sabato 13 gennaio 2018

Torta al cioccolato e lamponi: 7 anni di Blog.

Both sides now - Jony Mitchell
Oggi non sono qui.
Una parentesi fuori di casa che coincide con una data speciale, in realtà non programmata.
Vi racconterò in futuro la ragione di questo viaggio; al momento è ancora tutto in divenire e non sarebbe corretto.
In ogni caso, chi mi segue da un po' sa che questa giornata coincide con due nascite: quella della sottoscritta e di questo spazio virtuale.
Tralasciando i festeggiamenti per il primo evento, che gli anni ormai non si contano più e le candeline sulla torta potrebbero provocare l'incendio di S. Francisco, preferisco concentrarmi sul numero 7 pari agli anni di questo blog.
Sono andata a leggermi il significato del 7 in numerologia e ciò che ho scoperto è sorprendente.
Il 7 è legato strettamente alla spiritualità, alla capacità di intuizione e di fondere il "magico" con il quotidiano.
Secondo i Pitagorici era il simbolo della ciclicità ed era rappresentato come un cerchio.
A livello esoterico, il 7 richiama numerose corrispondenze, basti pensare alle 7 note musicali, ai 7 peccati capitali, ai 7 Angeli dell'Apocalisse, ai 7 giorni della settimana, le 7 costellazioni, ecc.
Ritrovare spesso questo numero sulla tavola numerologica di una persona, ci indica che questa ha grandi doti spirituali, possiede diversi talenti molto importanti, alcuni dei quali ancora inespressi.
Ecco, invece di pensare che questo sia l'anno della crisi come nei matrimoni di un tempo, voglio credere che il 7 possa portarmi la capacità di cercare e trovare il lato spirituale e magico nella mia vita, anche nelle scelte che mi troverò a fare.
Lasciarmi guidare dall'intuizione, dal sentimento molto più che dalla ragione che ha sempre governato la mia vita.
Con il tempo si tende ad indurirsi, a chiudersi al mondo, ad avere meno voglia di farsi domande, quelle importanti, trascinati dal corso della vita come su una zattera che ormai si comanda da sola.
Più ci penso e più non voglio che la mia vita sia così e neanche che questo piccolo spazio soffra di sindrome da abbandono.
Beh, speriamo che questo 7 sia un numero fortunato. In ogni caso, è un numero primo! :)
Questa è una torta preparata e non mangiata.
Beh, appena assaggiata si, ma non goduta a pieno visto che il giorno dopo siamo partiti.
Quindi la torta ha preso strade diverse e spero che chi l'ha ricevuta possa apprezzarla.
Premetto che non sono tipo da torte super farcite, ma questa mi intrigava assai.
L'ispirazione mi è arrivata da lei, ma al solito ci ho messo del mio, modificando e semplificando ulteriormente il tutto.
Ho ridotto gli strati a due, ho modificato la farcia, ho personalizzato il ripieno, insomma...è lei ma con un diverso carattere.
Lamponi e cioccolato è un'accoppiata formidabile. Specialmente se c'è la presenza di una farcia che lascia la bocca leggermente "grassa" come può essere un'ottima ganache o una crema al burro.
Nella ricetta originale l'autrice usa una crema al burro.
Io personalmente non l'amo moltissimo, quindi mi sono limitata ad una ganache al cioccolato fondente montata al profumo di arancia.
La base è una fantastica torta al cioccolato, umida al punto giusto, fondente quanto basta, e perfetta per essere farcita.
Ingredienti per 2 stampi da 18 cm di diametro a cerniera (2 strati di torta)
50 g di cacao non zuccherato
125 ml di acqua bollente
200 g di zucchero di canna finissimo
125 g di burro morbido
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
3 uova medie a temperatura ambiente
150 g di farina 00
8 g di lievito per dolci

Per la ganache montata
150 g di cioccolato fondente di ottima qualità al 70%
150 g di panna fresca
15 g di burro
la scorza intera di una arancia non trattata (pelata senza toccare la parte bianca).

Per la finitura
80 g di confettura di lamponi
125 g di lamponi freschi
zucchero a velo a piacere.

