mercoledì 17 ottobre 2012

Pollo fritto al latticello di Martha Stewart

Titolo canzone





Qualche tempo fa ho scritto un post su un bellissimo film che ho molto amato e che recentemente ho avuto occasione di rivedere: The help
Mentre ero lì che mi emozionavo come la prima volta, è arrivata la scena che già a suo tempo mi aveva fatto innamorare: Minnie Jackson, una delle protagoniste (una strepitosa Octavia Spencer per altro vincitrice dell'Oscar per questa parte), sta friggendo del pollo e con espressione beata afferma: "Fried chicken just tend to make you feel better about life"
E se questa frase la pronuncia una donna di colore di Jackson Mississippi durante gli anni della segregazione razziale, capite come il suo significato possa essere decisamente importante.
Il pollo fritto è uno dei piatti più emblematici dell'America del Sud e come dice la Martha, potrete interrogare chiunque in proposito e non troverete nessuno che non abbia almeno un'opinione in merito: pastellato o aromatizzato, panato o fritto immerso nell'olio, servito caldo con le cialde a colazione o freddo durante un bel pic nic. 
La ragione della gloria di questo piatto sta proprio nella sua crosticina croccante, leggermente speziata. Per questa ricetta in particolare, se amate la crosta più spessa, basterà che dopo la prima infarinatura lasciate riposare i pezzettini di pollo per 15 minuti e ripetiate l'operazione. Il latticello rende il pollo incredibilmente succoso, quindi non trascurate la marinatura, preferibilmente per tutta la notte. Lasciate che il pollo scoli bene per almeno un'ora prima di infarinarlo perché questo vi assicurerà una crosta leggera, croccante e assolutamente senza grumi.
Prima di passare alla ricetta, non dimenticate che qui siamo nella giornata dello Starbooks e altre interessantissime ricette dal libro di Martha Stewart sono pronte a casa delle amiche Starbookers:
Menu Turistico con l'Hamburger
La Apple Pie di Mary Pie con Tamale Pie
Arabafelice con Coconut Cake
Le chat egoiste con Oatmeal raisin cookies
Ale only Kitchen con New England clam chowed e Frittelline di mais e cipolle
Arricciaspiccia con Indian Pudding
Vissi d'Arte e di cucina con Torta di Ananas rovesciata
La Gaia Celiaca con Corn Ice Cream

BUTTERMILK FRIED CHICKEN
Ingredienti per 4 persone

1 pollo intero da 900/1300 gr tagliato in 10 pezzi
1 litro di latticello ben scosso
1 cucchiaio e mezzo di mostarda secca in polvere
1 cucchiaio 1/4 di pepe di cayenna
Sale grosso e pepe nero macinato fresco
60 gr di farina 00
2 cucchiai di farina di mais 
Olio di semi di girasole per friggere
Mettete i pezzi di pollo in due piatti fondi larghi a sufficienza per accogliere il pollo comodamente. In una ciotola media mescolare il latticello con la mostarda, il cucchiaio di pepe di cayenna. Condite con sale e pepe. Versate la marinata sul pollo essendo sicuri di coprirlo completamente. Coprite bene con una pellicola e mettetelo in frigo per almeno 4 ore o tutta la notte.
Rimuovete il pollo dalla marinata e lasciatelo scolare sopra una gratella situata su un foglio di carta da forno per almeno un ora. 
Eliminate la marinata.
Allo stesso tempo mescolate la farina con la farina di mais, il restante pepe di cayenna. Aggiustate di sale e pepe. Distribuite la miscela su un piatto fondo. 
Quando siete pronti a friggere, preparate una larga padella di ferro in cui verserete 1 cm di olio di semi di girasole e scaldatelo a media temperatura fino a che l'olio non registri 190° con un termometro da forno. Altrimenti usate il sistema classico del pezzettino di pane, che dovrebbe friggere e diventare dorato in meno di un minuto.
Mentre l'olio si scalda, per lavorare con pochi pezzetti alla volta, mettete due o 3 pezzi di pollo nella farina facendo in modo che si coprano completamente. Scuoteteli per eliminare l'eccesso di farina. 
Preriscaldate il forno a 100 gradi e sistemate diversi fogli di carta assorbente su una placca da forno.
Friggete il pollo pochi pezzi per volta. La padella deve essere piena ma i pezzi non si devono toccare. Sistemate i pezzi con la pelle in basso e coprite. Cuocete fino a che il pollo è dorato e croccante e le parti si tolgano con facilità dalla padella, 4/5 minuti c.ca, quindi girate i pezzi e continuate la cottura sull'altro lato allo stesso modo. Una volta pronti, scolateli e continuate a friggere i restanti pezzi (ricordate che le ali ed i pezzi di petto più piccoli cuociono più velocemente delle cosce). 
Trasferite i pezzi già fritti sulla placca da forno pronta e riponetela in forno per mantenere in caldo il pollo mentre friggete il resto. 

