lunedì 7 dicembre 2015

Roesti gigante: che la Forza sia con noi!

Imperial March - Star Wars - J. WIlliams
"Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana..."
Si, non me ne vergogno: sono una discepola della Forza!
Il 16 dicembre si presenta come una data epocale per l'uscita mondiale del settimo (VII) episodio della Saga di Star Wars: "Il risveglio della Forza".
Se qualcuno non sa di cosa stia parlando, è probabilmente vissuto su Alderaan o Tatooine tutta la vita, e senza televisione!
Guerre Stellari: il primo episodio (o dovrei chiamarlo Episodio IV), ha cambiato completamente la mia già maniacale percezione del cinema, trasformandola in un amore senza riserve.
Potrei dire che a 10 anni, età in cui sono stata segnata dalla Forza, si è suggestionabili e che certe cose all'epoca, non erano immaginabili neanche dalla mente più fervida.
Fatto sta che al termine del film, uscii da quel cinema in stato confusionale, con un'eccitazione ed un entusiasmo tali da non riuscire a smettere di parlarne per giorni.
Ancora oggi il primo episodio di Guerre Stellari è per me un vero e proprio feticcio.
Alcune cose che mi emozionarono allora, riescono tutt'ora a farmi provare le stesse sensazioni: il giovane Luke Skywalker che sogna il suo futuro osservando all'orizzonte il tramonto di due soli arroventati; la partita a scacchi con ologrammi a forma di mostriciattoli che si annientano sulla scacchiera; i droidi parlanti, intelligenti e dotati di humor; un bar pieno di strani personaggi alieni ed un'orchestrina che suona un motivetto irresistibile; una base stellare immensa e minacciosa; la principessa guerriera dall'acconciatura improbabile, l'avventuriero ribelle e gigione, uno scimmione con le spalle da cestista ed il muso da bracco ed un maestro dai poteri meravigliosi...ah dimenticavo la spada laser retrattile (che ho desiderato per ann...no, cioè, che desidero ancora).
Il tutto corollato da una colonna sonora indimenticabile e fra le più belle mai scritte.
Pur avendo amato anche i due episodi successivi, il primo resta per me un'icona, un qualcosa di irraggiungibile nella sua perfezione.
Lo sviluppo della saga ha corrisposto alla mia crescita di ragazzina e dei suoi gusti per gli uomini. Ovviamente per una pre-adolescente è impossibile non innamorarsi perdutamente di Luke Skywalker del primo episodio: bello, dal viso innocente, grandi occhi chiari e ciuffo ribelle...Se allora siete rimaste indifferenti, probabilmente avete qualcosa che non va.
Però con "l'Impero Colpisce ancora", uscito nel 1980 (avevo 13 anni), le cose cambiarono.
Con lo sviluppo della storia e l'amore nascente tra la principessa Leila e Ian Solo, tutte le mie attenzioni si trasferirono sull'avventuriero sarcastico e spaccone, ritrovandomi a sognare Harrison Ford ed il suo personaggio per molto, molto tempo.
Il suo congelamento nella grafite, al termine del secondo episodio, fu per me motivo di grave lutto.
Con il terzo episodio, ormai signorina, riuscivo a godermi il film senza grosse interferenze ormonali, con un occhio critico alla storia d'amore ed all'azione, felice dell'inevitabile lieto fine.
Una sensazione però mi è rimasta, non so voi: che Luke Skywalker fosse un eroe infelice.
Ma George Lucas non poteva inventarsi la presenza di una donna "forzuta" con cui accoppiarlo?
Si, sono supereccitata per l'uscita del sequel, soprattutto perché torneranno i vecchi personaggi, rivedremo la principessa Leila, Chewbecca, Ian Solo, tutti un po' acciaccatelli (ovviamente sono passati 30 anni), e forse anche Luke Skywalker, di cui in questo lungo periodo, si sono perse (in tutti i sensi), le tracce.
Per quanto io abbia amato la prima trilogia, confesso di aver detestato i 3 film Prequel.
Proprio non sono riuscita a mandarli giù: una sceneggiatura sciatta, personaggi inverosimili e senza spessore, effetti speciali fini a se stessi, recitazione fiacca....insomma, no!
Se cedo a maratone televisive per i primi 3 episodi (IV, V, VI) con grande gusto, mi rifiuto di guardare i prequel.
Spero che il nuovo episodio ritorni alle atmosfere inquiete delle origini.
Magari ne parleremo ancora. Ed in voi, la Forza scorre potente?

