lunedì 11 aprile 2016

Insalata tiepida di agretti, carciofi e uova barzotte: dieta, ma chi me lo fa fare?

If it makes you happy - Sheryl Crow
Quando sei a dieta, un solo ed unico pensiero invade la tua testa.
Ti svegli la mattina, scendi inebetito dal letto, fai le tue cose, prepari la colazione e intanto quell'unico neurone che si è messo in moto grida: mangiare!
Dopo la colazione (che naturalmente non assomiglia in nessun modo alle colazioni meravigliose che ti concedevi quando la dieta ancora non ti aveva ancora fatto prigioniero), l'amico neurone sveglia tutti gli altri e in un moto rivoluzionario, li istiga a muoversi verso quell'unico proibito obiettivo: mangiare!
Allora cominci a lavorare, scrivi al computer, mandi e.mail, rispondi al telefono, chiami al telefono, ti imbufalisci con qualche povero malcapitato, e intanto pensi: cibo!
La cosa bella è che non pensi a nulla in particolare ma senti crescere la tristezza che ti provoca il dover pesare tutto, il dover fare il controllore di te stesso, di dover cercare di essere onesto e non aggiungere quel cucchiaino in più di olio sulla pasta che ti fa sentire così bene.
Provate a fare una dieta lavorando da casa.
Un incubo!
Le mie giornate ruotano intorno agli spuntini, i pasti e le cene, la bilancia e lo sguardo fisso al pensile della colazione, dove sostano biscotti, snack e zozzerie di vario genere che si concede mia figlia.
Lo sportello proibito!
Cerco di liberare il tavolo da qualsiasi tentazione che emani profumi invitanti.
L'unica concessione è il cesto della frutta, che contiene la mèta delle 11.00, ovvero la mia mela-spuntino che ho idealizzato come una meravigliosa concessione.
Poi alle 12.00 comincio a prepararmi il pranzo perché alle 12.30 sono già affamata come una iena e non ce la faccio ad aspettare mia figlia che arriva alle 14.00...in più per lei devo cucinare a parte: pastasciutta, secondo proteico, contorno...insomma cucino senza guardare!
Tutto il mio lavoro di volontà e costanza cominciato a Febbraio, è stato miseramente distrutto dalla Pasqua e da tre giorni di vacanza da una suocera ipercinetica in cucina, a suon di lasagne, arrosti e dolci di ogni genere.
Risultato: ripresi i due chili faticosamente bruciati e adesso risiamo da capo.
Difficile ripartire quando ci ricadi.
Mi sembra di parlare come un alcolista anonimo, ma effettivamente è così, perché dentro di te una voce ripete costantemente: ma chi te lo fa fare?
E la risposta inevitabile è: già, ma chi me lo fa fare?
Se dieta deve essere, che dieta sia, ma almeno che mi dia un po' di gusto quando arriva il momento di mangiare.
Questa è la stagione degli agretti e dei carciofi.
I secondi sono la mia verdura del cuore, i primi li ho scoperti da poco e sono saliti immediatamente ai primi posti di gradimento nella mia personale classifica.
Una non ricetta, facilissima e veloce da fare e naturalmente super buona senza pretese.

Insalata tiepida di agretti e carciofi con uova barzotte
Ingredienti per 2 persone
300 g di agretti
2 bei carciofi Morelli
4 uova bio da allevamento a terra
il succo di un limone
olio extravergine Garda Dop
Un mazzolino di mentuccia selvatica
sale - pepe

Private gli agretti delle radici e delle parti più coriacee alla base quindi lavateli molto bene sotto acqua corrente per eliminare tutta la terra.
Fateli cuocere al vapore per 7 minuti.
Intanto fate bollire le uova. Per ottenere delle uova barzotte, vale a dire con il bianco rappreso ma il tuorlo cremoso, dovrai prendere delle uova a temperatura ambiente e metterle in acqua fredda quindi portarle a ebollizione. Dal momento in cui l'acqua comincia a bollire, bisogna dare al timer 6 minuti.
Subito dopo bollite, mettere le uova sotto acqua fredda corrente per qualche minuto in modo da riuscire a sbucciarle con facilità.
Mentre le cuociono le uova, pulite i carciofi eliminando le foglie dure esterne, il gambo (ma non lo buttate, potete cuocerlo e mangiarlo nella pasta), e la punta tagliandola a 2/3 del carciofo.
Mettete i carciofi in acqua acidulata con il succo di mezzo limone.
Quando gli agretti saranno cotti, disponeteli con cura sul piatto di portata, affettate i carciofi a carpaccio quindi sistemate le fettine sugli agretti, sbucciate le uova e appoggiatele sull'insalata.
Qui, potrete tagliarle a metà in modo che il tuorlo cremoso possa colare sulle verdure, e condite il tutto con una citronette preparata con il succo di mezzo limone, 2 bei cucchiai di olio extravergine, sale e pepe e foglioline di menta.
Condite bene il tutto e rifinite con la menta fresca.
Servire subito.