NOTE PERSONALI:
- Avevo programmato di testare questa ricetta per il pranzo di domenica, con 2 ospiti speciali: mia figlia e la sua amichetta Giulia. Quale prova del fuoco migliore di quella del gradimento di due bambine
Ero agitata. Per paura che il sapore fosse eccessivamente speziato, ho dimezzato la quantità di pepe di cayenna lasciando però invariata la quantità di mostarda. Il sapore era giustamente aromatico ma non aggressivo e le bambine hanno gradito immensamente. 

- Io sono del partito della crosta spessa quindi la prossima volta farò un doppio passaggio nella farina
- Non omettete assolutamente la farina di mais che conferisce una croccantezza deliziosa al risultato finale. 
- La temperatura dell'olio è molto importante. Cercate di non mettere troppi pezzi di pollo allo stesso momento per evitare che la temperatura si abbassi. 
- Cercate di non fare pezzi di pollo troppo grandi. La cottura deve durare abbastanza affinché il pollo si  cuocia alla perfezione ma la crosta non diventi troppo scura (o si bruci). 
- Ricetta assolutamente perfetta! 
A mercoledì prossimo con un'altro imperdibile appuntamento Starbook! 


58 commenti:

  1. Il pollo fritto è un piatto gustosissimo, mi hai fatto ricordare i miei viaggi in America!!!!

    RispondiElimina
  2. ho idea che lo farò. ho una serie di cosce di pollo in freezer e per la domenica mi sembra ottimo.
    irene

    RispondiElimina
  3. Lo starbooks di questo mese è fantastico, e il tuo pollo è proprio la ricetta che cercavo da tanto.

    RispondiElimina
  4. ottima idea mi piace tantissimo.bravissima

    RispondiElimina
  5. Questo pollo fritto è uno spettacolo! Complimenti!
    Buona giornata!
    Ciao

    RispondiElimina
  6. Mamma mia! non ci sono parole davanti a questo pollo. Nel senso che veramente le foto rendono l'idea della bontà assoluta che devono essere questi pezzetti croccanti e speziati. Dicevo anche alle tue "colleghe" che mi state facendo scoprire un mondo nuovo con la cucina americana di Martha. Grazie e complimenti!

    RispondiElimina
  7. Ciao PATTY e' fantastico bravissima un bacio ISA

    RispondiElimina
  8. Buono questo pollo croccante!!!gnammy! da provare!!! goloso!

    RispondiElimina
  9. ciao, questa ricetta è fantastica! ed è bello il fatto che ci siano ricette americane, io non riesco mai a ricettarle! Ti seguirò con piacere perchè il tuo blog è bello da leggere, vedere, provare!

    p.s.: passa da me se ti va!

    RispondiElimina
  10. Ciao e piacere di conoscerti! grazie al blog di Arricciaspiccia sto facendo un giro fra i blog che aderiscono alla giornata dello Starbooks ...siete tutte fenomenali! e questo pollo una delizia! Mi unisco volentieri così vengo trovarti...

    RispondiElimina
  11. oh cara Patty...oh che ricordi hai risvegliato!!!!il breve periodo che ho trascorso negli U.S.A....era proprio questo pollo fritto che divoravamo...troppo buono!!! lo faccio anch'io spesso...ma devo provare assolutamente la tua versione!
    bacioni

    RispondiElimina
  12. oh mamma e come resisto? Le due assaggiatrici sono splendide... impossibile non provarlo.

