mercoledì 11 dicembre 2013

Biscotti al brown sugar e la mia specialissima playlist di Natale.

Joy to the World - Faith Hill 
Ci avviciniamo passo dopo passo. 
Domenica 8 Dicembre abbiamo tutti fatto l'albero, anche se qualcuno di mia conoscenza non riesce ad aspettare e si butta nelle decorazioni dal 1 di Dicembre (confesso che l'avrei fatto anche io se solo avessi potuto).
In casa Andante non si fa l'albero né si dispongono le decorazioni in giro per casa se non c'è l'adeguata colonna sonora. In questo periodo si ascolta solo musica natalizia. 
Non mi prendete in giro: voi non sapete quante versioni di Jingle Bells esistano al mondo. Ho un intero CD Natalizio in stile Cajun, con tanto di banjo e percussioni del profondo sud Americano, comprato a NY in un raptus qualche anno fa. Divertente.
Non può assolutamente venire a noia il Natale con la musica giusta, per cui ci vado giù pesante.
E se vi dico che ho una raccolta di musica da fare impressione, credetemi.
Potrei ascoltare canzoni natalizie da oggi fino a Capodanno ininterrottamente.
Poi ovviamente ci sono i grandi classici, e quelli non si toccano.
Come per esempio "The Christmas Song" cantata da Nat King Cole....ecco, con quella io sono già fuori combattimento. Fatemi sentire qualsiasi versione, ma nessuna è in grado di emozionarmi come il grande Nat.
Di recente invece ho scoperto un incredibile Bruce Springsteeen super rock con una strepitosa versione di Santa Clause's coming to Town che a dirla tutta sto ascoltando praticamente tutti i giorni per una buona iniezione di energia prefestiva. E si che quel pezzo è stato tradotto in versione rock da moltissimi grandi performer, ma il Boss è decisamente insuperabile!
Altro pezzo che mi instilla una piacevole malinconia, è forse meno conosciuto ai più, ma io lo trovo assolutamente perfetto, moderatamente stucchevole, intensamente ipnotico e soprattutto molto molto 80ties (è del '79, ero ragazzina e me lo ricordo benissimo), con sonorità che diventeranno un classico in tutto il decennio della mia adolescenza, è Wonderful Christmas Time di Paul McCartney & Wings.
Quei campanelli che trillano per tutta la durata del pezzo ed il sintetizzatore con l'eco mi fanno letteralmente impazzire.
Ovviamente poi ci sono anche i grandi Carol natalizi, che sono magnifici solo se eseguiti da cori di voci bianche e grandi orchestre (anche se poi esiste come sempre la versione pop forse meno maestosa), e ce ne sono due nella mia playlist personale, che voglio regalarvi: Oh Holy night nella versione cantata da Jennifer Hudson's , molto gospel style (e che voce pazzesca) e anche nella versione da magone del coro di voci bianche di Cambridge, e la stupenda Carol of the Bells del coro di voci bianche di Vienna .
Finisco col dirvi che Adeste Fideles dalla voce di Pavarotti non smette mai di commuovermi.
Adesso però siete voi che dovrete svelarmi qual'è o quali sono i vostri canti di Natale che portate nel cuore. Ci tengo!
Alla prossima!
Faccio una piccola premessa. 
In questa ricetta ci sono due ingredienti di non facile reperibilità.
Il primo è il brown sugar, che potrete fare benissimo in casa con estrema semplicità. Il brown sugar non è zucchero di canna raffinato come potremmo erratamente intuire da una traduzione sommaria.