15 commenti:

  1. Ma che buono tutto! :)
    Amo le uova fresche, poi tu hai messo anche i carciofi... cosa voglio di più`?
    Io preparo diversamente le uova barzotte: metto in un tegamino a bollire acqua fredda con un po`di aceto, quando bolle metto dentro le uova senza romperle e le lascio 5-6 minuti a seconda della loro grandezza. Passati i 5 minuti, metto le uova in acqua fredda, cosi` si sbucciano facilmente. Il giallo rimane cremoso, sono una delizia le uova preparate cosi`!
    Buonissima la tua ricetta!
    Una bellissima settimana e rimani allegra. :)
    Ulica :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ulica, avevo letto del tuo sistema e voglio proprio provare. Mi sembra comodo e facilissimo. Grazie per la splendida dritta. Un abbraccio.

      Elimina
  2. Ma quanto ti capisco visto che anch'io lavoro da casa !! Ogni volta che sono riuscita a perdere peso era quando stavo bene dentro, talmente bene che riuscivo a commandare la testa perché perdere il peso vuol dire vincere se stessi, vincere con la testa. E per dimagrire non basta mangiare meno o poco...bisogna fare attività fisica OGNI GIORNO. Ecco, io ho smesso di fare quello è non riesco a costringermi a farlo con metodo e costanza. Ma cara mia Patty, noi siamo talmente belle fuori...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sull'attività fisica Marina, sono d'accordo con te. Senza di quella si va poco lontano. Io che sono sempre stata una sportiva, ho un metabolismo che riparte come un fulmine se mi muovo, ma ho poco tempo e volontà minima per andare a camminare ogni giorno, e si che mi piace molto. Dovrò metterci la testa, come dici tu. Un bel bacione.

      Elimina
  3. Ah..come ti capisco!! Sto combattendo anche io con qualche chilo di troppo , che fatica!!! Questi agretti con uova barzotte sono speciali.. Viene voglia di pucciarci una bella fetta di pane :) vedi che non ce la posso fare?? :)))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un pezzettino di pane non si nega a nessuno.
      Dai che ce la possiamo fare. Tanti baci bella Francy.

      Elimina
  4. UFFA non sono ancora riuscita a trovare gli agretti!!!!

    RispondiElimina
  5. buonissima la ricetta! per la dieta un po' ti capisco, ma il trucco è cercare come fai tu cose che siano light e che ci piacciano comunque molto.Io per fortuna amo le verdure in tutti i modi! Non perdere la speranza, forza! Un bacione

    RispondiElimina
  6. Ah ah ah ^^ dimmelo tu chi te lo fa fare perché per me sei perfetta così come sei!
    Ma se proprio devo darti una spinta motivazionale... direi per fare altre splendide ricette per il blog ;-)

    RispondiElimina
  7. Questi agretti mi ispirano sempre di più, appena li trovo li compro per farli

    RispondiElimina
  8. Cara Patty peccato che qui non ho mai visto gli agretti altrimenti ne avrei approfittato per provare questa sana ma gustosissima insalata che mi ispira troppo:))
    un bacione e complimenti per la bellissima ricetta:))
    Rosy

    RispondiElimina
  9. Eh, uhm, ti capisco. Ti sono vicina. Ti sostengo. Ti empatizzo: si dirà?, ecco insomma, il fatto è che... bisogna confessare: sono te!!!
    Anche nell'amore per carciofi e ovette barzotte.

    RispondiElimina
  10. Vedere le uova così fa venire un'acquolina in bocca incredibile! Che bell'abbinamento di ingredienti! Da provare assolutamente! Grazie! www.unospicchiodimelone.blogspot.com

    RispondiElimina
  11. Sabato a tutti i costi devo trovare gli agretti!!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  12. buongiorno, vorrei preparare questa ricetta ma ho un dubbio: i carciofi sono crudi? perche dalle foto sembrano grigliati o leggermente fritti in padella
    grazie e buon lavoro
    Mirela

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...