venerdì 25 maggio 2012

Bisogno di dolcezza. Delirio ipoglicemico: Torta di Ciliegie

Cherry Pie - Sade (live)
Ho bisogno di dolcezza
Ho bisogno di affondare nel miele, di leggere notizie felici, storie d'amore melense al limite dell'Armony, spiare coppie che si baciano. Ho bisogno di giornate piene di sole e di affondare la faccia tra le rose per aspirarne tutto il profumo.  
Stamattina quando sono uscita di casa ho attraversato un refolo d'aria e mi è sembrato di respirare il mare. Salmastro? Dio, abito a 50 km dal mare: ho le traveggole sensoriali. O forse è solo un eccesso di desiderio. 
Devo riguardarmi "Orgoglio e Pregiudizio", quello con la Kiera Knigtly e la meravigliosa musica di Marianelli. Forse se lo guardo per la ventesima volta mi verrà la nausea e mi passerà questa crisi ipoglicemia. 
Che dite? E' la primavera? Ah si, quel famoso periodo dell'anno dove tutti diventano "rincitrulluliti", come dice il vecchio gufo saggio in Bamby. 
In effetti fino ad oggi primavera non lo è stata neanche un po'. 
Siamo tutti dei leoni isterici in gabbia e non vediamo l'ora di uscire di casa e dai nostri vestiti. Basta il primo raggio di sole e gliela facciamo vedere noi. 
Non che la cosa mi esalti. Fare vedere sprazzi di pallide membra e polpacci che assomigliano a due burratine non ci tengo neanche un po'! Il jeans o il gonnellone lungo lascerà posto al pareo solo quando sarò ufficialmente al mare. Ecchè sono sulla battigia per indossare pantaloncini più corti del mio fiato quando salgo le scale? No, no, quello lo lascio alle turiste intrepide che  si spiaggiano su Piazza del Campo convinte di essere al Forte. I vigili hanno il loro bel da fare nel tentare di scrostare questi corpi al sole dalla verbena di piazza. Un po' però, li invidio: sono in una delle città più belle del mondo in vacanza e prendono il sole sotto la Torre del Mangia! Mi ci metterei anche io, vestita però! 
Come al solito sono zompata fuori tema: qui la voglia di dolcezza non se ne va! Ho lavato una vaschetta di fragole, le ho tagliate ben bene e le ho vestite con un mantello di gelato alla vaniglia. Me ne sono scofanate due ciotole. Eppure questo velo di "saudade" non se ne va! Consigli? 
Quelle che vedete sono le prime ciliegie dell'anno. Le ha raccolte mio marito lo scorso week end dagli alberi della campagna molisana dei miei suoceri. Alcune erano già pronte, altre lievemente arrossite. Non sono ciliegie molto grandi ma sono biologiche ed io non vedevo l'ora di usarle per questa torta. E' dallo scorso anno che conservo la ricetta per giorni migliori e adesso, dopo infiniti post di pastasciutte, torte salate, piatti vegetariani, antipasti vari, è arrivato il suo  momento. Forse la mia voglia di dolce è anche questa. 
La ricetta è del Cavoletto più famoso del web. Una ricetta molto semplice ma come sempre, proprio per la sua semplicità, mi ha conquistato alla prima lettura. Io l'ho eseguita alla lettera e concordo con Sigrid: è davvero buona. 
Ingredienti per uno stampo da 18/20 cm
500 gr di ciliegie
100 gr di farina 00
100 gr di zucchero
100 gr di farina di mandorle
80 gr di burro
2 uova
2 cucchiai di maraschino
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale
zucchero di canna per la tortiera
Lavate con cura e snocciolate le ciliegie. Lavorate il burro morbido con lo zucchero. Io l'ho montato con la foglia nel Kitchen aid ed ho fatto tutto l'impasto con la planetaria. Aggiungete la farina di mandorle e mescolate bene. Uno alla volta aggiungete le uova. Aspettate che il primo sia ben amalgamato prima di aggiungere il secondo. Aggiungete infine la farina setacciata con il lievito ed i 2 cucchiai di maraschino per aromatizzare. Versate il composto nella tortiera precedentemente imburrata e spolverizzata con zucchero di canna. Aggiungete disponendo a cerchi le ciliegie e premendo leggermente per incorporarle. Infornare il tutto a 180° e cuocere per 45/50 minuti, fa fede la prova stecchino. E' stupenda tiepida ma assolutamente perfetta uno o due giorni dopo (se non la sterminate prima). 