    RispondiElimina
  13. non lo faccio spesso il pollo fritto anche se ne sono golosissima, proverò la tua versione sempre se trovo la mostarda secca in polvere (ma dove la trovo??) buona giornata cara :-)

    RispondiElimina
  14. Che bello quel film! Ho letto anche il libro, che merita anche lui. Oddio, anche il pollo a leggerlo merita, a mangiarlo sicuramente di più.

    RispondiElimina
  15. I LOVE fried chicken! La tua è assolutamente mouthwatering!

    RispondiElimina
  16. Che meraviglia!!! Ma il latticello tu dove lo trovi? Le poche volte che l'ho chiesto mi hanno guardato come se fossi un extraterrestre!!! Un bacione,
    Sarah

    RispondiElimina
  17. Oggi davvero devo stare calma...mi hai fatto venire una voglia di pollo fritto che non ti dico...E, per la cronaca, fan della crosta spessa anch'io (e della farina di mais!)!!!!
    bacio simo

    RispondiElimina
  18. Una sola domanda: ma il latticello dove si può trovare?

    RispondiElimina
  19. Stupendo, l'ho mangiato in America e non me lo scordo più...proverò di sicuro questa tua versione, dall'aspetto è divino, uguale a quello che ho mangiato io!
    Un bacione, GG

    RispondiElimina
  20. Che belle foto Patty! Fanno venire voglia di addentarle quelle coscette.. Per me è un piatto della nonna (altro che America del Sud:D)quindi mi ricorda l'infanzia, da piccola era il mio piatto preferito (insieme alle cotolette). Il film non l'ho visto ma mi hai proprio fatto venire voglia di vederlo, me lo devo ricordare per una delle prossime sere:)
    Un bacione e a presto:**

    RispondiElimina
  21. il tuo pollo ha un aspetto spaziale cara Patty!

    RispondiElimina
  22. Io mi sto per avventare sul pc, vi prego !!!Buonissimo!!!!!!

    RispondiElimina
  23. ora te la dico tutta. il pollo al latticello che ho preparato l'altra sera era tutt'altra ricetta. Sempre Martha ma presa dal sito. Me ne sono acorta ora, confrontado gli ingredienti- e questo, neanche a dirlo,mi convince di più. E così mi chiedo.. ma secondo te, cosa si mangerà, stasera, per cena dai Gennaro???
    gran bel post, Patty, centratissimo! E sul resto, i soliti complimenti!
    ale

    RispondiElimina
  24. Sono foto "parlanti". Si sente la croccantezza della superficie, la consistenza morbida e succulenta della parte più interna... hai realizzato una ricetta stupenda di MS

    RispondiElimina
  25. Ma che bello questo pollo! Le foto sono fantastiche e mettono appetito. Anche io sono per la crocsta spessa e raddoppierò le dosi, ma questa ricetta mi attira moltissimo.

    RispondiElimina
  26. Adoro il pollo fritto! Mi piace la Martha!

    RispondiElimina
  27. Si capisce che la ricetta è perfetta...! Mi chiedo perché dici che le tue foto siano mediocri...????
    Una domanda...il latticello, a parte il fatto che non sono mai riuscita a capire che cos'è...dove lo trovi?
    baci

    RispondiElimina
  28. evviva mi state traducendo tutte le ricette, evvaiii (scherzo... ;))
    Che goduria queste cosce di pollo...che voglia di rubarne una e spolparmela in santa pace, slurp......

    RispondiElimina
  29. ha un'aspetto davvero croccante questo pollo!
    bravissima
    baci

    RispondiElimina
  30. è vero Patty, quella sua crostata croccante e speziata a me fa impazzire! io che il pollo lo mangio raramente, chissà perchè quando vedo un KFC mi ci piombo subito per azzannarmi una bella coscia, proprio cosi come fanno i tuoi bimbi meravigliosi.
    un abbraccio enorme Patty!

    RispondiElimina
  31. questo lo proverò veramente al più presto, mi sembra veramente squisito e equilibrato.
    e poi quei 60 g di farina che non deve lievitare, nè dare dare elasticità, possono essere sostituiti da qualunque cosa, direi, dal fumetto di mais alla farina di riso.
    e le foto ti sono venute splendide, le due bambine fanno veramente venir voglia di addentare il tutto!
    p.s. il riferimento a The help, che non ho visto, mi ha subito portato al tuo altro post, che non avevo letto. in questi anni, da quando ho i bambini, ho praticamente smesso di andare al cinema, pur amandolo ancora molto.
    proverò a rimediare almeno con questo... magari un dvd, anche se non è per niente, ma per niente la stessa cosa.
    che dici, potrei farlo vedere a mia figlia undicenne?