Si tratta in realtà di zucchero grezzo mescolato a melassa, che gli conferiscono il caratteristico colore brunato ed una consistenza umida e granulosa.
Con il medesimo procedimento si ottengono il più conosciuto "brown sugar" e con una percentuale minore di melassa, il più leggero "light brown sugar".
Mentre nei paesi anglosassoni ed oltreoceano si può trovare con estrema facilità in qualsiasi food store, qui da noi non si trova, o comunque molto raramente in negozi specializzati.
E' più facile invece trovare la melassa, anche nei negozi di prodotti bio, per cui questo tipo di zucchero ce lo possiamo fare in casa.
Possiamo usare le seguenti proporzioni: 10 parti di zucchero bianco e 1 parte di melassa.
Quindi con 200 g di zucchero e 20 g di melassa (calda per renderla morbida e facilmente mescolabile), si ottengono 220 g di brown sugar.
In genere si mescolano zucchero e melassa con un mixer, o frusta elettrica, ma con un po' di pazienza anche a mano.
Tagliando il brown sugar con zucchero bianco 50:50, si ottiene il light brown sugar, che spesso si trova in molte ricette di dolci e biscotti anglosassoni. 
La caratteristica di questo tipo di zucchero, è il suo inconfondibile aroma di caramello, molto piacevole e profumato e rende i dolci morbidi e friabili.
Il secondo ingrediente è il Golden Syrup, presente spessissimo in molti dolci americani. 
In Italia non si trova o per lo meno solo nelle grandi città ed in negozi di specialità gastronomiche straniere. Io ho fatto scorta a Londra dove costa una sciocchezza.
Non lo avevo mai assaggiato e l'effetto che ho avuto quando ho provato la punta di un cucchiaino, è che per me è pericolosissimo, perché potrei anche finirmelo così, d'emblé! 
Ho scoperto studiando nel web, che il Golden Syrup è praticamente "il famigerato zucchero invertito" di cui abbiamo sentito parlare da esimi pasticceri molte volte. Un caramello molto liquido preparato con acqua calda in alta percentuale rispetto allo zucchero. 
Vi consiglio di leggere questo interessante articolo di Bressanini , in cui si spiega facilmente come ottenerlo. 
In caso non abbiate voglia di farlo in casa, potrete usare a sostituzione, dell'ottimo miele millefiori o d'acacia, che è una sorta di zucchero invertito al naturale. 
Scusate la lungagnata, ma ritengo che sia importante per questa ricetta. 
Ingredienti per c.ca 36 biscotti
200 g di zucchero a velo
3 cucchiaini di cannella in polvere
335 g di farina 00
1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
1/2 cucchiaino di misto spezie
1/4 di cucchiaino di chiodi di garofano macinati
1/4 di cucchiaino di bicarbonato di soda (o baking)
120 g di burro ammorbidito
175 g di brown sugar
115 g di golden syrup
1 uovo (a temperatura ambiente)
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
la scorza grattugiata di un'arancia (non trattata).
Preriscaldate il forno a 180°C.
Setacciate lo zucchero a velo con 2 cucchiaini di cannella in polvere in una ciotola e mescolate bene. Tenete da parte.
In un'altra ciotola setacciate e mescolate farina, la cannella rimanente, le spezie ed il bicarbonato di soda.
Nella ciotola della planetaria mettete il burro, il brown sugar, il golden syrup, l'estratto di vaniglia e la scorza d'arancia e montate il tutto fino a che non avrete un composto spumoso e chiaro.
Aggiungete l'uovo leggermente sbattuto e continuate a montare fino a che non sarà ben incorporato.
A questo punto aggiungete la miscela di ingredienti secchi e mescolate finché il tutto non sarà uniforme.
Aiutandovi con un cucchiaino, prelevate la quantità di impasto che vi serve per formare una pallina grande come una noce, che metterete su una teglia coperta da carta da forno.
Tenete le palline distanti almeno 3 cm l'una dall'altra perché si allargheranno.
Il mio consiglio è, una volta riempita la teglia, di passarla in frigo almeno 15 minuti in modo che il burro si riprenda un po'.
Fate cuocere per c.ca 10/15 minuti (controllate in base al vostro forno), fino a quando i biscotti non saranno dorati e presenteranno una superficie crepata.
Con una piccola spatola e con estrema delicatezza, togliete subito i biscotti (che saranno molto morbidi) dalla teglia e piazzateli su una griglia per farli raffreddare 5 minuti, quindi passateli nella ciotola con lo zucchero a velo speziato, facendo in modo che si coprano abbondantemente.
Rimetteteli sulla gratella e fateli raffreddare completamente.
Conservateli in una scatola ermetica. La loro caratteristica è di essere morbidi e pastosi, con un meraviglioso aroma di spezie e caramello, regalatogli dal golden syrup e dal brown sugar.
Per un effetto ancora più goloso e decadente, omettete lo zucchero a velo ed immergete metà biscotto in  cioccolato fondente di copertura, facendolo poi raffreddare completamente.
Sono tra i biscotti più buoni mai assaggiati ad oggi.