Con questa ricetta partecipo al Contest di Patrizia " Oggi pranzo fuori"







41 commenti:

  1. ma quanto deve essere golosa questa torta un paio di fette domani a colazione

    RispondiElimina
  2. Il mio consiglio è di continuare a crogiolarti in questo "saudade" perché "saudade è bello"! Ma hai idea di quanto sia fortunata ad avere ancora voglia di dolcezza, di amore, di sole, di emozioni, di vita, in un mondo dove pare che esista soltanto lo spread??? Quindi prepara un paio di ciotole di fragole in più, che ce le scofaniamo insieme! Perché, sai?... anch'io sono velata di saudade ;-)
    La torta è di una goduria indicibile!!!

    RispondiElimina
  3. mamma mia, è davvero un delirio golosissimooooooooo!!!

    RispondiElimina
  4. Credo che ad un certo punto dell'anno si risvegli una irrefrenabile voglia di sole nelle persone, altrimenti non si spiega come mai con 14° e un vento di maestrale piuttosto freddo c'è gente in costume che va al mare come fosse pieno agosto...anche io lascio a loro questo piacere ancora per un po ;) Questo è il genere di torte che piace a me, semplice, che sa di casa, di buono, di genuino...proprio buona

    RispondiElimina
  5. Questa torta parla di casa, di dolcezza....praticamente la versione estiva della torta di mele!! ne è rimasta una fetta??
    è sempre un piacere leggere i tuoi post!! baci

    RispondiElimina
  6. per fare questa torta - e la DEVO fare, non ce n'è - ho tutto tranne... le ciliegie! quelle che sono comparse sui banchi del mercato ancora non mi convincono, quindi farò come te e aspetterò il momento giusto. che qui la voglia di dolce è sempre di casa...
    un abbraccio forte e buon weekend

    RispondiElimina
  7. Che bella la sensazione che descrivi...

    RispondiElimina
  8. Meravigliosa Patty ! Già a leggere gli ingredienti riesco ad assaporarla . Qui le ciliege stanno arrivando a quintali ( le vedo sugli alberi ...stan arrossendo al sole) le prime si chiamano Burlat ma sto aspettando le Bigarreau che assomigliano alle ciliege di Marostica, dove son nata.Metà gialle metà rosse croccanti ,succose e dolci senza essere stucchevoli . Buona giornata !

    RispondiElimina
  9. Buonissima la torta di ciliege, me la ricordo quando la mangiavo in Germania, i pomeriggi in cui si faceva merenda in caffetteria, con una tazza di caffè lungo o di Apfelsaft caldo.

    Domanda (stupida): come hai denocciolato le ciliegie? Tagliandole e con le mani mettendo su una location splatter in cucina?

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  10. Mi sembra sia l'esigenza di tutti in questo periodo carente in serenità e dolcezza, un desiderio quasi di sfilarsi la pelle per eliminare l'inverno e i malumori e indossarne una leggermente colorata, distesa, senza rughe di espressione, nuova, fresca, pulita per tornare quindi a nuova vita.
    Anche la presenza della frutta in un dolce tradisce questa voglia di sprazzi cromatici nella bigia quotidianità.
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  11. Gliela devo fare al mio ninni Alex che pure a scuola si fa la scorpacciata di ciliegie (lì nel hanno un albero grossissimo)!
    Buon we

