martedì 21 agosto 2012

Ritorno.

Il ballo di San Vito - Vinicio Capossela
Sappiamo tutti benissimo, e lo abbiamo imparato a nostre spese, che tutte le cose belle e buone prima o poi inevitabilmente finiscono. Certo è che la fine di una vacanza non è mai un dramma, se i ricordi che ti ha lasciato ti accompagneranno per buona parte dell'inverno. 
Non ho da dire molto, se non che ho trovato quello che mi aspettavo, e forse anche di più, tra cui un carnaio di gente inenarrabile e spiagge più simili a dei grill umani che ad oasi paradisiache
La mia fortuna ha voluto che avessimo una casa bellissima, affacciata sul mare, con una veranda in cui avremmo potuto pattinare o ballare (questo lo abbiamo fatto), e che ha costituito il nostro "buen retiro" per una settimana. Mare incantevole, sorprendente e cristallino, paesini deliziosi e persone di un'ospitalità unica. Ma NON ci andate d'agosto. Pensateci bene prima. I lati negativi sono molti e non sto qui ad elencarveli altrimenti da buona agente di viaggio, non la finirei più. Giugno, luglio, settembre e tutto il resto dell'anno...lanciatevi senza rete. Ma MAI ad agosto. E' il mio spassionato consiglio.
Ciò non toglie che il Salento è e resta una terra meravigliosa, figlia di una natura ingrata e difficile e la sua commovente bellezza sta proprio nello sforzo che l'uomo fa per restarle fedele invece di fuggire altrove. 
Questo rientro svogliato parlerà solo attraverso le immagini di un innamoramento che non accenna a passare. Spero che capiti presto anche a voi.

Del Salento ti colpisce la rudezza del suolo, la terra rossa, rocciosa, ingrata. Eppure la natura sorprende con colori e grazia inaspettata.
Tanti, enormi, ovunque. Mai visti così belli e rigogliosi in vita mia. Mettono in una strana soggezione timorosa. Vorresti toccarli e senti già il dolore delle spine traditrici. Ma la loro bellezza è indubbia ed il loro fascino ipnotico.
Il re del Salento: l'olivo. Secolare, intrecciato dalle mani del tempo con arte e pazienza. Tronchi che sembrano magiche abitazioni. Fronde immense. L'olivo è l'albero saggio della nostra terra. La sua sacralità e bellezza non si discute: si ammira e si ama. Il Salento è terra d'olivo.
E c'è anche chi ha deciso di allungarsi sulla terra rossa....in attesa.


Pietre. Sulle case, nei muretti, lungo le strade. Pietre bianche e gialle che catturano la luce e la lanciano verso il mare. L'eleganza della semplicità.
Per una volta tanto nella mia vita, ho trascorso più tempo in acqua che sulla spiaggia. Una ragione c'è! 
E dopo, sulla tavola, tutto il sapore ed i colori dell'estate: di rosso, di bianco, di blu! 
Ultimo giorno rientrando a casa: Lecce. Deserta e magica. 
L'arte di trasformare la carta in piccoli miracoli...
e la pietra in capolavori.

Con questo post partecipo con piacere al Contest "Colors and Food what Else" di  Agosto 

31 commenti:

  1. Bentornata cara Patty, che belle fotografie, vedo che hai fatto fare gli straordinari alla fotocamera :-) Il Salento non l'ho mai visitato ma è una delle mete che vorrei vedere prestissimo!!! Buon anno nuovo...!! E che sia pieno di progetti! :-)

    RispondiElimina
  2. Io lo sapevo, ma eri così entusiasta di partire che non ho voluto rovinarti la festa... Agosto è il mese meno indicato per una vacanza in Salento. Io, quando ci vado, scelgo la seconda metà di luglio, ma meglio ancora sarebbe settembre; agosto proprio mai. Mi è capitato una volta soltanto ed ho fatto tesoro dell'esperienza :-) A parte questo, il Salento è, e resta, una terra magica che merita di essere visitata ed ammirata. Bentornata, Patty!!! Splendide foto, soprattutto quella con le frise :-D