Nel frattempo un Roesti gigante che andrebbe benissimo per Jabba the Hutt, ma anche per il vostro contorno di Natale, in accompagnamento ad un ottimo arrosto o, in maggior quantità, per la vostra amica vegetariana. Buonissimo!
Ricetta per uno stampo da 18 cm di diametro
800 g di patate
1 porro
20 g di burro
3 o 4 rametti di timo
1 rametto di rosmarino
un mazzetto di erba cipollina
1 uovo
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale
pepe nero macinato fresco
olio extravergine
Accendete il forno a 200°.
Pelate e grattugiate le patate con una grattugia fori larghi quindi mettete le patate grattugiata su un canovaccio pulito e avvolgetelo formando una palla. Strizzate forte in modo da eliminare maggior liquido possibile quindi tenete da parte.
Affettate finemente il porro e fatelo passire in una padella con olio extravergine a fuoco dolce, aggiungendo un po' d'acqua per non farlo colorire. Cuocete per c.ca 7 minuti e quando sarà morbido e quasi trasparente, aggiungete le foglioline di timo ed il rosmarino tritato finemente.
Lasciate raffreddare.
In una larga ciotola versate le patate, aggiungete il porro raffreddato, l'uovo, il parmigiano, il pepe macinato, il sale e l'erba cipollina tagliata con le forbici.
Mischiate prima con un cucchiaio, quindi usate le mani per fare in modo che l'intero composto sia ben omogeneo.
Imburrate una teglia a cerniera. Nel caso non l'aveste, imburrate e foderate di carta da forno una teglia normale, quindi versate con un cucchiaio il composto coprendo bene tutta la base e premendo leggermente con un cucchiaio (non dovete pressare le patate).
Mettete in forno e cuocete per c.ca 1 ora nella parte centrale.
Dopo questo periodo, togliete la teglia e cospargete fiocchetti di burro su tutta la superficie.
Rimettete in forno per altri 10/15 minuti, fino a che il roesti non abbia un bel colore dorato.
Servite caldo in accompagnamento al vostro piatto preferito.
Volendo si può congelare dopo averlo fatto raffreddare completamente. In questo caso, quando vorrete consumarlo, potrete toglierlo dal freezer e metterlo in forno a 180° ancora congelato per 15/20 minuti e sarà come appena fatto.




21 commenti:

  1. Anche noi stiamo a mille!!! E ci daremo il cambio con le pupe pur di andarlo a vedere!!! Che spettacolo, ce ne ha messo di tempo ma finalmente possiamo gustarci un altro episodio!!!
    Eh si... anche a me Lucas ha dato questa impressione. Ma mai quanta Anakin. In fin dei conti mi è dispiaciuta la sua fine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Arianna, saremo tutte lì con la spada laser sguainata!
      Un forte abbraccio

      Elimina
  2. Ah ah, anche per me star wars è stato catartico e non mi piacciono per nulla i 3 episodi prequel!! Altro che forza, questo rosti resusciterebbe tutto l' esercito dei cloni!! Lo farò di sicuro, qui da noi i contorni di patate sono gli unici apprezzati veramente dal marito!!
    Buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, è davvero molto buono e sfizioso. E anche più facile perchè alla fine fa tutto il forno!
      Un bacione

      Elimina
  3. Cara Patty, io non ho mai visto questa serie ma il tuo entusiasmo mi induce a rimediare al più presto;). Il tuo roesti è troppo sfizioso e invitante per non essere replicato..mi ha fatto venire un'acquolina incredibile, bravissima:))
    un bacione e buona settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo Rosy, sono certa che la tua family lo apprezzerà!
      Non puoi perderti Star Wars!
      Un bacione.