    RispondiElimina
  12. Davvero una coccola gustosa e accattivante. Già copiata la ricetta così la catena continua :-)

    Buon week end

    RispondiElimina
  13. uhm... l' unico consiglio (perchè alla musica ci hai già pensato.. eccome se ci hai pensato!!!) è di procedere con la terza fetta :O) mi sembra una torta magnifica, super morbidosa come quelle che non stanno nelle mani dei bambini che si arrampicano sulla sedia per arrivare ad afferrarne una fetta. :O)

    RispondiElimina
  14. Anche tu membra pallide? Sarà mica questo che ci fa venir voglia di suadade?
    Aspetto le ciliegie anche io e poi la provo!

    RispondiElimina
  15. l'anno scorso feci una torta simile con le fragole, che pero' caddero all'interno del composto, le tue ciliegie sono rimaste su! ottimo. visto che hai suggerito questa ricetta, mi tocca rifarla con le prime ciligie ahah

    RispondiElimina
  16. mi fa sorridere e ridere questo post :D
    Il mare dev'essere quindi quello di termoli? non so, sei molisana mi pare di capire :)
    Complimenti alle due ciotole di fragole finite nel pancino!Io comunque ti invidio molto, anche se a 50 km, sentirne o immaginarne il profumo (del mare) è già una gran cosa...come avere a disposizione quelle ciliegie di grandezze normali ma con profumi e risultati eccezionali :)
    Meglio delle albicocche del Sud Africa che ho beccato qui °___°

    RispondiElimina
  17. Io Patty non sopporto più le scarpe e, non vedo l'ora di stare all'aria aperta!!!!
    Ed ho una voglia tremenda di ciliegie, che spettacolo questa torta!
    Un abcione a te ed alla bellissima Siena :)

    RispondiElimina
  18. Cara Patty, la tua voglia di sole e di buona notizie penso che sia un denominatore comune di una parte del pianeta, personalmente cederei qualche settimana di sole anche solo per una buona notizia che risollevi un pò il morale al MONDO INTERO!! Ma mi farò bastare la tua meravigliosa torta, il sole (di Milano) e l'aria di mare (lontano ad almeno 300 km da casa mia). Un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Ecco la torta che mi può rimettere in pista! Io che rincitrullita lo sono naturalmente 365 gg all'anno. Bellissima, colorata, cigliegiosa!!!!
    Grazie del suggerimento e ... sotto con le ciliege!
    Nora

    RispondiElimina
  20. Che belka questa torta con le cigliege cosi' colorate! Deve essere anche buonissima!

    RispondiElimina
  21. splendida, colorata, golosa....una fettina se è rimasta la mangerei volentieri! buon weekend..

    RispondiElimina
  22. e speriamo che arrivi presto l'estate..intanto ci consoliamo con questa bellissima torta di stagione..è davvero bella, alta e sofficiosa..complimenti e buon w.e.!

    RispondiElimina
  23. Ok mi hai convinta!! la provo!! :P a me la primavera mette tanta energia psichica, sarei pronta a tutto!!!
    Baci dolcissima!

    RispondiElimina
  24. PO
    E
    SI
    A!!!

    Quando imparerò a fare torte del genere?
    Poi questo maraschino, con le ciliegie, è la "pace" sua!

    Besos!

    RispondiElimina
  25. Un consiglio molto semplice ed efficace, vieni un po' qui al mare da me così finalmente ci conosciamo e ti mostrerò baie strepitose e private, rilassanti anche per polpacci come fiaschi di Chianti, quindi..........a prova di tutto!
    Poi, ovviamente si fa festa all'Acciuga saluta bistrot, così potrai raccontare a tutti quanto è buona la pappa che cucino io!!!!!;))