45 commenti:

  1. Io adoro il Natale, lo adoro.. ma ammetto che mi manca un po' di colonna sonora adeguata, dovrò rimediare al più presto!!
    Amo i biscotti speziati, e so che i tuoi devono essere qualcosa di speciale :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai che la trovi...hai solo l'imbarazzo della scelta...e poi puoi sempre ovviare con Youtube dove hanno preparato bellissimi medley di ore ed ore di ascolto!
      Ciao bella!

      Elimina
  2. Natale non è Natale senza biscotti, senza Gingle bells, senza albero... ma tu hai tutto mi pare?
    grande Patty!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, qui non manca nulla! E' Natale anche oggi! Un bacio tesora!

      Elimina
  3. strepitosi questi biscotti Pat...e farli con lo zucchero muscovado? Il golden syrup ce l'ho...ma la melassa no...ed ho parecchio muscovado in dispensa.
    Joy to the world...mi ricorda il concerto di Natale di mia figlia qualche anno fa...la cantò proprio la sua classe...un momento emozionante all'ennesima potenza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo, a volte in passato, quando non avevo la melassa, usavo anche io lo zucchero Muscovado. Lo adoro perché già di per se è molto aromatico. La melassa ha il pregio di dare una consistenza morbida e leggermente chewy (come dicono gli americani), ma se hai il Golden Syrup è già molto perché in questi biscotti è fondamentale. Provali e mi sai dire. Credo che ti verranno benissimo comunque.
      La settimana prossima mia figlia avrà il concerto e suoneranno Wonderful Christmas time...immaginami già col fazzoletto! Ti mando un bacione.

      Elimina
    2. un'ultima cosa...io il golden syrup me l'ero fatto portare da mia figlia durante il suo viaggio a Londra...qui in Italia sai dove posso reperirlo una volta terminato?
      Un bacione e grazie per le mille domande

      Elimina
  4. Proprio pochi giorni fa, ho scovato su youtube una playlist di 3 ore di canzoni di Natale!!...che ovviamente sta andando praticamente ininterrottamente da allora....adoro il fatto che alterni grandi classici in versione originale a ironiche e sacrileghe parodie in perfetto stile Grinch, tipo Grandma got run over by a reindeer....Anche per me The Christmas song nella versione del grande Nat resta in testa alla mia personalissima classifica, mentre non riesco a trattenere una lacrimuccia ogni volta che ascolto la Garland augurarci un Merry little Christmas....i brividi sono assicurati dal trillo ultrasonico di Mariah Carey nella sua versione di Oh Holy Night, mentre il calore della voce di Buble' e' proprio quello che ci vuole in questo periodo....ma potrei continuare per molto molto tempo ancora....invece ti mollo qui e corro a impastare questi biscotti!!!...brown sugar, melassa e golden syrup non sono difficili da reperire qui in Olanda e io li ho sempre in casa!! Un abbraccione bella donna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce ne sono diverse su Youtube. In ufficio vanno a palla tutto il giorno, mentre a casa ho l'archivio privato ;). Anche io amo le parodie, da impazzire. Ci sono delle versioni che mi fanno rotolare in terra. Merry Little Christmas è una canzone che mi fa piangere. La amo ma ogni volta che la sento mi turba dentro. E con la voce di Judy, hai ragione, è struggente all'ennesima potenza. Il CD di Bublé è l'apertura delle danze il giorno delle decorazioni. Cominciamo sempre da lui, poi si va random tra classici e London Symphony Orchestra.
      Circa i biscotti, ti posso solo dire che mio marito, notoriamente fuggente dai miei esperimenti dolci, mi ha detto che sono la cosa più buona che ha mangiato ultimamente, e che devo tenerglieli lontani "perlamordiddio". Bacio mia cara.

      Elimina
  5. il brown sugar lo sapevo cos'era!!!!!!!! E vedi che dai studia oggi e studia domani si impara ;-) Che biscotti magicamente meravigliosi. Purtroppo io le decorazioni le ho messe giù il 1 dicembre ma quest'anno niente christmas song, quest'anno due frugoli impazziti vogliono ascoltare solo MIKA tutto il giorno e a tutto volume, AIUTO. Pensami e prova pena per me ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaahah....beh, se ti può consolare Mika è adorato anche da mia figlia e non per niente siamo assidue fan di XFactor, ma solo perché c'è lui, adorabile. Via, ti penserò con compassione, ma tu sostienimi il peso di 5 boys che impazzano in casa mia, dal nome 1D. Abbraccione carissima.

