domenica 20 settembre 2015

Croissant chocolat au chocolat per l'MTC nr 50!

Shape of my heart - Sting
No, non sono stordita.
Oddio, un pochino si ma non fino a questo punto.
Il titolo è voluto, non ci sono errori. E' proprio croissant al cioccolato al cioccolato!
Non c'è nessuna eco.
Tutto è cominciato con una colazione in un posto adorabile dove, se passate dalla mia città, dovete per forza fare tappa. E' la gastronomia Morbidi .
Intendiamoci, non sono qui a fare pubblicità perché se amo un posto, ne parlo quanto mi pare senza sentirmi in colpa. E comunque non faccio recensioni su Tripadvisor (Dio me ne scampi e liberi)!
La regina di questo scrigno di robe buone è Patrizia, mia omonima, che oltre a tenere viva una tradizione di famiglia che ormai veleggia verso i 90 anni, è una vera gourmet, innamorata del cibo, dei libri e programmi tv che ne parlano. Per dirla breve, una blogger mancata.
Insomma, ogni tanto mi piace passare a salutarla, con la scusa di fermarmi a fare colazione al bar della gastronomia.
Durante la mia ultima sosta, ho assaggiato una treccina sfogliata con ripieno di marmellata di mele e noci a pezzetti: la perfezione.
Un sfogliatura finissima, scaglie croccanti che si sbriciolavano lievi sotto le labbra, l'interno cotto alla perfezione con gli intrecci leggeri, voluttuosamente burrosi, fragranti.
L'ho finita provando un piacere estatico quindi sono dovuta passare a chiederle di chi fossero quelle meraviglie.
"Me li fa Mannori, di Prato. Magnifici vero? Ma hai provato il croissant al cioccolato?"
Ehm...no, come ho potuto perdermelo?
E lì ha cominciato a cantarmi le lodi di questa sfogliatura con la cioccolata nell'impasto e non nel ripieno. Siamo così finite a discutere su come diamine poteva fare il pasticciere ad ottenere questo risultato.
"Secondo me mette la cioccolata nel burro. Lui ha detto che ci mette le gocce di cioccolata!"
No, non può essere possibile, pensavo. Il pastello si romperebbe alla prima stesura.
Così, lasciata Patrizia alle sue bontà, ho continuato a rimuginare sulla questione, e sul come poter ottenere delle sfogliature al cioccolato fondente.
Un passo verso questo esperimento l'ha già fatto la nostra folle Federica con il suoi croissant tutto cioccolato.
Ma io non volevo usare il cacao, per lo meno non nel pastello, quanto meno nel burro.
Così ho deciso che avrei provato ad aggiungere cioccolato fondente nel panetto di burro.
Ma non mi sarei limitata a quello: avrei avvolto la sfoglia attorno ad un cioccolatino a sorpresa (bianco, latte o nero), Chissà se avrebbe funzionato?
Naturalmente mi sono persa la premessa.
Questo è un post targato MTC
Se i miei pensieri e le mie elucubrazioni gastronomiche di questo periodo virano verso i croissant, non è perché ho nostalgia di Parigi (anche), ma perché la sfida del mese è proprio su di lui, l'irraggiungibile, inossidabile, protagonistaassolutodicolazionilibidinose croissant sfogliato.
La ricetta testata è il risultato di numerose prove e confronti realizzati da Lou, la vincitrice dell'ultimo Mtc. E insieme ad un altro paio di sfide, è forse tecnicamente una delle prove più impegnative passate su questi schermi.
Nel mio caso, la creatività selvaggia è indirettamente proporzionale alla difficoltà tecnica della sfida.
In questo caso, essendo la tecnica molto complessa, la fantasia è in totale calma piatta.
In più, io amo il croissant nella sua nuda semplicità. Al massimo, la sua variante con ripieno di cioccolato sotto forma di pain au chocolat.
Così stavolta il mio impegno c'è, ma solo come studente di questa meravigliosa ricetta.
CROISSANT CHOCOLAT AU CHOCOLAT
Per 12 croissant
Per il pastello
400 g di farina 00 forte, W 300/330 ma meglio W350
220 ml di latte
40 g di burro morbido
30 g di zucchero
4 g di lievito istantaneo
9 g di sale
4 g di aceto di vino bianco
1 uovo per la finitura

Per la sfogliatura
200 g di burro
50 g di cioccolato fondente al 50% grattugiato finemente ben freddo.