      Elimina
  4. Questa volta non sono del tuo partito.. Star Wars non mi emoziona, non mi conquista. Sono per altre parrocchie ;)
    Ma il rosti gigante lo voglio :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci posso credere. Eppure tu avrei pensato ferrata sull'argomento!
      Ma ovviamente non possiamo avere tutti gli stessi gusti. Ti abbraccio forte mia cara.

      Elimina
  5. Eh si, sono anch'io che recupero la forza con il conto alla rovescia! Ricordo battute e coreografie ma non un roesti così buono (e soprattutto con così pochi grassi!). Buona visione ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Anna, hai notato ciò che io non ho sottolineato: ovvero che a parte qualche fiocchetto di burro e l'olio per cuocere il porro, non ci sono altri grassi, ma tantissimi aromi. Che occhio mia cara! Uno strabacio.

      Elimina
  6. Che la forza sia con tutti noi, soprattutto in vista del tour de force delle feste.... Bellissimo e molto goloso questo rösti! Un abbraccio, giovanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Giovanna, un caro abbraccio anche a te!

      Elimina
  7. Prenditi pure Luke, che io mi "accontento" di Han....!!! Stesso sentimento e stessa euforia all'uscita dal cinema tanti tanti anni fa. E' forse l'unica volta che sono andata al cinema con il mio babbo da sola, io e lui, quindi fu una giornata indimenticabile.
    Per non parlare delle maratone a birra e salsicce (alla "Altrimenti ci arrabbiamo) con i primi tre (quelli veri, mica quelli sciatti di prequel coff, coff)!
    Avessi questo roesti tutti i giorni e Guerre Stellari,sarei già una persona felice (ci fosse ancora il mì povero babbo, ancora di più!)
    Ciao Isabel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no, Luke è durato il tempo di un attimo, poi Han tutta la vita. Ma lo sai che anche io sono andata a vedere il primo episodio con mio padre, noi due da soli? Mi ci portò per il mio compleanno e fu il regalo più bello della mia vita. Mi sono sentita grande e privilegiata e lo ricordo tutt'ora come una giornata davvero speciale.
      Ti stringo forte mia cara.

      Elimina
  8. Ciao cara Patty faccio una confessione...credo di essere una delle poche persone sulla faccia della Terra (per rimanere in tema "spaziale") a non aver visto la serie Star Wars...ma conosco perfettamente tutti i personaggi, non so neanch'io perché. Non ho mai amato i film di fantascienza e quindi non sono mai stata particolarmente attratta dal genere e magari chissà, con la scusa dei bambini, ah ah andremo al cinema a vedere questo tanto atteso filmone (ricordo che a dicembre scorso ci hanno propinato il conto alla rovescia durante un film per i piccoli ed ora eccolo in arrivo)!!! Buona visione a te intanto ed io credo di preferire di gran lunga il tuo rosti gigante :)!!! Buona giornata, baci Luisa

    RispondiElimina
  9. Pat carissima, ti ritrovo nuovamente a condividere una saga cinematografica che anch'io amo alla follia -insieme a quella di Harry Potter :-) -. Io in realtà non ricordo più se ne avevo capito davvero il senso, a tredici anni. So solo che fin d'allora sono una fan sfegata. Rivedremo tutti i personaggi invecchiati tranne la Principessa Leyla: quell'attrice è morta già da alcuni anni... [un vero peccato, tanta bellezza e tanta fortuna, per poi cedere alle dipendenze].
    ... che la Forza sia con noi :) un bacio grande, grazie per il rosti dietetico!