    RispondiElimina
  32. Non ho mai mangiato il pollo fritto, ed è un piatto che mi attrae incredibilmente.. prima o poi dovrò cedere, e questa versione con latticello e farina di mais deve essere sublime!
    Devo anche vedere il film.. mannaggia, quanti consigli fantastici che mi arrivano sempre da te!!

    RispondiElimina
  33. ma tu sei una tentazione continua!!! Sto ancora cercando di riprendermi dagli ultimi fritti e tu me ne proponi uno a cui non si può resistere?? Con tanto di foto che la dicono lunga sulla bontà???
    Non si fa così!!! :D

    baci
    loredana

    RispondiElimina
  34. ma quel bambino è quello della Kinder? :-)
    Pollo fritto...Io vado rigorosamente di cotoletta, sono una tradizionalista.
    bacioni

    RispondiElimina
  35. Intanto le creature sono spettacolari, in seconda istanza, lo sono le foto in generale (deformazione da 30mm in supporto a Giorgia questa)e terza ed ultima osservazione ottimo il pollo e bello il post: insomma Patty al solito 10 e lode!

    RispondiElimina
  36. quella crosticina dorata dice: "mangiami"! :-D

    RispondiElimina
  37. quelle belle facce divoratrice sono il migliore indice della bontà della ricetta :-)))

    RispondiElimina
  38. Mamma mia che spettacolo questo pollo!!! (e che belle le bambine che lo addentano golosamente!). Tu riesci sempre a portare una marcia in più ai piatti che prepari, anche quelli che realizzi pari pari: non ce n'è uno che non mi faccia gola!!!
    E se già col tuo splendido contest (il più bello che abbia visto finora sulla blogsfera) mi hai fatta avvicinare al mondo del cinema, adesso devo, assolutamente DEVO vedere The Help. Magari con un bel piatto di questo pollo in grembo, da addentare mentre guardo il film. :-9
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  39. Che golosoooooo!!!! Qui più è speziato meglio è! La faccio ai miei garibaldini che apprezzeranno di zicuro e quel film con il libro è nella mia lista di cose da vedere e leggere :-) Baci

    RispondiElimina
  40. Ho letto ogni singola parola di questo post e per farti capir quanto mi ha preso ti ho anche trovato un errore :) che ovviamente non hai fatto tu, ma questi cavolo di ipad, iphone o computer che sia, c'è scritto "sue" bambine anziché "due"?! Hai visto che attenzione?
    Mi è piaciuto tantissimo questo post! Ho imparato cose nuove che proprio non sapevo e ho scoperto una ricetta che farò al più presto...deve essere spaziale il pollo fatto così! Sei una grande! Punto.
    Ti abbraccio forte!
    Ema

    RispondiElimina
  41. Ma il latticello qui nel profondo nord dove lo trovo? non l'ho visto in nessuna catena di supermercati ... con che cosa eventualmente posso sostituirlo?
    Claudette

    RispondiElimina
  42. non amo particolarmente la carne ma questa ricetta mi ispira!!! sarà che ha avuto due "tester" validissime e dalla foto si vede che hanno apprezzato alla grande! la foto rende benissimo l'idea della croccantezza e complimenti doppi perchè ha un'aria di pollo fritto in modo perfetto! sarà che io non sono una gran friggitrice, l'olio mi spaventa e quindi tendo ad evitare di cimentarmi in fritti..potrei venire a fare un corso da te ?? :-))) bacissimi

    RispondiElimina
  43. Mamma mia ragazze!!! Mi state facendo morire con tutte queste ricette meravigliose: adoro questo Starbooks e adoro voi! Ma quando dici coprite, intendi dire che metti il coperchio alla padella mentre il pollo frigge? UN bacione bellissima donna, a presto.