Per il ripieno
pezzetti di cioccolato possibilmente in tronchetti lunghi 4 cm e di c.ca 8/10 g l'uno (a scelta fondente, latte e bianco)

La ricetta è impegnativa, non tanto per la difficoltà delle varie fasi, ma perché richiede tempo, calma e organizzazione.
Quindi se non siete nel periodo giusto, vi alterate se vi si avvicina una mosca o come dicono i nostri uomini "c'avete le vostre cose", lasciate perdere ed aspettate il momento giusto.
Quando poi sarete pronte, cercate gli ingredienti giusti: la farina forte di buona qualità, il burro che non deve avere una percentuale di grassi inferiore all'82% (meglio superiore) ed il lievito, rigorosamente di birra disidratato e istantaneo (vale a dire che non debba essere attivato in acqua).
Per aiutarvi nell'approccio con questa ricetta, potrete guardare questo video consigliato da Lou, che ho trovato splendido e molto chiaro.
A questo punto si può cominciare.
Consiglio la sera, intorno alle 22.00, così poi andate a dormire tranquille.
PREPARATE IL PASTELLO:
Che sarebbe poi l'impasto che raccoglierà il panetto di burro che darà vita alle vostre sfogliature.
In una ciotola si scioglie lo zucchero ed il sale nel latte e aceto.
Su una spianatoia si setaccia la farina e si miscela con il lievito istantaneo e si fa una fontana.
Al centro si mette il burro e si aggiunge la miscela liquida cominciando con una mano a mischiare gli ingredienti, cercando di incorporare tutta la farina e lavorare il tutto il più velocemente possibile per non sviluppare la maglia glutinica (questo impedirebbe all'impasto di essere sufficientemente elastico, col rischio reale di strapparlo durante le piegature.
Io l'ho lavorato per neanche 5 minuti. La palla era grumosa e morbida.
Si avvolge nella pellicola e si fa riposare in frigo per almeno 6 ore, o più. Nel mio caso l'ho presa alle 8 di mattina ed ho cominciato la seconda fase.
Prima di stendere il pastello, preparate il burro.
In questo caso io ho utilizzato il burro molto morbido. L'ho steso ad uno spessore di c.ca 3/4 mm, dandogli la forma rettangolare fra due fogli di carta da forno quindi l'ho fatto indurire in frigo.
Nel frattempo ho grattuggiato il cioccolato ben freddo.
L'ho versato sul burro ed aiutandomi con una spatola di acciaio, ho mischiato bene burro e cioccolato.
Ho risteso il burro dando la forma precedente sempre nella carta da forno, e l'ho messo in freezer nel tempo che stendevo il pastello.
Con un matterello, stendete l'impasto infarinando la spianatoia, e cercate di ricavare un rettangolo poco più grande della larghezza del panetto di burro, ed alto i doppia dell'altezza del panetto.
Adesso, nell'infografica qui sopra, potrete vedere come chiudere il pastello sul burro ricavando una sorta di pacchetto.
Il burro deve essere completamente coperto dal pastello e non uscire dai bordi.
IMPORTANTE: mentre fate l'operazione di coprire il panetto di burro chiudendo l'impasto a libro sulla meta in cui si trova il burro, fate modo di non incorporare aria.
Quando avrete appoggiato la sfoglia, accarezzate con delicatezza la pasta dalla piega fino ai bordi, in modo da fare uscire eventuali bolle d'aria, pericolosissime perché potrebbero strappare l'impasto durante la stesura per le pieghe.
Si procede con la stesura. Mettendo il panetto di fronte a voi come fosse un libro, con la costola a destra, prendete il mattarello e schiacciate il bordo basso e quello superiore per chiudere bene il pacchetto. Poi cominciate a schiacciare spostando il matterello dal basso in alto come è ben spiegato nel video. Se necessario infarinate sempre con parsimonia.
Quindi continuate a stendere per ottenere un rettangolo lungo 3 volte la larghezza del pacchetto (il lato corto).
Piegatelo come indicato nello Step 3 dell'infografica.
Avvolgete nella pellicola e fate riposare in frigo per 30 minuti.
Ripete l'operazione altre 2 volte.
Adesso, panetto pronto, tagliatelo a metà per passare alla formatura dei triangoli che serviranno a creare i vostri croissant.
Come vedete nell'immagine sopra, si nota il cioccolato fra le sfogliature.
Tirate una sfoglia sottile c.ca 4 mm e larga 26 x 34 cm.
Quando la foglia e tirata, sbattetelo 2 volte con energia sul ripiano.
Da questa porzione di pasta, ricaverete 6 triangoli alti 26 c. e larghi 12 usando un coltello a lama molto affilata.
Passate i triangoli in frigo per almeno 20 minuti.
Una volta fuori dal frigo, tirateli un pochino quindi incidete la base per un paio di cm e tirate i lembi verso di voi allargandoli. Arrotolate con delicatezza senza premere troppo.
Sistemateli su delle teglie coperte di carta da forno, ben distanziati in quanto crescono ancora con la cottura.
Spennellateli con un uovo setacciato in un colino a maglie fitte e mettete a lievitare a temperatura ambiente per minimo 2 ore. A me ne sono servite 2h30.
Quando saranno pronti, muovendo leggermente la teglia, sembrerà che tremino.
Durante la lievitazione raddoppieranno ma cresceranno ancora in cottura.
Spennellateli nuovamente e metteteli in forno preriscaldato a 220 per 10 minuti. Diminuite a 200 e continuate per altri 10 minuti fino a che non saranno belli dorati.
Fateli raffreddare su una gratella.
Presa dall'entusiasmo ho anche realizzato il croissant classico che rispetto alla ricetta precedente non ha ovviamente la cioccolata ed il ripieno.
Devo però ammettere che ho trovato una differenza fra le due versioni.
La sfoglia con il cioccolato mi ha dato qualche difficoltà nella stesura e non saprei dire se è una coincidenza o è dipeso dall'inserimento del cioccolato.
Ho fatto fatica a tirare una sfoglia nello spessore richiesto.
Dalla foto si può anche notare che la pasta ha subito delle fratture lasciando emergere il burro.
La superficie una volta cotti, non è quindi bella lucida e liscia in maniera omogenea.
In questa versione i croissant non hanno i classici 3 scalini che invece sono venuti senza difficoltà nella versione classica.
Anche l'alveolatura dei classici è più ariosa e omogenea.
Se dovessi esprimere un giudizio sul risultato finale, darei un bel 9, ma non perché sono stata brava, ma perché la ricetta è davvero fantastica.
Mi vergogno un po' per le foto perché non ho dato loro alcuna attenzione.
Preparare 24 croissant in una volta sola è stato complicato.
Spero che le immagini rendano l'idea di questo successo. Io sono già felice a prescindere.
Ah dimenticavo: ho ottenuto 12 croissant per ogni ricetta, anche il numero indicato da Lou è corretto.

