mercoledì 4 novembre 2015

Biscotti al doppio cioccolato ed extravergine: cerco lentezza!

Go slowly - Radiohead 
Ho bisogno di staccare un po' da ricette impegnative con una dolcezza autunnale di estrema facilità.
Il mese di Ottobre mi ha messo a dura prova grazie all'MTC nr 51 sul pollo ripieno di cui sono stata Terzo Giudice e adesso sono stremata.
Quindi il massimo che posso fare è impastare dei biscotti e sdraiarmi sul divano per finirli con grande soddisfazione.
Il mese di Novembre nella mia testa è già finito poi arriverà il Natale.
Ma anche per voi tutto rotola via con questa velocità?
Ogni minuto che passa ne sono sempre più sconvolta.
Ho voglia di estrema lentezza mentre tutto sembra complottare contro questo mio desiderio.
Se avete trucchi per fermare il tempo, vi prego fatemene partecipe.
Altrimenti, datemi il vostro conforto, perché a me sembra di vivere in un centrifuga.
L'ispirazione per questi biscotti è arrivata da una ricetta dalla rivista Cucina Naturale dello scorso Dicembre.
Li ho preparati ma ho modificato un poco la ricetta in quanto la quantità di cacao amaro faceva emergere un'eccessiva tostatura mentre l'originale quantità di cioccolato a mio avviso era insufficiente (esattamente la metà e solo amara). Con questa variante, il sapore è più "morbido" e avvolgente e l'uso di olio extravergine al posto di quello di girasole, conferisce una notevole personalità a questi biscotti. Facilissimi e buonissimi.
Ingredienti per c.ca 60/70 biscotti
350 g di farina macinata a pietra (tipo 0)
250 g di light brown sugar
100 g di fecola di patate
50 g di farina di riso
100 g di cacao olandese
50 g di cioccolato fondente al 50%
50 g di cioccolato  al latte o gianduia (se preferite)
150 g di olio extravergine d'oliva Garda Dop
150 ml di acqua a temperatura ambiente
12 g di lievito in polvere per dolci
1 pizzico di sale
In una larga ciotola setacciate e mischiate le farine, il cacao, la fecola ed il lievito. A questo aggiungete il cioccolato tritato grossolanamente.
Fate un emulsione con l'olio e l'acqua poi aggiungete lo zucchero. Mescolate qualche istante per fare sciogliere bene il tutto.
Fate una fontana fra gli ingredienti secchi e versatevi al centro l'emulsione.
Impastate tutto molto velocemente e formate un panetto compatto.
Dal panetto ricavate dei rotoli di 5 cm di diametro (o più piccoli se vi piace): dovrete procedere con calma perchè il composto tende a sbriciolarsi quindi non vi agitate. Avvolgete i rotoli nella pellicola e lasciate in frigo almeno un paio d'ore affinché si induriscano.
Una volta pronti tagliateli a fette spesse 1 cm e metteteli su una placca coperta di carta da forno.
Fate cuocere a 170° per c.ca 20 minuti.
Fate raffreddare su una gratella e conservate in sacchetti per biscotti. Si conservano a lungo e sono più buoni dopo un paio di giorni.

11 commenti:

  1. Anch'io cerco lentezza tanta lentezza e invece tutto va veloce e io, nonostante corra come una pazza, non riesco comunque a stargli dietro...perché?!?
    Questi biscotti sanno di un gradino sopra al confort food e sembrano così buoni...

    RispondiElimina
  2. Questa ricetta ti rimette al mondo..fa davvero fermare il tempo :-)

    RispondiElimina
  3. Oh si, anche io già sto a dicembre con il pensiero. Se trovi la formula per fermare o rallentare il tempo dimmelo!!! Per ora mi rubo un biscotto, almeno il tempo per uno lo trovo!

    RispondiElimina
  4. Una ricetta per fermare il tempo? Potrebbe essere il tema di una prossima sfida. ...

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Sono appena tornata da Zanzibar, e li tutto scorre pole pole (piano piano)...non avranno tutti i nostri "lussi" ma invidio questa loro visione della vita, dove le cose vanno fatte con calma e la vita va vissuta con il sorriso :) Questi biscotti sembrano deliziosi! :)

    RispondiElimina
  7. Sul mio blog ci sono diversi post su questo tema e di rimedi non ne ho ancora trovato.
    Però cerco di godermelo al massimo questo periodo dell'anno perchè poi, passato il Natale, farò una fatica incredibile per arrivare alla primavera :)
    Fammi posto sul divano e passami uno di questi biscottini, va là :)

    RispondiElimina
  8. magari conoscessi il metodo per saltar giù dalla centrifuga del tempo....temo sia lo scotto da pagare per essere stati scelti dal destino a vivere nel mondo occidentale... il tempo per rifare i tuoi biscotti lo trovo sicuramente, mi ispirano un sacco!

    RispondiElimina
  9. che belli,buoni,golosi,invitanti,visto che ogni tanto ti perdo,mi aggiungo ai tuoi lettori, allora lla prossima buona serata

    RispondiElimina
  10. Ti invidio perchè puoi anche solo sederti sul divano e goderti questi favolosi biscotti
    ;)

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...