io non ho neanche la scusa della golosità, perché mangio pochino, mannaggia! è proprio l'età sigh sigh...
    meno male che ci sono le amiche come te!
    un abbraccio grande e supercomplimenti per questo babà stratosferico <3

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...