Con i miei croissant chocolat au chocolat partecipo alla 50ma sfida dell'MTC.


95 commenti:

  1. Oh mamma mia !!!! Mi hai fatto venire voglia di rifarli! Quelli con il cioccolato fondente grattugiato sono ... MERAVIGLIOSI !!!!! 😘

    RispondiElimina
  2. Oh mamma mia !!!! Mi hai fatto venire voglia di rifarli! Quelli con il cioccolato fondente grattugiato sono ... MERAVIGLIOSI !!!!! 😘

    RispondiElimina
  3. Ma come ho fatto a non pensarci!?!?!?
    Cioccolato grattugiato nel burro!!!
    Patty il tuo croissant è EPICO!!! Sarà uno di quelli che proverò di certo!!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io pensavo invece che tu ci avresti pensato. Ma provali e mi dici!
      Ti abbraccio bella bionda

      Elimina
  4. Guarda, invidio quel cioccolato grattato sul burro. Anche io avevo pensato ad una aromatizzazione del burro ma, visto il tempo che ...non avevo e il mio dilettantismo, ho deciso di rischiare al minimo. I tuoi croissant melange sono uno schianto ma tu sei una maestra dei lievitati.
    Comunque a Viareggio, oltre a visitare la Mostra, ho visitato anche un bar che mi ha fatto tornare la voglia di fare i budini di riso. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I budini di riso. Resto sempre sorpresa quando mi rendo conto che è la prima ricetta più letta del mio blog. Pazzesco.
      Un forte abbraccio.