      Elimina
  6. mi pareva di legger me, cioè. dal sette dicembre in casa solo musica natalizia, da ogni dove. la mia preferita? difficile scegliere, troppo difficile. ti dirò con che musica apriamo il 25, il cd di Natale dei Neri per caso. ah, non reggo più jingle bell rock" ps- ho il golden in dispensa, preso a Roma tempo fa. sta a vedere che gli faccio la festa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaah Silvia: su Jingle bells rock sono d'accordo con te, è una di quelle che amo di meno. Sul CD di natale dei Neri per Caso non so nulla....vado subito ad informarmi. Mi hai beccato in castagna!
      Bacione grandissimo.

      Elimina
  7. Non c' e' Natale senza musica e non c' e' natale senza biscotti...è i tuoi sono assolutamente da provare!!! Bacio grande ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elementi essenziali eh Patri ;) ? Un bel bacione.

      Elimina
  8. La mia preferita su tutte resta Adeste fideles, capace di emozionarmi sempre tantissimo, soprattutto se cantata in chiesa alla messa di mezzanotte.
    I tuoi biscotti sono perfetti!
    Ciao cara :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, stupenda Adeste Fideles...concordo con te. Ma la messa di mezzanotte è tanto tempo che non la prendo...rischio sempre di addormentarmi....:)
      Un baciottone.

      Elimina
  9. Stare a casa tua in questo periodo deve essere fantastico :-D La musica in sottofondo natalizia, i decori e il profumo speziato di questi biscotti mi avvolge e mette già di buonumore :-D
    Purtroppo vivendo con un Grinch non posso permettermi tanto, ma se vuoi mi lascio adottare con piacere :-P
    Grazie x le precisazioni su questi zuccheri, io mi limito all'uso della melassa x i gingerbread ma saperne di + fa sempre piacere :-D
    Un bacio tesoro <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahaha....dai che il Grinch è simpatico e poi alla fine si converte al Natale...vedrai che succederà anche in casa tua. Coraggio!
      Un bel bacione.

      Elimina
  10. Ciao Patty, della playlist si occupa (anche) il marito musicista:), bellissima la tua. M'hai incuriosita con questa ricetta del brown sugar, mi piace tutto quello che sa un pò di caramello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a darlo in casa. Non lo lascerai più! Marito musicista? Non lo sapevo. Chissà che bello!
      Un bacione carissima.

      Elimina
  11. I tuoi biscotti sono una delizia e mi piacciono tanto le musiche che hai scelto io in questo periodo sto ascoltando tanto delle musiche natalizie classiche rivisitate in chiave Jazz.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro le rivisitazioni in chiave Jazz...mi lasci qualche titolo? Bacio tesora.

      Elimina
  12. Adeste Fideles rimane la mia preferita in assoluto! Rubo un biscottino e ti auguro un'ottima giornata! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo donne classiche! Prendine anche due! Un baciotto!

      Elimina
  13. Allora alla tua collezione non può mancare Country Christmas: pezzi tradizionali interpretati dai grandi della musica country USA. Particolarmente divertente "Rudolph the Red neck reindeer" :)
    Da me si spazia da Bing Crosby ai canti gregoriani...una poesia per lo spirito!
    Visto che il brown sugar qui non lo trovo, ho egregiamente sostituito con il canna panela: i miei choco chips vengono molto bene
    Questi biscotti mi sembrano deliziosi: mi piace tutto ciò che è spezia e dolce, in questo periodo
    Ciao
    Isabel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Isabel, ce l'ho. Nella mia collezione ho anche la versione Country e l'adoro letteralmente. Rudolph è il tormentone di questi giorni perché è uno dei pezzi che suonerà mia figlia al concerto di Natale. Come vedi, non ci facciamo mancare nulla! Bacionissimi.

      Elimina
  14. Ma che bella scena hai descritto, Pat! Anche a me piace molto Nat, però nel repertorio natalizio non l'ho mai sentito. Buon zucchero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, comincia ascoltandoti il link che ho messo. Poi me lo ridici! Baci grandi mia cara.