  • Prepara le basi: versa l'acqua bollente sul cacao setacciato che avrai messo in una ciotolina e mescola bene fino ad ottenere una crema liscia che lascerai raffreddare mentre prepari il resto. 
  • Metti il burro nella ciotola di un mixer e montalo con la frusta per c.ca 1 minuto. Con una spatola pulisci bene i bordi della ciotola quindi aggiungi lo zucchero e l'estratto di vaniglia e monta a velocità medio alta per 3/4 minuti fino a quando non avrai ottenuto un composto leggero e pallido. 
  • A questo punto aggiungi un uovo alla volta, e non incorporare il prossimo prima che il primo non sia ben amalgamato.
  • Quando le uova sono state incorporate, devi aggiungere il cacao e la farina setacciata con il lievito in 2 tempi. Comincia con la metà del cacao, quindi metà farina, il resto del cacao ed il resto della farina. Amalgama bene.
  • Suddividi il composto nei due stampi che avrai imburrato e foderato con carta da forno, e cuoci a 180° per 25/30 minuti (fai la prova stecchino che dovrà uscire pulito). 
  • Lascia riposare 10 minuti nella teglia prima si sformarli e capovolgerli su una griglia. Fai raffreddare completamente. 
  • Mentre le basi cuociono, prepara la ganache. Metti la panna ed il burro in un pentolino con la buccia dell'arancia e porta a fremere. Spegni e lascia in infusione (almeno 20 minuti) mentre tagli il cioccolato grossolanamente. 
  • Metti il cioccolato in un ciotola di acciaio, riscalda nuovamente la panna quindi privala della buccia e versala sul cioccolato. Lascia riposare 1 minuto, quindi con una frusta mescola lentamente per far sciogliere bene il cioccolato ed ottenere un composto lucido e cremoso. Adesso devi lasciare raffreddare completamente la ganasce. 
  • Quando la ganache sarà fredda, potrai montarla con la frusta a mano o nella planetaria. Vedrai che si schiarirà e gonfierà creando un composto leggero, morbido e stabile. 
  • Aiutandoti con una spatola, versalo in un sac a poche munito di bocchetta liscia di 1cm e mezzo, e preparati a farcire la torta. 
  • Posiziona la base sul piatto di portata. Scalda la confettura con un cucchiaino d'acqua, in modo che sia facilmente spalmabile e versala al centro della torta dandole la forma di un cerchio (lo strato dovrà essere almeno di 5 mm) e lasciando 2 cm di bordo lungo la circonferenza. Al centro della confettura, fai un ciuffetto generoso di ganache quindi decora i bordi con tanti ciuffetti di ganache come vedi in foto. Per ottenere dei ciuffi tondi, posizionati con il sac a poche in verticale sulla torta, spingendo con delicatezza verso il basso e allontanandoti repentinamente per ottenere una bella punta di crema. 
  • Metti la seconda base sempre con il lato liscio in alto, e termina la decorazione. Questa volta con tanti ciuffi di ganache il più possibile regolari nella dimensione e termina aggiungendo i lamponi in maniera casuale sui ciuffi. Spolvera con dello zucchero a velo se ti piace. 
  • Se non la servi subito, puoi conservare tranquillamente fino a 3 giorni in frigo, ma toglila almeno mezz'ora prima di servirla per riportare la ganache alla sua cremosità. 



8 commenti:

  1. Ancora auguri :D e la torta è stupenda....un abbraccio Patty

    RispondiElimina
  2. Auguri di cuore... anche alla torta: è spettacolare!! :-P

    RispondiElimina
  3. Premetto che trovo che questa torta sia un vero attentato. "Fortunatamente" a quest'ora sarà già stata spazzolata via; saranno rimaste solo le bricioline che tanto "attentatrici" non sono (o magari non esisteranno più neanche quelle). Insomma è bellissima, cremosa, golosa; l'accoppiata lamponi/cioccolato è una delle mie preferite in assoluto. Poi i tuoi due compleanni. Tralasciamo il primo, perché 'sti anni ormai facciamo fatica a contarli: settanta volte sette... un'enormità, uno sproposito, da incendiare, con le sue candeline, non solo S. Francisco ma anche Londra. Ma finiscila, vah! Io invece voglio farti doppi auguri, perché sì, perché ci vogliono, perché anche se ormai sei decrepita (ahahah...) il compleanno va festeggiato e, per te, mai come quest'anno. Dunque Auguri e Auguri, per i 7 anni e per i 70 volte 7. Che poi sarebbero 490, una sciocchezza in confronto a Matusalemme! Ciao vecchietta <3

    RispondiElimina
  4. Tantissimi auguri Pat e complimenti x esserti dedicata questa torta stratosferica...beato chi se l'è goduta, sono qui che sbavo :-P

    RispondiElimina
  5. Sette anni di blog, un bel traguardo! Un percorso in continua crescita, all'insegna della creatività e della competenza. Proprio una bella e grande soddisfazione.
    Che buona la tua torta, credo che io e te abbiamo in comune la passione per il cioccolato ;) i lamponi sono il giusto contrasto alla dolcezza della ganache e al gusto amaro del cioccolato.
    Ancora tantissimi auguri, un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. Tanti tanti auguri di cuore, a te e al meraviglioso blog. :)))

    RispondiElimina
  7. Ti auguro che questo 7 sia un anno magico! Te lo meriti e te lo auguro con tutto il cuore ❤

    RispondiElimina
  8. Anche se non sono tanto il mio genere (siamo simili anche in questo) sono quelle torte che fanno sognare, e quindi perfette da concedersi il giorno del compleanno.
    Tanti auguri cara Patty, per tutto. Ti abbraccio forte forte.

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Ti risponderò con piacere. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...