      Elimina
  5. Evvabbeh! Allora dillo che vuoi vincere ancora! Sei una génia, niente da dire.
    Ma perche', ma perche' non mi vengono idee come le tue?
    Comunque ammirato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaahh Corrado. In realtà ho scoperto l'acqua calda. Niente di che. Aspetto i tuoi. Bacissimi.

      Elimina
  6. Patrizia sono splendidi tutti e due, il cioccolato grattato sul burro è una genialata, sono perfetti e mi piacciono molto ;)

    RispondiElimina
  7. Chapeau! Davvero splendidi, e tu impeccabile come sempre.

    RispondiElimina
  8. Ma sei un portento!! Complimenti, sono entrabi fantastici!! Io non ho mai fatto i croissant sfogliati, non ho ancora preso coraggio . . .
    Buona settimana!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia prova. Provaci perché la ricetta che trovi qui, senza l'aggiunta del cioccolato, è davvero a prova di dummies. Provaci e mi dirai! Bacione

      Elimina
  9. Quando le papille sono sollecitate così piacevolmente, il neurone si mette in moto! e questo è il magnifico risultato!! una vera genialata, dei croissants perfetti e golosissimi! mitica mitica Patty!

    RispondiElimina
  10. Finalmente si comincia a vedere qualcuno che osa anche con l'impasto e con risultati direi molto ma molto goduriosi. Mi sa che questa sfida n. 50 verrà presa ad esempio da molti, anche da chi lo fa già di mestiere.
    Kika

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ma ho osato veramente poco. Adesso mi piacerebbe osare di più ma ricominciare mi spaventa. GRazie Kika.

      Elimina
  11. E' una meraviglia Patty, mi viene in mente la ciribiricoccola :) Grazie davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahaha....ma anche tu te la ricordi?
      Un abbraccione

      Elimina
  12. Io spero con tutto il cuore che durante i giorni del raduno MTC mi si dia la possibilità di assaggiare i croissant da Morbidi..... assolutamente torturerò qualcuno affinchèè questo avvenga..oppure me ne porti uno tu di nascosto :D

    RispondiElimina
  13. Che meraviglia hai fatto! Il cioccolato grattugiato nel burro, un'ideona e sembrano goduriosissimi.

    RispondiElimina
  14. Ma son meravigliosi!
    La versione doppio cioccolato è da libidine, ma sono ammiratissima anche della spettacolare alveolatura quasi a nido d'ape di quelli "normali".
    Io invece il giorno che riuscissi a fare questi (scorri le immagini in basso):
    https://www.mercatocentrale.it/artigiani/david-bedu/
    potrei dirmi realizzata (se capiti a Firenze, son di David Bedu, interno Mercato Centrale, un posto di perdizione).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vado subito a vedere....tu mi sveli sempre delle chicche incredibili! Mitica!

      Elimina
  15. Piango. Perché ho finito il burro buono... Sono magnifici Patty.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ricompralo! Non ti farai spaventare da questo piccolo contrattempo?
      Un bacione

      Elimina
  16. avevo pure io la tentazione di aggiungere aromi (nel mio caso erbe) al burro, ma ho temuto che dessero poi problemi nella sfogliatura. Ed invece hai dimostrato che l'idea è realizzabile. E lascia perdere il numero di scalini... guarda che sfoglia da urlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, credo che sia fattibile. Infatti mi è venuto in testa che si potrebbe farlo al formaggio, con parmigiano o altri formaggi si buona stagionatura....quasi quasi...
      Un bacione

      Elimina
  17. Bellissimi Patty.. Mi piace un sacco l'idea del cioccolato nel burro, complimenti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Tiziana. Ho visto i tuoi bellissimi, devo passare a leggere.