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Che proprio tu, con il tuo lavoro e la tua esperienza, avessi deciso per il Salento ad agosto mi era sembrato strano... Io ad agosto o sto a casa oppure - quando riesco a concordare i turni di ferie con le colleghe - vado in un minucolo paese dell'Alto Adige....Ecco perchè per me il Salento - fino a che mio marito potrà essere in ferie solo ada agosto - rimane un miraggio da ammirare attraverso le immagini e i racconti altrui...
    A presto, Claudette

    RispondiElimina
  5. In agosto dovunque tu vada è così...
    Però quel mare ti ripaga di ciò che trovi sulla spiaggia! Troppo bello!
    Bentornata
    Tiziana

    RispondiElimina
  6. Il Salento è una terra bellissima! Io sono affezionatissima anche a un film ambientato a Lecce, Mine Vaganti e conosco diverse persone di quelle zone della Puglia, per cui non posso non amarla.. Ed è vero, le pietre gialle tolgono il respiro:) come siete belli voi che ballate in veranda col mare di sfondo!
    Un bacione Pat, a presto:**
    P.S. vedo che la passione per Vinicio continua duratura... è un genio:)

    RispondiElimina
  7. Che belle foto!
    Spesso il Salento lo fanno veder in TV e non me lo perdo mai!

    RispondiElimina
  8. NOn ci sono mai stata e quest'anno, come mai, ho agognato anche una sola settimana di vacanza... anche ad Agosto e in un carnaio... anche perché in un carnaio sono stata e neanche in vacanza ero... :/

    RispondiElimina
  9. Mica male sto salento, Patty! Non ci sono mai stata e mi attira da morire!!! Bellissime le foto, accidenti, che brava!!! Il rientro pigro è fisiologico, passerà, dai... E bentornata cara mia!

    RispondiElimina
  10. Che belle queste foto, complimenti e bentornata

    RispondiElimina
  11. eh gia, lo credo che sia stato un gran carnaio, però a giudicare dal reportage che ce ne hai fatto, ne è valsa la pena, luoghi assolutamente meravigliosi, e quella foto della piscina del Salento, caspita che meraviglia!

    RispondiElimina
  12. Sei la seconda in pochi giorni che mi parla così bene del salento, sia dal punto di vista culturale, che marittimo, che culinario. insomma, un paradiso per tutti i sensi. Non ad agosto :)
    Ben tornata alla realtà, porta co te quel profumo di mare finché puoi :)

    RispondiElimina
  13. Bentornata, Patty!
    Concordo sul mese peggiore per stare in giro, peròè così piacevole non lavorare in agosto!!
    Continui ad essere in cima alla mia lista di persone da contattare per consigli sugli itinerari delle prossime ( ma non così vicine) vacanze!
    Un abbraccio

    loredana

    RispondiElimina
  14. cara la mia Patty, ben tornata! ti stavo proprio aspettando! :) Della Puglia mi sono solamente soffermata nel Gargano per due settimane, e ancora adesso ci ripenso. E con Matteo abbiamo deciso che la prossima volta che abbiamo bisogno di una vacanza relax, sarà il Salento. O la Sicilia. O la Calabria. O la Sardegna. (oddio... se inizio a viaggiare anche solo con la mente, non la smetto, mi faccio quasi paura da sola...). Bacino! sere

    RispondiElimina
  15. bentornata
    che foto stupende, grazie
    purtroppo ad agosto è affollato ovunque, godersi certi posti in altri periodi sarebbe meglio.
    un bacione

    RispondiElimina
  16. bentornata cara patty! il salento è uno dei pochissimi posti del sud che ho visitato - ormai taaaaaanti anni fa - ma la sua magia mi è rimasta nel cuore. aaaahhh il mare stupendo, il cibo semplice e spettacolare, il dialetto incomprensibile, le meraviglie architettoniche di lecce e brindisi, le piantagioni di tabacco... e hai ragionissimo: MAI d'agosto!
    superbacio e a presto

    RispondiElimina
  17. Patty carissima, ovvio che SI che puoi! In effetti quando h ovisto le foto della tavola e dei piatti così "marittimamente" festosi mi son detta che forse ce le avresti dedicate, ed eccoti ;) mettimi il link che oggi, finalmente se Dio (ed il caldo) vuole inizio la lista dei partecipanti.

