lunedì 11 gennaio 2016

Calendario Italiano del Cibo: Filetto di Maiale alla salvia ed uva per la Settimana del Maiale

Canzone Intelligente - Cochi e Renato 
Riesumo una ricettina facile facile di 3 anni fa. 
Sono certa che non la ricordate ma desidero riproporla per un'occasione speciale. 
Si apre oggi la "Settimana Nazionale del maiale" all'interno del Calendario Italiano del Cibo.
L'Ambasciatore prestigioso di questa settimana è Corrado Tumminelli del blog Corrado T e potrete leggere il suo esaustivo e divertente articolo sul sito ufficiale dell'Associazione Italiana Food Blogger .
Del maiale non si butta via nulla e la grande generosità di questo animale in ambito culinario è la sua peculiarità più importante, diventando una risorsa indispensabile per le famiglie contadine dei secoli passati.
Il maiale era la più grande ricchezza di una famiglia: veniva nutrito, vezzeggiato, protetto e il momento del suo sacrificio assumeva un significato rituale a sottolineare la gratitudine di quel dono estremo, che spesso coincideva con la celebrazione della festa di S. Antonio Abate, accanto al quale è sempre rappresentato nell'iconografia tradizionale.
Noi possiamo solo raccontare la bontà della sua carne e della moltitudine di preparazioni che si ottengono da ogni singola parte del suo corpo,  alcune delle quali hanno reso il nostro paese celebre in tutto il mondo.
Ammetto che la mia proposta non sia prettamente stagionale. 
E' un piatto che infatti avevo preparato in Settembre ma la variazione che potrei consigliarvi in questo periodo quella di accompagnare il filetto da mele caramellate brevemente nel liquido di cottura del filetto. 
La carne del maiale ama moltissimo l'abbinamento dolce con numerosi tipi di frutta, in particolare quella dolce/acidula che aiuta a "pulire" il palato dalla leggera grassezza tipica di questa carne. Perfette quindi anche le prugne (sia secche che fresche), la melagrana, le albicocche e quanto la vostra fantasia vi suggerisce. 
Il filetto richiede di essere trattato il meno possibile e la cottura è piuttosto breve. 
Anche per gli assoluti principianti questa è una ricetta di estrema facilità e sono convinta che vi farà fare una splendida figura. 

Ingredienti per 4 persone
600 gr di filetto di maiale
100 gr di uva bianca tipo Italia
100 gr di uva rossa tipo Cardinal
1 bicchierino di Cointreau
20 gr di burro
2 cucchiai di olio extra vergine
½ limone
qualche foglia di salvia sale - 
pepe bianco qb 

Lasciate il filetto fuori dal frigo almeno un'ora prima di cucinarlo.
Massaggiate tutta la superficie con una miscela di sale e pepe bianco abbondantemente.  
Disponete le foglie di salvia sulla lunghezza, quindi usate dello spago da cucina per arrotolarlo affinchè non perda la forma in cottura. Cercate di imprigionare le foglie di salvia con lo spago.
Fate fondere a fiamma media il burro con l’olio in una casseruola che possa contenere tutto il filetto. Fate rosolare bene la carne su tutti i lati fino a che non sia bella dorata quindi alzare la fiamma e bagnare con il liquore. 
Una volta evaporato, versate un mestolino di acqua bollente sul filetto e fate cuocere a fiamma bassa per almeno 25/30 minuti, coperto. 
Passato questo tempo, aggiungete gli acini d’uva lavati e la buccia grattugiata del limone. 
Continuate a cuocere per 5/8 minuti fino a che noterete che la buccia degli acini comincerà a incresparsi. 
Togliete dal fuoco. Fate riposare la carne per almeno 10 minuti prima di tagliarla e servitela con l’uva, il suoi succhi ed il contorno che preferite. 
Io ho preparato una tempura di verdure di stagione e salvia. 
Accompagnatelo da un Morellino di Scansano DOC. 

14 commenti:

  1. Ma sai che con la melagrana non ci avrei mai pensato...grazie per questo suggerimento cara Patty ! Certo, se mi suggerivi un'altro frutto più semplice da pulire era a gran lunga più simpatico ma ti pensero, o come ...

    RispondiElimina
  2. Ottimo spunto Patty, come sempre sai essere elegante e originale. Bella la tua ricetta 4 stagioni! ;-)

    RispondiElimina
  3. ora, io rido perchè una delle due ricette che ho ripubblicato è una lonza, con composta di uva- e in alternativa di mele. ma vabbè. voglio imparare a fare il filetto bello composto come il tuo. proverò a legarlo, ma la vedo dura :-)

    RispondiElimina
  4. Bella ricetta da fare in estate quando le varietà d'uva sono molte. La salvo perché da noi il filetto di maiale è un must.

    RispondiElimina
  5. Anch'io faccio spesso il maiale con le mele, le prugne, ma quello con l'uva non l'ho mai fatto chissà perché ... dovrò rimediare!!!

    RispondiElimina
  6. Ricetta appetitosissima : anche io preparo il filetto di maiale ma solo con le prugne e arancia!

    RispondiElimina
  7. Golosa ricetta, anche facile da fare. BRAVA Patrizia :) :) :)

    RispondiElimina
  8. mamma mia che tentazione questa ricetta.
    Davvero buonissimo.

    RispondiElimina
  9. Mi piace la settimana del maiale ;-) e che buono deve essere questo filetto, mi ispira tantissimo!

    RispondiElimina
  10. Amo molto il maiale con la frutta e in particolare con le mele. Questa tua ricetta è da provare vista la stagione con le mele, bellissime foto e colori

    RispondiElimina
  11. il filetto di maiale lo faccio spesso ma con l'uva mai
    non vedo l'ora che torni settembre

    RispondiElimina
  12. Dalla foto traspare tutta la morbidezza della carne: spettacolo e profonda invidia, a me il maiale ha "fregato" più di una volta!

    RispondiElimina
  13. meraviglioso!!
    Non riesco a dire altro!

    RispondiElimina
  14. Buonissimo,originale e realizzato a regola d'arte..mi piace tantissimo questa preparazione,sei sempre bravissima Patty,ti faccio i miei migliori complimenti:))
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...