      Elimina
  18. Spettacolari davvero. Mi piace soprattutto l'idea di mescolare il cioccolato alla sfoglia. Bellissima la *dritta* della Pasticcera Patrizia....e il tuo coraggio a provare!
    Brava Patty
    Buona sfida
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille cara Nora. Aspetto i tuoi adesso.
      Bacione

      Elimina
  19. Be', che dire, la classe non è acqua, cara Patty! I tuoi croissant sono bellissimi!!! Brava!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, ammetto di avere già provato la sfogliatura in passato, ma è sempre impegnativo e sopratutto molto divertente. Un bel bacione Cecilia.

      Elimina
  20. Sono rimasta incantata,a bocca aperta davanti a questo straordinario,impeccabile la voro:))sei stata bravissima come sempre Patty e ti faccio i miei migliori e più sinceri complimenti:i tuoi croissant sono la perfezione assoluta,un vero capolavoro, sia esternamente che internamente con tutta la sfogliatura...immagino inoltre la loro bontà...
    Un bacione,buona settimana e ancora tantissimi complimenti:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosy, grazie tantissimo. Spero che prenderai coraggio e proverai anche tu.

      Elimina
  21. mi hai stesa! Non riesco a scrivere altro, perdonami!
    forse si...bellissimi, incantevoli, profumati, perfetti loro,tu sei semplicemente bravissima!
    Aurelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh socia, non mi fare arrossire!
      Bacio mia cara.

      Elimina
  22. Ecco, mannaggia a te, ora mi tocca rifarli per forza, con questa tua variazione spettacolare.. E mangiarli tutti, per scoprire la sorpresa, un po' come quando apri tutte le uova di pasqua..
    Ecco, mannaggia a te! Ti adoro!! ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MA grazieeeee....in effetti la cosa carina sta proprio nel trovare il ripieno diverso ogni volta.
      Un abbraccione

      Elimina
  23. Visto che al momento sei l'unica che io abbia visto che, come me, ha scelto di mettere qualcosa nel burro, mi sento di dirti che secondo me è quello che fa la differenza nella superficie e, nel mio caso (essendo un ingrediente che rimane tal quale) secondo me ha compromesso un pochino la sfogliatura interna, lasciandola meno precisa.. cioè, nella mia si vede, ma è più confusa (e nel complesso è più compatto).

    Detto ciò, secondo me sono una meraviglia questi tuoi croissant, guduriosi dentro e fuori!
    E perché diavolo non ho pensato al cioccolato a stecchine quando ho fatto i pain au chocolat, mi chiedo ora.. che ho fatto una fatica a farli belli precisi! Ma su quelli non conosco ancora il risultato!
    Un abbraccio, bella! E meno male che non ti sei concentrata sulle foto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho notato differenza aggiungendo la cioccolata nel burro. Ho avuto più difficoltà a stendere la sfoglia che un poco si è rovinata in superficie. Ma la lievitazione è stata perfetta ed anche le sofgliature, nonostante dalla foto sembri vuoto, ma l'ho tagliato che era ancora caldissimo e non nel punto più alto, quindi non rende l'idea. Il cioccolato a stecche è fondamentale per questi ripieni e si può preparare in casa. Poi te lo dico. Ciao cara.

      Elimina
  24. Non ho visto niente di più bello veramente!!! Sono senza parole...wow moltiplicato per mille e più!!!...
    Incanto puro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma Cristina, sei troppo troppo gentile. Ti abbraccio carissima.

      Elimina
  25. Trovare il cioccolato ad ogni morso, ma non nel suo complesso, solo accennato perchè grattato nel burro... Molto molto molto interessante!!! Complimenti per l'idea e per l'esecuzione ;-)
    Lidia

    RispondiElimina
  26. Sono estasiata....complimenti di cuore

    RispondiElimina
  27. Morbidi, Mannori, Malomo
    quando uno la M di Meraviglia ce l'ha nel nome....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' anche l'iniziale di molte altre parole che non sto qui a ripetere però! :D
      Mi fai sempre perdere la concentrazione. Maremma!