    PS: quei gigli di mare sono di uno splendore unico, li ricordo nella pineta della spiaggia di Siniscola in Sardegna, una vera poesia

    RispondiElimina
  18. Bentornata, Patty!
    Che incanto le tue foto e il tuo racconto. Mi hai riportato i profumi e la magia del Salento, che amo tantissimo, come sai!
    E quei delicatissimi Fiori della Sabbia...
    Un abbraccio affettuoso

    RispondiElimina
  19. Queste immagini mi sono molto familiari e mi ricordano le mie vacanze di 3 anni fa in un paesino chiamato Morciano di Leuca, vicino Torre Vado. E' vero, il Salento ti resta nel cuore soprattutto se segui il tuo consiglio e ci vai ad inizio luglio come ho fatto io ;-)
    Quel mare lì è Pescoluse, ne sono certa, il colore e i fiori bianchi sulla spiaggia me li ricordo.....

    RispondiElimina
  20. io ci sono stata a Novembre ed era un incanto, calda, bella, ospitale... ad agosto immagino cosa puo essere, ma tu in queste foto hai preso tutto il bello. La terra rossa, gli ulivi e il pasticciotto lasciano sempre senza fiato!

    RispondiElimina
  21. bellissime foto complimenti

    RispondiElimina
  22. In Salento ci sono stata credo 3 anni fa, epr masserie..ma a fine luglio e si stava davvero bene.Credo bene che ad agosto sia stato infernale!E comunque la magia di certi luoghi ti rimane addosso indelebilmente!

    RispondiElimina
  23. ci sono stata in quelle zone a giugno di due anni fa e ho avuto modo di ammirare le strade ben tenute, il panorama bellissimo, il mare cristallino, la pulizia e sono rimasta incantata dagli ulivi che tu hai così ben fotografato! bentornata cara e complimenti per le bellissime foto.

    RispondiElimina
  24. Bentornata Patty :) Io sono qui a casa e con le tue immagini almeno mi faccio un viaggetto virtuale :)) Un bacione!

    RispondiElimina
  25. qui gioco in casa.... devo dirti che in agosto non si dovrebbe andare mai da nessuna parte in realtà, poichè è strapieno, stracaro, strarumoroso ovunque.

    Però so anche che pochi possono permettersi il lusso di ferie in altri periodi.
    Comunque...
    Splendide le foto che hai fatto e commovente il tuo amore per la mia terra.
    E come si può non amarla?
    Un abbraccio
    anna

    RispondiElimina
  26. bentornata! per favore narra la gente inenarrabile ...ahaha no scherzo...le tue foto sono già splendide finestre :)

    RispondiElimina
  27. Che meraviglia il tuo reportage dal Salento! E' una delle prime mete nella wish list.. Con la foto dell'acqua e la cattedrale di Lecce mi hai davvero convinto!
    >Felice di averti trovato in blogland
    Mug

    RispondiElimina
  28. Bellissime foto, bellissimo blog, piacere di conoscerti, ti ho scoperta da Cinzia, Essenza in cucina! Ciao e buon ritorno con quei luoghi nel cuore...

    RispondiElimina
  29. che meraviglia Patty!!! incomincio pian piano al ritorno alla vita di sempre.. e subito sono venuta a leggere questo post meraviglioso dove si sentono i profumi di questa terra bellissima che è l'Italia!
    bellissime queste foto tesoro. tu hai del vero talento!!
    cercherò anch'io di preparare il post con questo tema entro settimana:)
    bacioni e complimentissimi dolcezza
    vaty

    RispondiElimina
  30. Cara Patty, ma che meraviglia questi ulivi secolari!!!! Anche a me è capitato di soggiornare in Sicilia in un albergo con ulivi così, di uno si vedevano solo le possenti e contorte radici in basso, per il resto era ricoperto di edera ed era diventato la casa e la nursery di migliaia di uccellini... una cosa incantentevole....... ahhhhh, le vacanze...
    comunque seguirò tutti i tuoi consigli: niente agosto, ma salento siiii.
    ne parli (e lo mostri) con una tale passione che devo assolutamente concedermelo prima o poi. e magari ti chiedo l'indirizzo della casa sul mare.

    :***
    roberta

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...