lunedì 3 marzo 2014

Quando il gioco si fa duro.....

Hero
Manca poco meno di un mese alla scadenza del Contest promosso insieme a Pamirilla e Cose dell'altro pane. 
Ad oggi faccio un piccolo bilancio perché mi rendo conto che l'argomento "Pasticceria naturale" non sia così facile per molti.
In particolare non è facile l'idea di avvicinarsi a qualcosa di buono e sano modificando le proprie abitudini e cercando ingredienti che abitualmente non useremmo.
Però mi rendo conto che forse il nostro contest non è stato capito fino in fondo.
A questo scopo, se vi ricordate, abbiamo inserito la presenza di una Tutor nella figura di Pami che è stata di grande aiuto a coloro che l'hanno contattata nel momento del dubbio.
E proprio di Pami, vorrei riportare uno stralcio interessante del suo post che vi invito a leggere:

"E allora voi e questo contest?
Quello che io e Patty vorremmo suggerire è: facciamoci delle domande, chiediamoci che impatto hanno le cose che mangiamo sul nostro organismo e sull’ambiente
Come scegliere cose “buone”? èsSenza ha bandito i conservanti e la margarina, perché? Sappiamo tutti cosa sono i grassi idrogenati? Lo zucchero fa bene, fa male o non fa niente?
E poi le intolleranze. Qualcuno di noi soffre di allergie, qualcuno di intolleranze, altri sono affetti da celiachia, quasi tutti, prima o poi, avremo un’intolleranza magari anche momentanea a qualche alimento.
Dunque c’è un popolo di emarginati che deve fare lo slalom tra i banchi del supermercato o possiamo mangiare tutti bene, tutti insieme, tutti con soddisfazione anche del gusto?
E ora andiamo in cucina.
Partiamo dal senza glutine. Molte di voi sono già esperte altre affrontano un mondo nuovo.
Volete mettervi tutte alla prova con le farine alternative? 
Eliminando il glutine in realtà si apre un mondo. La farina di grano è fantastica, come negarlo. 
Ma costringersi a non usarla vuol dire scoprire tanti prodotti che magari non si erano mai presi in considerazione prima e che invece sono buonissimi e pieni di principi nutritivi di grande valore. 
Perciò vi invito a sperimentare le farine di grano saraceno o castagne. Quelle di ceci o lenticchie. Guardatevi intorno e liberate la fantasia. 
E non accontentatevi dei sacchetti già pronti di farine “gluten free” o almeno guardate cosa c’è scritto sull’etichetta. Scoprirete che in molti casi vi stanno vendendo solo amido di mais. Ma la natura ci dà cose molto più buone di questo, credetemi!
Poi potreste provare una ricetta senza lattosio. O senza uova. O senza ….. proponetelo voi.
Questo NON è obbligatorio, è però un valore aggiunto della ricetta.
Attenzione!!! Non dovete togliere TUTTO, cioè non ci aspettiamo prodotti SENZA glutine e SENZA lattosio e SENZA zucchero ecc….CONTEMPORANEAMENTE…..
togliete “qualcosa” , OK?
Quello che non vogliamo sono le cose “cattive”: in casa non si utilizzano normalmente additivi e coloranti e nemmeno migliorativi da industria. Ma un olio di oliva o uno di semi non sono la stessa cosa. Margarina? No, grazie. Dolcificanti o zucchero? Il glucosio?
Restrizioni tassative non ne vogliamo mettere ma pensate le vostre ricette sui parametri che ho spiegato, pensate al buono, ragionate anche in termini di quantità: un cucchiaino di zucchero non è come mangiarne un etto, no? Il buon senso è vostro amico. Usatelo!
E per ogni domanda, dubbio o esitazione contattatemi e vi risponderò.
Allora riepilogo:
SI : GLUTEN FREE - OBBLIGATORIO ma non TASSATIVO -
Con il glutine la vostra ricetta non potrebbe essere prodotta in azienda per problemi di contaminazione. Se avete però un’idea bella e volete partecipare comunque, mandatela lo stesso. Mi piacerebbe però che rimaneste in linea con le caratteristica di Cose dell’altro pane, che è gluten free.
SI : PRODOTTI ALTERNATIVI E POCO NOTI - NON OBBLIGATORIO -
cerchiamo, cresciamo, scopriamo! Spiegate le vostre scelte, motivatele, fate conoscere qualcosa di nuovo a tutti noi, facciamo girare le idee!
SI : ATTENZIONE ALLE INTOLLERANZE -NON OBBLIGATORIO-
Pensiamo a chi deve astenersi dal lattosio (per esempio), o dalle uova o cerca un alternativa allo zucchero.
Un giorno potrebbe tornarci utile e poi forse c’è un’amica che………
NO : GRASSI IDROGENATI, MARGARINA, COLORANTI, SCIROPPO DI GLUCOSIO - OBBLIGATORIO –  questi per favore proprio no!
Restrizione tassativa sul tipo di ricetta: non sono ammessi i prodotti freschi o semi-freschi da consumare in giornata perché questi, in una produzione commerciale, sono sottoposti alla catena del freddo e impacchettati con macchinari diversi da quelli che utilizzeremo.
Quindi NIENTE creme, salse, frutta, frosting, farce morbide e cremose ecc…
SI a biscotti, pasticcini secchi, crakers, grissini, salatini. Ammessi pani e panini.
Ammessi plum cake e muffin purchè privi di creme e quanto sopra escluso."