      Elimina
  28. una alveolatura strepitosa!!
    complimenti davvero, Patty!!

    RispondiElimina
  29. OMG!!!! I croissant al cioccolato al cioccolato!!!! Quella sfoglia che addenterei già da cruda, da tanto è appetitosa, quel ripieno fondente che fa andare in visibilio... Patty, c'è solo una domanda che mi assale in questo momento: perché non sono te????? :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahaah...senti ho il congelatore strapieno. Non c'è bisogno di essere me: puoi sempre fare un salto qui!
      Un bacione.

      Elimina
  30. Eh, la classe non è acqua, cara Patty! Bellissima realizzazione! Complimenti!!

    RispondiElimina
  31. Un'altra meraviglia, devo dire che questa sfida vi ha fatto sfornare delizie per il palato, ma anche per gli occhi, uno più bello dell'altro...per il momento non saprei quale scegliere, ma di certo li assaggerei tutti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mila ne ho davvero visti di stupendi. Hai ragione.
      Un forte abbraccio

      Elimina
  32. ok ok ok ohhhh ecco uhmmmm aspetta che ho gli occhi e la bocca aperta no dai sono un'incanto eh ma io mi aspettavo qualcosa dele genere da te dopo un vecchio tuo post sui croissant essendo una maga della sfogliatura non potevi che presentare qualcosa di spettacolare compliemntissimiiiii

    RispondiElimina
  33. Ciao Patrizia,grazie per essere passata a trovarmi. Negli ultimi mesi sono stata un po' parca nel commentare ricette di altri perchè ho capito di stare troppe ore al computer e poco all'aperto......mentre gli occhi soffrono....Al di là di questo non mi sono mai persa una ricetta dei miei blog preferiti; il tuo è uno di questi. Forse non te l'ho mai detto ma di te apprezzo certamente le belle ricette corredate da belle fotografie ma ancor più mi diverto a leggere le tue spesso lunghe introduzioni. Saper scrivere non è di tutti e tu sei molto brava perchè ci fai immergere nelle tue spesso rocambolesche vicende di vita o nelle descrizioni paesaggistiche di viaggi che molte di noi non hanno fatto e che,attraverso te,compiono.Ho letto tutto della Irlanda così la racconti nel mensile " A tavola ",i miei complimenti.Mi vien da ridere quando penso,a tal proposito,ad una mia collega di scuola che,dopo aver girato mezzo mondo,era in grado di dire soltanto una frase alla fine dei suoi lunghi viaggi: " bello,bellissimo.....fine!!!! ". Sai una cosa? Mi sarebbe piaciuto avere una ragazza come te come allieva a scuola,mi sarei divertita di più nel mio lavoro.Un abbraccio.

    RispondiElimina
  34. .....Irlanda così come la racconti.......( avevo dimenticato il come...)

    RispondiElimina
  35. .....Ho dimenticato un'altra cosa ( che vuoi è l'età )
    Brava per il coraggio di fare i croissant sfogliati,ti sono venuti molto bene.
    Ciao,ciao!

    RispondiElimina
  36. Dal Mannori non ci voglio più andare! L'ultima volta, ho assaggiato quasi tutto quello che aveva in vetrina e mi hanno dovuto trascinare via a forza! A Natale torno all'attacco per il suo panettone! ;)
    Devo dire che i tuoi choco-choco-croissants sono davvero...cioccolatosi! Li voglio!!!
    Ciao
    Isabel

    RispondiElimina
  37. Semplicemente geniale! Fantastici e goduriosi!
    Il cioccolato fondente nell'impasto...come ho fatto a non pensarci!!!

    Un abbraccio
    monica

    RispondiElimina
  38. Vittoria meritatissima, sono strafelice per te!!!

    RispondiElimina
  39. Patty, ma sei un mito! Li avevo visti e ammirati (con tanto di sbavatura) e se non ero riuscita a lasciare tracce del mio passaggio non posso non farlo adesso. Sei stata la migliore, ottima scelta di Lou e, non lo dico mai, ma ti giuro che proverò a farli. Un bacione e auguri :)

    RispondiElimina
  40. Vittoria meritata! Complimenti!!!!!!