    RispondiElimina
  44. RIesco a commentare solo ora... ma ho letto ieri sera... ora, quello che mi è rimasto da tutta la lettura, è la voglia di provarlo... sarà una porcata che piacerà a tutti i palati di casa! :*

    RispondiElimina
  45. Patty, questo pollo è S T U P E N D O!
    Lo voglio provare assolutamente, presto, molto presto. La tua bimba e la sua amica non lasciano dubbi sulla sua bontà...

    P.S. Sono anch'io del partito della crosta spessa :-)

    RispondiElimina
  46. Buonissimo e non posso che straquotarti per la marinatura,e' proprio il latticello che lo rende tenero e succulento!
    Mi hai messo fame!

    RispondiElimina
  47. complimenti bellissimo blog!!!!condivido appieno quello che scrivi su londra .....da oggi ti seguo se ti va passa da me...un saluto..

    RispondiElimina
  48. Una di quei casi in cui le parole non servono, le foto parlano, anzi urlano, da sole :-)

    RispondiElimina
  49. E con una ricetta assolutamente perfetta,si può rimanere indifferenti e passare dritti??Ma certo che no.In questo post tutto attrae,dall'introduzione con il racconto della scena del film,alle foto che parlano di una ricetta"perfetta" e infine ci sono due visini beati nel mangiare!E siccome il pollo fritto è di una golosità unica,ti rubo la ricetta!Un bacione cara Patty...e anche per me doppia impanatura!

    RispondiElimina
  50. Il pollo fritto fatto in casa, che meraviglia! Ma il latticello dove lo hai trovato? Io non so assolutamente a chi rivolgermi per quello!!!
    Meravigliose le immagini delle bambine impegnate con le cosce di pollo^ ^

    RispondiElimina
  51. Che coincidenza ne parlavo proprio stamattina in ufficio con una mia collega di origine americana e mi diceva proprio dell'effetto strategico del latticello. Ti è venuto bellissimo questo pollo, a vederlo così è troppo invitante!

    RispondiElimina
  52. ma queste foto sono irresistibili!!!!
    grandissima patty (e le due bimbe sono stupende)
    bacio grande

    RispondiElimina
  53. Patty che invidia mi fanno quelle due bimbe che addentano il pollo fritto!!
    Sarei a dieta (condizionale d'obbligo visto che qui, tra pani, torte, paste, gnocchi e chi più ne ha più ne metta.... scoppierò!) ma mi sa che mi *scappa di provarlo*!
    Visto che ho in famiglia due *bocche dolci* vedrò di seguire il tuo esempio e dimezzar le dosi piccantine.
    Buona notte.
    Nora

    RispondiElimina
  54. Ciao Patty, eccomi di nuovo qui...che piacere rileggerti. Mi spaice di essermi persa il tuo contest, amo i film e le commedie, pensavo di farcela ma poi per più di un mese sono stata assente dal blog...Buona buona questa ricetta, il latticello devo farmelo io però:). Un doppio saluto(anche Michi, la cagnolina) e a presto, spero:).

    RispondiElimina
  55. Ho visto questo film pochi giorni fa e mi è piaciuto tantissimo! Ti dirò, anch'io fra una storia e l'altra, sono rimasta folgorata da quel pollo fritto! Io non sono molto barva a friggere quindi ammiro chi riesce a far venire il fritto bello croccante e leggero. Magari riprovo, proprio con la ricette di Marta che mi sembra ottima. Grazie per avermela fatta conosere. ;) baci

    RispondiElimina
  56. il pollo fritto è l'incarnazione dei pasti più golosi. e leggendo questo tuo post mi è venuta una voglia incredibile!!! e anche di pollo al forno... uffi, e pensare che ho già il menu weekendoso programmato... mmm... sostituire la pasta con vongole e bottarga? oppure gustarmi un pò l'attesa per assaporarlo meglio quando lo proverò? eppure anche quel polpettone mi ispirava... Patty!!! Ma com'è sto libro della Martha? Inglese? perchè qui a suon di leggere le sue ricette e di infilarle nella todolist, mi vien voglia di comprarlo... che dici? leggibile? fammi sapere!! un bacino!

    RispondiElimina
  57. Ehehehehe, anche se c'il pollo non potevo non passare a salutarti!!!
    Brava come sempre e che belle foto!!!

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...