venerdì 8 gennaio 2016

Calendario del Cibo Italiano: Giornata Nazionale delle Polpette e le mie Polpette di Lesso.

Titolo canzone
Da ragazzina, ogni volta che sentivo la parola "polpetta", a parte l'immediata salivazione, mi balzava in testa l'immagine di Poldo Sbaffini, altrimenti detto Polpetta, il migliore amico di Braccio di Ferro in continua ricerca di cibo.
Quando poi, durante l'azione, lo vedevi trangugiare il suo cibo preferito, ti rendevi conto che non erano polpette, bensì centinaia di Hamburger secondo l'uso americano.
All'epoca, verso i 5 o 6 anni, l'idea non mi sconfinferava granché: perché se il suo soprannome era "polpetta", quel pancione ci dava dentro con i panini?
Nella mia testa le polpette battevano 100 a 1 i panini e quell'incongruenza è stata ragione di lunghe elucubrazioni perché come ben sapete, la logica dei bambini non fa una grinza.
Crescendo mi sono rabbonita giustificando il fatto che gli hamburger sempre una polpetta di carne hanno al centro, quindi ci poteva stare, ma il gusto per le polpettine frutto di recupero e avanzi, continuano ad essere una golosità a cui difficilmente si resta indifferenti.
Oggi è la Giornata Nazionale della Polpetta per il Calendario del Cibo Italiano, e la nostra Ambasciatrice d'eccezione è Elena Castiglione del blog Chez Entity. 
Nel suo dettagliato post ci racconta la storia di questo piatto inserito nella Settimana Nazionale degli Avanzi e potrete leggere tutto sul sito ufficiale AIFB.
Le mie polpette sono frutto dell'avanzo del bollito dell'Epifania (avanzo premeditato in verità) e credo che chiunque possa affermare che il lesso rifatto in qualsiasi formato, sia qualcosa di straordinariamente saporito.
In Toscana si usa saltarlo in padella con cipolla e pomodoro; si muta in polpetta da friggere oppure per estrema golosità, si finisce cotta brevemente in umido.
Che siano Bollito o Lesso piatti prelibati, in avanzo recuperano una dignità senza eguali.
Prossimamente vi parlerò del Bollito ma oggi ho anticipato i tempi con queste polpettine di casa, facilissime quando si ha già la materia prima pronta, e veloci da preparare quando il tempo di immaginarle.

Ingredienti per c.ca 12 polpette piccole
200 g di bollito misto avanzato privato di cartilagini, ossa e grasso
100 g di polpa di gallina bollita privata di pelle e ossa.
40 g di mollica di pane raffermo ammollata in acqua o latte e ben strizzata
25 g di parmigiano grattuggiato
1 patata ed una carota lesse da bollito
1 uovo grande
farina integrale di grano tenero in cui passare le polpettine
un ciuffo di prezzemolo fresco tritato grossolanamente
una macinata di noce moscata
pepe macinato fresco qb
sale qb
Olio extra vergine per friggere

Mettete la polpa della carne in un mixer insieme alla patata e la carota. Riducete in un composto non troppo fine e trasferite il tutto in una ciotola.
Aggiungete quindi il pane ben strizzato, il parmigiano, il prezzemolo, noce moscata, sale e pepe e l'uovo e mischiate tutto molto bene con le mani.
Fate delle polpette grosse poco più di una noce e passatele nella farina.
Friggete in un dito d'olio extavergine e girate via via per ottenere una bella crosticina.
Scolate su carta assorbente e servite caldissime con le salse che preferite.




9 commenti:

  1. Le polpette sono una cosa deliziosa, io le adoro ! E poi permettono alla fantasia e alla creatività di volare. Mi piacciono tantissimo come snack per l'aperitivo il ch eè ovviamente un pretesto per prendere un'aperitivo ma si sa che la vita è un circolo vizioso :)

    RispondiElimina
  2. Belline queste polpette! Certo che si possono preparare in svariati modi!

    RispondiElimina
  3. Sono senza ombra di dubbio sfiziosissime e di una bontà unica,mi hanno fatto venire un'acquolina incredibile:))mai provate con il lesso ma solo con il macinato..devo rimediare al più presto:)).
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  4. Poldo! Che cosa mi hai ricordato!!! Ti confesso che ho una predilezione per le polpette con L' "allesso" rifatto, come diciamo noi a Roma! E anche ripassato con pomodoro e cipolla, quello che noi chiamiamo lesso alla Picchiapò! In effetti la cucina del riciclo la trovo geniale. E' talmente buona, che come te... facciamo in maniera che "avanzi" per poterci godere certe prelibatezze! Grazie anche a te!!!

    RispondiElimina
  5. a me piacciono tantissimo le polpette, infatti ho scoperto di averne svariate sui blog, e soprattutto mi piacciono con la carne avanzata, non solo sono buone ma ti rendono anche felice di recuperare qualcosa che rischierebbe di andare buttato.
    buona l'idea di mangiarle con la salsa verde, sai che non ci avevo mai pensato?

    RispondiElimina
  6. Dovrebbero essere fatte con il lesso per legge, come quei panini...

    RispondiElimina
  7. cercavo in rete, una ricetta infallibile, per fare delle ottime polpette di lesso e sono capitata qua!!! Ma si può!?!? ahahahahahah
    le faccio stasera, va!!
    bacione

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...