giovedì 15 novembre 2018

Christmas Buns per Starbooks

What's going on - Marvin Gaye 
Novembre è già a metà ed io non mi sono più fatta vedere.
Molte cose bollono in pentola ed il tempo a disposizione è veramente poco.
Spero di poter scrivere presto, ho un paio di bellissime ricette da postare, ma intanto vi lascio con qualcosa che spero possa intrigare la maggioranza: delle piccole brioche profumate al cardamomo, con uvetta o cioccolata a piacere.
Oggi troverete la ricetta sul blog Starbooks , ma vi consiglio di seguirci questo mese perché il libro protagonista è davvero un canto di Natale.
Buona giornata cari amici e a presto.


martedì 6 novembre 2018

Torta Pere e Cioccolato: quei passi che non vorrei percorrere.

Alone Again - Gilbert O'Sullivan
Penso a quanto la vita, intesa come spirito di sopravvivenza, sia più forte di qualsiasi dolore.
In questi primi giorni di Novembre, quando tutto sembra più silenzioso e contemplativo ed il pensiero va ai nostri cari che ci hanno lasciato, ho provato un terribile senso di dissociazione.
Proprio mentre stavo entrando nel cimitero dove riposa mio padre, invaso da un mare di petali multicolore dei fiori portati per l'occasione, mi sono sentita persa, fuori posto.
Il mio cuore gridava che non sarei dovuta essere lì ma a casa, seduta sul divano accanto alla sua poltrona, a chiacchierare con lui e magari a fargli assaggiare un pezzettino di Pan co' Santi di cui andava ghiotto.
Invece, mentre tutto il resto mi pareva una storia irreale, la testa o non so che cosa, mi obbligava ad essere lì, a camminare fra le tombe, ad accarezzare la sua foto, a osservare quel sorriso lontano.
Il cuore batteva i piedi e gridava "non è quiiii", ma nessuno ascoltava.
Se mai nella vita avrei pensato di dover percorrere quei passi convinta che il dolore non me lo avrebbe permesso, adesso li faccio, con rassegnazione, come se fosse una cosa "normale" senza tuttavia essere capace di accettare la realtà.
La vita è più forte delle nostre paure, delle nostre convinzioni, di ogni dolore.
Addolciamo l'amarezza, oggi ce ne vorrebbe di zucchero.
Questa è una torta che ho trovato sull'inserto del numero di Novembre di Good Food Magazine comprato durante il mio ultimo viaggio a Londra.
L'ho vista ed ho atteso quasi un mese per prepararla, ma la presenza di frutta secca, di un impasto chiaro e senza cacao, e di un'aspetto quasi "panoso", mi hanno conquistata immediatamente.
La copertura con questa simil ganache fatta con panna acida, è il giusto contrasto con un insieme "caldo" nel gusto e negli aromi. La quantità serve a coprire interamente la torta, mentre io ho preferito glassare solo la superficie per non caricare troppo l'insieme.
La raccomandazione è prepararla uno o due giorni prima, in modo che tutti i sapori maturino e dia il meglio di sé.
Preparate prima tutti gli ingredienti. Dopo sarà facilissimo e ci vorrà un attimo a realizzarla.

Ingredienti per uno stampo a cerniera da 20 cm a bordi alti
250 g di burro
200 g di zucchero semolato
200 g di farina auto lievitante
50 g di farina integrale
100 g di farina di nocciole (nocciole tostate tritate finemente)
1 cucchiaino di lievito per dolci
2 cucchiaini di misto spezie
1 cucchiaino di cannella in polvere
50 g di nocciole in granella o tritate a mano
50 g di mandorle tritate a mano
50 g di pistacchi non salati, tritati a mano
100 g di cioccolato fondente al 70% tritato grossolanamente
3 uova grandi sbattute a temperatura ambiente.
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
2 pere Williams non troppo mature, pelate e tagliate a dadini

Per la copertura 
300 ml di panna acida
100 g di cioccolata fondente al 70%
100 g di cioccolata al latte.
  • Accendi il forno a 180°. Fai fondere il burro e lascialo raffreddare. 
  • Imburra e fodera lo stampo con carta da forno. Mescola lo zucchero con le farine setacciate, la farina di nocciole, e le spezie in una larga ciotola. Mischia la frutta secca tritata ed aggiungila alle farine tenendone da parte due belle cucchiaiate (per la rifinitura della torta). Aggiungi anche la cioccolata tritata e mescola bene tutto. 
  • Adesso versa il burro fuso in una ciotola. Aggiungi le uova sbattute e la vaniglia e mescola bene. Versa il tutto nella ciotola degli ingredienti secchi e mescola con una spatola per incorporare bene. Quando l'impasto sarà omogeneo, aggiungi le pere ed incorpora. 
  • Versa il composto nella tortiera e cuoci per 45 minuti, quindi copri con un foglio di alluminio e prosegui per altri 15/20 minuti (fai la prova stecchino che dovrà uscire asciutto). 
  • Fai raffreddare il dolce nello stampo durante la notte. 
  • Per la copertura di cioccolato, versa la panna in una casseruola insieme ai due cioccolati tritati grossolanamente. Fai scaldare a fiamma dolce e mescola fino a che la cioccolata non sarà perfettamente sciolta. Fai raffreddare la glassa in frigo per tutta la notte. Potrai usarla quando avrà una consistenza spalmabile. 
  • Il giorno dopo potrai decorare ricoprendo la torta con la crema al cioccolato e completare con la granella di frutta secca. 
  • Il dolce è più buono uno o due giorni dopo la preparazione quindi è molto comodo da preparare con anticipo.