      Elimina
  15. Ora che mi ci fai pensare bene, io non ho dei canti di Natale preferiti....io li adoro tutti!!! Ti ringrazio per la spiegazione sugli zuccheri, non sapevo cosa fosse il golden syrup (che vergogna!!!)
    Pat hai creato dei biscotti bellissimi!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie tesoro. Detto da te mi onora. Un bacio grandissimo mia cara.

      Elimina
  16. Insostituibile nelle mie compilation la versione di James Taylor della già bellissima "River" di Joni Mitchell! In realtà tutto l'album natalizio che Taylor ha pubblicato nel 2004 è da avere, che voce!
    Per le quantità di brown sugar che consumo la Billington's dovrebbe aprire uno stabilimento sotto casa mia…ma per ora mi faccio bastare le scatole che mi porta mia madre ogni volta che torna da Monaco di Baviera, là lo trova ai grandi magazzini! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beata te che hai la mamma fornitrice ufficiale di brown sugar! Non sai che invidia...Ahhh James Taylor, cosa mi dici mai! Lo amo.
      Bacione bella bionda.

      Elimina
  17. Risposte
    1. Grazie Maia, benvenuta! Un bacione.

      Elimina
  18. Ciao Patty adoro gia' la tua playlist, come del resto tutte le canzonk che inserisci nei tuoi post! La mia riguarda soprattutto le classiche da bimbi e quelle che mi emozionano parecchio sono quelle religiose xche' mi ricordano i pochi Natali trascorsi con i miri nonnini da piccola ! Ma una su tutte che ascolterei milioni di volte e' Happy Christmas di John Lennon... Baci luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah Luisa, John Lennon l'ho appena ascoltato...che bella. E poi hai tanta ragione. Molte canzoni sono legate alla nostra infanzia. Tanti baci.

      Elimina
  19. Bella alternativa ai miei SOLITI cantucci, mi sa che copio subitissimo.
    Per la colonna sonora, ti mando il Martirio che ogni anno attacca con la solfa che è stufo della colonna sonora di Bing Crosby et similia... quindi ho comprato i Christmas Carols che io ed Arc ci cantiamo a squarciagola!
    Inutile dire che all'Epifania fa la Ola.....
    Baci
    Nora

    RispondiElimina
  20. Patty carissima, biscottini stupendi a parte, mi hai fatto venire in mente che anni or sono cantavo Adeste Fideles nel coro. E mi hai fatto ricordare una parte bellissima che ora mi manca. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  21. Questi biscottini sono semplicemente meravigliosi! Un ragalo perfetto da fare e da ricevere. Io quest'anno con la tabella di marcia del Natale sono ancora indietrissimo: ancora niente albero e tantomeno la playlist! Grazie davvero per le idee!!

    RispondiElimina
  22. é da questa mattina che a casa mia si sente il cd di Michael Bublè "Christmas for everyone" ...mentre si biscotta! Alberelli decorati con glassa reale verde e palline bianche ...senza biscotti e musuca natalizia che atmosfera di natale è??!!! Delliziosi i tuoi biscottini!
    baci e buon we
    Alice

    PS la mia per sempre è jingle bells!

    RispondiElimina
  23. Mi sono unita a questo strepitoso blog con molto piacere,se vi volete passate a trovarmi vi aspetto ciao

    RispondiElimina
  24. Nonostante stia passando un bel periodo di M. con la maiuscola, lo spirito natalizio c'è. Al mattino, appena sveglia per dare una sferzata a questo metabolismo che da qualche anno è andato in letargo, mi violento con qualche esercizio di ginnastica, step, addominali e altre cose noiosette, al ritmo dei canti di natale. Ti dirò che mi rendono più piacevole il lavoro. :)) Ne cerco sempre dei nuovi. Volo subito su you tube a cercare questi e nel pomeriggio, se riesco, faccio il tuo kugel.
    Ti abbraccio forte.
    Buona domenica.
    Sabri

    RispondiElimina
  25. NON CHIUDERLA QUESTA FABBRICA DI BISCOTTI!
    stai sfornando autentiche delizie golose! le tue spiegazioni sono precise e utilissime, altro che lungagnata!
    ho messo su la tua playlist e ora do il via....
    Grazie!!
    un abbraccio

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...