Allora, abbiamo le idee più chiare? 
Quello che mi farebbe piacere è leggere post e ricette pensate e volute per questo contest.
Che significa anche fermarsi un momento e farsi delle domande, informarsi e studiare un po'.
Significa apprezzare lo sforzo ed il lavoro fatti da una realtà come Cose dell'altro pane, che ogni giorno si mette alla prova cercando nuove idee e prodotti per quella parte di mondo che non ha la fortuna di potersi concedere di tutto.
Mi piacerebbe che come questa azienda, che ospiterà i vincitori a trascorrere una giornata di ESPERIENZA SUL CAMPO, anche voi immaginaste di dover creare qualcosa per chi ha bisogno di un dolce "speciale".
Lasciatevi ispirare dalle proposte di èsSenza, i biscotti e pasticcini dai nomi Shakespeare ed inventante anche voi il vostro dolce Senza.
Ricordate sempre di apporre il link a questo post ed a Cose dell'altro Pane e per il regolamento, leggete pure qui .
Vi aspetto tutte entro il 31 marzo. Avete ancora tantissimo tempo. In bocca al lupo.


15 commenti:

  1. e'vero,si apre un nuovo mondo :)

    RispondiElimina
  2. E' un post che fa riflettere, soprattutto perché è la somma che fa il totale. Un'amica allergica alle uova un giorno mi disse che non è vero che basta non mangiare la frittata per evitarle, perché purtroppo i prodotti industriali sono pieni di uova e di latticini (uova nel pesto....!!!) quindi se anche non mangio due uova al tegamino magari assumo sostanze non idonee a piccole dosi tutti i giorni.
    Una precisazione: lo sciroppo di glucosio non è la stessa cosa dello sciroppo di glucosio-fruttosio (il secondo è più dannoso per la salute). Grazie per gli spunti che mi regali leggendoti.

    RispondiElimina
  3. Pensavo proprio al tuo contest due giorni fa, ed ecco il riepilogo dei dati sensibili da tener presente per partecipare, spero di poterlo fare!
    Ad ogni modo.. il mondo che si apre facendo a meno, ad esempio del grano, è davvero sconfinato lo so per esperienza, anche se troppo spesso caro ..e parlo di prezzo!
    Se scegli farine bio di altri cereali, a volte ma non sempre, c'è da sgranare gli occhi!
    E sono convinta che tutte queste: intolleranze e allergie (che sono due cose ben distinte) diffusissime oggi, sono in parte da attribuire al trattamento che viene fatto a molti ingredienti in fase di coltivazione. Buona settimana!

    RispondiElimina
  4. Questo post mi ha fatto ricordare che DEVO SBRIGARMI a fare la ricetta!!! Diamine è quasi metà marzo...

    RispondiElimina
  5. ci sto pensando..... ci sto pensando... non si sente il rumore?
    del neurone che sbatte furiosamente dentro la calotta creanica......
    arrivo, abbi pazienza, arrivo
    Sandra

    RispondiElimina
  6. Il contest è molto intrigante ed apprezzabile per lo scopo che si prefigge. Purtroppo non credo che vi parteciperò per una serie di circostanze avverse tra cui il pc con i programmi di fotoediting in riparazione. Confesso inoltre che per me già non è facile far da mangiare in modo tradizionale e per il momento non me la sento di fare le capriole per 'togliere' ingredienti dalle ricette. Naturalmente sono molto sensibile alle varie problematiche alimentari che colpiscono strati di popolazione sempre più grandi. Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. un contest duro....ma perchè non provarci?

    RispondiElimina
  8. mi leggi nel pensiero via è ufficiale...pensavo a questo contest e mi ero riproposta di rileggere bene il post...ed ecco che tu materializzi le mie intenzioni. Si e ancora si ho in mente qualcosa che farò a breve.

    RispondiElimina
  9. Diciamo che mi stuzzichi a tornarci a pensare, al tuo contest, anche perchè è un po' nel mio mood sperimentare :) confida, che il neurone è arzillo !!

    RispondiElimina
  10. io ho già giocato, ma stavo giusto meditando su una proposta salata... ho in mente una cosa folle che devo sperimentare... capace che esce 'na schifezza! :)

    RispondiElimina
  11. ciao, Mi piace molto il tuo sito e mi farebbe piacere se passassi dal mio: http://golosedelizie.blogspot.it/
    ti aspetto ^_^

    RispondiElimina
  12. Devo ammettere che ho difficoltà a trovare la ricetta giusta per il vostro contest. Patty, mi rendo conto che non ho mai fatto attenzione agli ingredienti... nel senso che a casa nostra, per fortuna, non ci sono allergie o intolleranze alimentari e quindi mangiamo un po' tutto...
    Ci tengo a partecipare però, e credo che possa essermi utile per soppesare meglio i prodotti e conoscere nuove alternative. Farò il possibile per partecipare, ma non offenderti se non dovessi farcela, il tempo non mi basta MAI!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  13. Nel mio piccolo e da un pò di tempo sto cercando di utilizzare prodotti naturali.La mia spesa al supermercato è tremenda nel senso xhe acquisto ben poco! Vado in cercaca del contadino per la frutta, del caseificio per i formaggi....ma mi rendo conto che c'e molto da fare. Quando parla alle mie amiche di non usare aromi fintissimi oppure di usare farina diverse....mi guardano con un'espressione strana! Ma io insisto
    Grazie per aver condiviso
    Buona giornata
    Patrizia di Cucina con Dede

    RispondiElimina
  14. Letto tutto e mi metto a studiare. NOn riesco a togliermi dalla testa l'idea di dolce, dolce deve essere. Vedremo. Baci!

    RispondiElimina
  15. Patty ho già una ricettina pronta nata per caso con quello che avevo in dispensa ma volevo creare qualcos'altro...studiando e cercando ingredienti alternativi! Ho provato a dire la verità la farina di grano saraceno ma le tortine sono venute una ciofeca...

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...