martedì 9 gennaio 2018

Shortbread con semola al profumo di arancia

Space Oddity - David Bowie
Nonostante tutte le buone intenzioni che l'inizio di un nuovo anno porta con sé, questo spazio non ha ancora deciso di mettere la testa a posto.
Il problema è che io con il cibo, vado a sentimento.
Ci sono tantissime preparazioni che vorrei provare ed ultimamente, sarà forse per l'influenza che la serie Downton Abbey sta avendo su di me (lo so, l'ho scoperta in ritardo ed in ritardo me la guardo), vivo una strana fascinazione per la cucina anglosassone.
Non che qui manchino ricette "very British", tutt'altro.
Per gli shortbread ho sempre avuto un folle amore.
Quando facevo il liceo, gli ultimi due anni in particolare, se non portavo la colazione da casa, mi fermavo ad una botteghina lungo il percorso dalla fermata del bus alla scuola, e compravo una scatola di Shorbread fingers della Walkers - si, quelle scatoline con il tartan rosso sullo sfondo - e durante la ricreazione (ma più facilmente di nascosto durante la lezione), sterminavo tutti i biscotti.
Adoravo, e tutt'ora ne vado pazza, quella consistenza compatta ma fondente e friabile dall'intenso aroma di buon burro, quelle piccole parentesi salate che emergevano dall'insieme mai troppo dolce.
Tutt'ora mi capita di comprarli, ma raramente.
Ne mangio uno, con lentezza ed assaporo quel ricordo di piacere quasi segreto di quando li consumavo sotto il banco.
Desideravo preparare gli shorbread da tempo immemore e sono partita dalla ricetta di uno dei miei libri del cuore: Delia's Cake di Delia Smith.
Credo di aver postato quasi tutte le ricette del libro su questo blog: mai una sola delusione.
Se avete voglia di giocare alle "Signore inglesi durante l'ora del te", questo è il dolce che dovete preparare.
La presenza di semola rimacinata, contribuisce a dare una speciale consistenza a questi biscotti, aumentandone in maniera esponenziale la "sabbiosità". Scusate l'invenzione, ma non saprei come altro definire quella friabilità quasi polverosa che si ha una volta che si morde uno di questi biscotti.
La mia unica concessione, è stato aggiungere la scorza di una arancia non trattata per avere questo delicato aroma di agrume che tanto amo.
Sono facili, veloci e deliziosi.
Lavorate gli ingredienti velocemente e fateli raffreddare completamente prima di riporli (ma non dureranno a lungo).

Ingredienti
175 g di farina 00
75 g zucchero semolato + extra per spolverare
175 g di burro a temperatura ambiente (di ottima qualità)
75 g di semola rimacinata
la scorza di una arancia non trattata

  • Metti tutti gli ingredienti in una ciotola e strofinali con la punta delle dita fino a che non  otterrai delle briciole non troppo grosse e l'impasto comincerà a stare insieme. Impasta velocemente per ottenere una palla quindi
  • Imburra e fodera con carta da forno uno stampo a cerniera da 20 cm di diametro. Trasferiscivi l'impasto e pressando con delicatezza, distribuiscilo su tutta la superficie. Con il retro di un cucchiaio (o anche con un pestacarne), livella l'impasto schiacciando senza troppa forza.
  • Con una forchetta buca tutta la superficie (puoi anche realizzare delle sequenze ordinate di buchi) e finisci premendo i bordi per creare un disegno decorativo.
  • Cuoci gli shortbread al centro del forno a 150° C da 1h ad 1h ed un quarto (controlla via via il tuo forno). La superficie dovrà essere dorata pallida.
  • Togli lo stampo dal forno e lascia raffreddare 10 minuti prima di tagliare lo shortbread in 12 spicchi.
  • Togli tutto con attenzione (sono friabilissimi) dallo stampo e lascia raffreddare completamente su una griglia. 
  • Conservali in una scatola di latta (durano fragranti a lungo e migliorano nel tempo). 



13 commenti:

  1. Pure io ho scoperto Downton Abbey solo quest'estate,in verità lo conoscevo, ma pensavo che non facesse per me. Invece è stato un amore viscerale, per i personaggi, per le tavole imbandite, per quel ritrovarsi sempre intorno al cibo, che fosse a colazione, all'ora del tè o a cena. Inutile dirti che amo gli shortbread, questi con il profumo di arancia devono essere divini, ma la cosa che mi ha conquistato è quell'aggiunta di semola rimacinata. E' decisamente presto per iniziare con i buoni propositi, urge sfornare prima questi biscotti. Marta

    RispondiElimina
  2. Devono essere fantastici, con la semola poi... E viva tutto ciò che è british :-)

    RispondiElimina
  3. Downton Abbey è una serie davvero meravigliosa ed anch'io l'ho scoperta in ritardo...ma questa è stata solo una fortuna perché così sono riuscita a vedermela tutta dall'inizio alla fine senza dovermi struggere nell'attesa della stagione successiva :-P
    Buonissimi gli shortbread. Hanno un gusto proprio particolare!
    Voglio provare questa ricetta.
    Auguri di buon anno!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IO ho fatto proprio come te. Sto finendo la sesta stagione e quando ho tempo, vado a botte di due o tre puntate a volta, tifando per questo o quel personaggio. Quando sarà finita entrerò in crisi. Sperando in una prossima settima stagione.
      Fammi sapere se ti piacciono. Un bacione.

      Elimina
  4. Li adoro semplicemente...e adoro tutto ciò che ha a che fare con l'Inghilterra con le sue storie, abitudini, culinarie e non <3
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  5. Downton è la mia serie preferita da sempre. .rivedo le repliche ogni volta che ci sono ..come una droga 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo sta diventando anche la mia.Anzi lo è già! Sono quasi alla fine e già mi sento mancare. :D

      Elimina
  6. Domandina..la farina di semola rimacinata si trova facilmente ?o come devo fare?grazie Patty ;)

    RispondiElimina
  7. Ciao Alessandra, la semola rimacinata si trova ovunque, anche alla Coop. E' quella che si usa per fare il pane o la pasta nel meridione, sulla confezione è specificato chiaramente. C'è di diverse marche. Vai tranquilla. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, l'ho trovata come mi hai detto , per "ottima qualità dello zucchero semolato" cosa intendi? che zucchero è meglio usare?al super ho trovato i soliti...o ne trovo uno migliore altrove? grazie ancora

      Elimina
    2. Alessandra, grazie per la nota, ma ho sbagliato. Di ottima qualità intendevo il burro. Lo zucchero va benissimo il tipo Zefiro. Mannaggia, adesso correggo subito.
      Un bacione.

      Elimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Ti risponderò con piacere. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...