    RispondiElimina
  10. Ciao Cinzia, immaginavo che tu fossi una fan della Saga. Devo però smentirti. Carrie Fisher avrà una parte nell'ultimo episodio e sarà proprio la principessa invecchiata di 30 anni. Questa attrice che ha avuto una vita piuttosto travagliata, è ancora viva e sarà proprio uno dei personaggi centrali di questo episodio. Ti ho dato una bella notizia? Un bacione mia cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be' l'hai data a me, perché ho visto con molto divertimento il primo episodio, mentre tutti gli altri non mi sono piaciuti per nulla. Stessa reazione davanti a Luke e piuttosto intrigata nella scelta di Leila... Sarà che il primo aveva una sceneggiatura e dei dialoghi, gli altri del vacuo soltanto. Un po' come con i Pirati dei Caraibi, ahiméééé.
      Speriamo che per quest'ultima chiusa in bellezza si decidano a pagare anche qualcuno che sappia pensare una trama coerente e sensata e scrivere delle buone battute.

      Elimina
    2. Sai cara che non sarà una chiusa? E' solo il primo degli ultimi 3 episodi. Una trilogia conclusiva dunque, che sarà seguita poi da spin off sui singoli personaggi e le loro vite. Dovrebbero uscire episodi fino almeno al 2020. Ci verrà a noi? Mah, io spero di no! :D
      Un abbraccio mia cara.

      Elimina
    3. Va detto che Lucas è stato coerente. Ha dichiarato di voler fare i tre precedenti e i tre successivi e prima di chiudere bottega e andare in pensione, lo fa davvero. Complimenti, una vita piena e riuscita, almeno professionalmente. Intanto la formula della nonalogia sta diventando sempre meno inverosimile grazie allo sviluppo delle serie per qualunque cosa. Quell'uomo è stato indubbiamente un visionario e ha segnato le forme del cinema del suo secolo e oltre, benché io non ami il tipo di film che ha sviluppato dopo questo. Bella la scommessa di utilizzare gli attori ormai sulla soglia della vecchiaia, per quanto hollywoodiana, vale a dire nella bambagia. A maggior ragione potrebbe uscirne qualcosa di interessante SE accettasse di darle una sceneggiatura sensata con dei personaggi di genere, certo, ma ben caratterizzati, coinvolgenti e anche divertenti come nel primo.
      P.S.: sai che invece Ford non mi ha mai preso? Faceva troppo lo sfrontato-tipo per riuscire a catturarmi sul serio ;-P. Be', come per le torte, ce ne sarà di più per tutte le altre :-)))))))

      Elimina
  11. Come ho fatto a perdermi questo post? Sarà che sono settimane ormai che non cucino qualcosa di decente e tantomeno riesco a stare in rete...
    Anyway, le sensazioni che hai raccontato sono anche le mie. Avevo 6 anni e io e mia cugina siamo state ininterrottamente nel cinema dalle 2 del pomeriggio fino alle 9 di sera per rivedere lo stesso film e per aspettare quella specie di macchinetta nera che correva nei corridoi della morte nera. Di quel film mi è piaciuto tutto fin dall'inizio, la Fantascienza con la F maiuscola, ancora attuale dopo quasi 40 anni. Ma solo pochi anni fa ho colto le sfumature filosofiche di Yoda o i rimandi all'oriente per alcuni aspetti (l'elmo di Darth Fener-Vader è uguale a quello che indossavano i samurai) ma mai e poi mai mi sono stancata di rivedere quello che noi chiamavamo semplicemente Guerre Stellari scoprendo solo dopo parecchi anni, che si intitolava Una nuova speranza. E se altri film di fantascienza, come Spazio 1999 o Star Trek a rivederli ora fanno sorridere per la tecnologia obsoleta, i film di Lucas sembrano girati l'altro ieri. La trilogia prequel non mi ha particolarmente colpito, Jar Jar lo butterei dalla rupe e Yoda digitale mi fa proprio schifo e rimpiango il pupazzo. Ho avuto un tremito e mi sono commossa solo quando ad Anakin hanno messo la maschera. Mi sono ripromessa di andare a visitare i siti dove hanno girato Guerre Stellari, anche se ho letto che stanno andando in rovina; per ora ho iniziato da Villa Balbianello sul lago di Como. La finisco qui se no scrivo per altre due ore. Per quanto riguarda il roesti, come posso commentarlo dopo questo papier? :-)))))))))) PS: Harry Potter proprio non lo reggo, ma non dirlo a Cinzia ;-)

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...