    RispondiElimina
  26. Quanto ti capisco perché anche io in questo periodo ho voglia di dolcezza in tutti i sensi!! I tuoi pensieri e la tua torta trasmettono perfettamente questo bisogno. Ho già copiato la ricetta la inserirò così tra i miei appunti di cucina, la foto è così bella che ogni volta che la guarderò mi verrà voglia di fare questa torta....ora però devo andare a comprare le ciliegie!!!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  27. splendida questa torta, semplice, sa di casa, profuma di credenza e giardino, fa venire voglia di estate in campagna.
    bellissima, e anceh le foto

    RispondiElimina
  28. Ecco, io sono in un periodo di assoluta necessità di dolcezza, di coccole, di affetto.. e così, anche in cucina, via di risolatte e di biscotti.
    Ma sai che ora mi hai fatto venir voglia di ciliegie, di clafoutis, di questa torta?!
    Un abbraccio, mia cara.. e buona domenica!

    RispondiElimina
  29. Io necessito di coccole tutto l'anno!!

    Questa torta è uno splendore...merito anche delle ciliegie molisane ;)

    buon we

    loredana

    RispondiElimina
  30. bella la ricetta!!! anche io ho voglia di dolcezza (anzi, adesso mi mangio un biscotto, ecco!) e questa torta sarebbe perfetta...
    pure io sono restia a spogliarmi, non mi piace mica... niente pantaloncini, niente cosce di fuori... al massimo i polpacci.. di più non ci riescooooo!!! mannaggia alla timidcezza...

    RispondiElimina
  31. ... e se è così buona io te la copio. Non con le mie ciliegie, purtroppo! Il mio alberello, messo a dimora solo lo scorso anno, quest'anno ne ha fatto ben... 4!!! Però belle grosse, eh? Le ho spartite con la nuova vicina di casa e ci siamo fatte parecchie risate.
    Quanto alla saudade davvero non saprei; magari basterà davvero che il sole trionfi definitivamente prendendo il posto di queste giornate uggiose o stupidicce (per stupidiccio si intende "senza infamia né lode", lessico familiare); per me è così, il sole mi mette voglia di fare e allegria!
    Un abbraccio forte (psss... voglio "vedere" anche te sulla torre, in pantaloncini!)

    RispondiElimina
  32. Che meraviglia questa torta di ciliegie!Poi questa è la stagione e la proverò di sicuro!Bellissimo il tuo blog, mi unisco fra i lettori così passo più spesso..baci

    RispondiElimina
  33. patty questa torta è buonissima provo a farla per il pranzo di domani!!!! Ho invitato mio suocero e cercavo una ricettina sfiziosa, spero che mi venga bene!

    RispondiElimina
  34. wowwwwwwwwww devo provare anche questa cara Patty ^^ ne ho fatta una e ne ero entusiasta ma questa mi attira davvero molto e la provo ^^

    RispondiElimina
  35. questa torta è buonissima, l'ho provata anche io!! La tua è venuta meravigliosamente!!! Tu sei sempre dolcissima! Buona domenica, Dessi

    RispondiElimina
  36. Patty ho fatto la tua torta, un successone in famiglia! Ho apportato alcune modifiche perchè i miei ospiti preferiscono lo zuccheto di canna e usano l'olio al posto del burro!!!! Stamattina era rimasta l'ultima fettina ma come hai detto tu era più buona di ieri. Domani la faccio di nuovo e la regalo alla mamma di un compagnetto di mio figlio! Grazie per la ricetta

    RispondiElimina
  37. Questa torta è un delirio, lo so!! L'ho fatta anche io tempo fa...in realtà la ricetta è di analisa barbagli, poi ripresa da Sigrid...che bontà!! E la tua è anche bellissima!!!
    Grazie di averla dedicata al contest!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  38. Dolce spettacolo, pranzo per picnic favoloso....e i risultati sono...da me!! :D
    Bacissimi!!!

    RispondiElimina
  39. e io che stavo facendo una ricerchina sulle torte con ciliegie capito su questa... una meraviglia.. alta, soffice, piena di ciliegie e per di più con la farian di mandorle... sono convinta!!! complimenti è bellissima... ciao sono tiziana

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...