    RispondiElimina
  41. Evvaiiiiiiii!! lo so che magari con la febbre non ti stai godendo bene il momento, ma riprenditi presto che c'hai da lavurà!!!! :-))))) e meno male che sta volta non eri al supermercato!! :-)))) grandissima Patti!

    RispondiElimina
  42. BRAVISSIMAAAAAAAA!!!! complimentissimi!!
    posso dire che ho paura davvero ora??

    RispondiElimina
  43. Caspita! Me li ero persi, sono stupendi, veramente da podio! Complimenti!!

    RispondiElimina
  44. Grande bravissima vittoria meritatissima !!!!!!

    RispondiElimina
  45. Grande bravissima vittoria meritatissima !!!!!!

    RispondiElimina
  46. Mi ero persa questa tua meraviglia per strada,confesso,ma sono favolosi! Complimenti,brava davvero.

    RispondiElimina
  47. Davvero tanti complimenti di nuovo, Patty!
    Mi erano piaciuti tanto, e te lo ripeto!
    E dopo i pici, che ci farai fare?!?!
    ;-)

    RispondiElimina
  48. Brava Patty!!! Croissants meravigliosi!!!

    RispondiElimina
  49. Complimentiiii!!! Bravissimaa!! Sono strepitosi!!
    Un abbracio
    Vera

    RispondiElimina
  50. Fichissimi, ora si ha da rifarli! Tacci tua! :-D

    RispondiElimina
  51. Lo sapevo, ero passata di qua ed ero rimasta a bocca aperta.....brava, brava, ancora brava!!

    RispondiElimina
  52. Bravissima Patty! Vittoria stra-meritata!!! Adesso però riprenditi perché si riprende a sfogliare :) Un abbraccio

    RispondiElimina
  53. patti meritata vittoria meritatissima compliementi

    RispondiElimina
  54. Grandeeeee!!! Io lo sapevo che con quella sfogliatura avresti conquistato tutti!!!!
    Guarisci in fretta...ti aspettano giorni impegnativi!!!!

    Un abbraccio
    monica

    RispondiElimina
  55. Felicissima per teeee mia cara!!!!! Ho visto più che lungo e ora anche confermato : non avevo visto niente di più bello ;-).
    C H A P E A U !!!!
    Bacioniiii

    RispondiElimina
  56. Ahahah!!! Mannaggia a te, te l'avevo già detto...!!
    Ora però non farmi dire mannaggia a te per la ricetta che ci farai fare!! Scherzo naturalmente... Bravissima e complimenti!!!

    RispondiElimina
  57. Sono appositamente passata per complimentarmi, perchè questi croissant li avevo visti fugacemente e mai più dimenticati. Vittoria stra meritata!

    RispondiElimina
  58. Grandissima Patti, avevo visto già questa meraviglia!! Complimenti davvero, una vittoria meritata.
    Marta

    RispondiElimina
  59. Eccomi qui, a festeggiare con te la tua vittoria all'MTC. Me li ero persi, questi meravigliosi croissants e li trovo fantastici. Un intreccio di croissant e pain au chocolat che ti trasporta subito a Parigi, lungo la Senna. Complimenti davvero e buon Mtc :) a presto :)

    RispondiElimina
  60. Sono strafelice che hai vinto tu! Ormai lo sai bene che se anch'io faccio parte della banda dell'MTC è solo COLPA tua! E adesso che ci proponi??? Io spero in un piatto toscano, anzi senese come il budinone di riso!
    Non vedo l'ora di incontrarti al raduno. Un abbraccio carissimo ^__^

    RispondiElimina
  61. Ho visitato il tuo blog non so quante volte, e sempre rimanevo incantata, poi con MTC che seguo ma non ne faccio ancora parete...ho visto latua vittoria e non mi meraviglio...questi croissant, spaccano lo schermo, cioè veramente mi verrebbe di allungare la mano e prenderne uno!!! Questi al cioccolato poi sono da sbavo!!! Semmai riuscirò a farli questo inverno di sicuro verrò a leggere la tua ricetta, e pubblicherò nel mio ancora piccolo blog, anzi se vuoi passa pure a lasciare un tuo giudizio!!! ;o)

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...