martedì 28 luglio 2020

Wannabe Tiramisù al cioccolato con pesche caramellate ed amaretti

Don't Rain on my Parade - B. Streisand 
Fra poco più di una settimana andrò in ferie e le sto attendendo come un assetato nel deserto.
Più che la necessità di riposare, visto che non sto lavorando e che le prospettive di una ripartenza del settore turistico si allontanano come il paesaggio dal finestrino di un treno in corsa, sento il bisogno di allontanarmi da qui, con l'illusione che tutto intorno a me sia normale.
Non un viaggio come quelli che abitualmente sogno, ma un ritorno a luoghi conosciuti nel sud del nostro paese, che ho voglia di rivedere insieme alla famiglia.
Ma l'umore generale non è quello che di sempre.
Ho paura del settembre che arriverà e di un inverno che sarà duro e pieno di incognite.
Continuo a sentire che buona parte della positività che mi ha sempre accompagnato nella vita, specialmente sul fronte lavorativo, si sta sciogliendo come un cono gelato sotto il sole.
Mi faccio una quantità di domane senza risposta ed ho sviluppato la propensione al timore ed all'insicurezza.
La realtà vera è che nonostante io abbia sempre amato le sfide, adesso sono stanca.
In quasi 30 anni di questa professione, ne ho dovute affrontare troppe e se all'inizio, l'energia e l'entusiasmo, non ché il fatalismo che mi ha sempre accompagnata, mi aiutavano a superare le difficoltà, adesso è come se non avessi voglia di rialzarmi.
Un'altra prova che non voglia di domare per dimostrare la mia forza.
Spero solo che i pochi giorni di vacanza, portino belle notizie o almeno degli spiragli da cui intravedere una speranza. Ne avrei davvero bisogno.
Una ricetta completamente estiva, senza cottura (a parte la pastorizzazione delle uova) e velocità di esecuzione. Stagione di pesche succose da abbinare ad una crema di mascarpone al cioccolato, per un "wannabe Tiramisù" davvero delizioso.

Ingredienti per 4 persone
350 g di mascarpone a temperatura ambiente
250 ml di panna fresco
115 g di zucchero
150 g di cioccolato fondente tritato finemente
6 tuorli
24 amaretti + 4 per rifinire
6 pesche grandi
80 g di zucchero
  • Preparate la crema di mascarpone pastorizzata. In un pentolino a fondo spesso versate lo zucchero e 35 ml di acqua e fate bollire per 4/5 minuti sino a che non si formeranno delle bolle grandi e trasparenti al centro.
  • Mentre si forma lo sciroppo di zucchero, mettete i tuorli in una ciotola e con una frusta elettrica iniziate a montarli. Quando lo sciroppo sarà pronto, versatelo lentamente a filo sulle uova mentre continuerete a montare ad alta velocità. Dovrete continuare a montare sino a che i tuorli non avranno raddoppiato di volume, saranno chiari, spumosi e lucidi, c.ca 10 minuti. La cosa migliore sarebbe usare un’impastatrice con gancio a frusta.
  • Sciogliete il cioccolato a bagnomaria quindi versatelo a filo nel composto di uova ed incorporatelo. Con una spatola aggiungete il mascarpone e per ultimo la panna montata a neve ferma. Incorporate tutto con una spatola con delicatezza.
  • In una larga padella, fate sciogliere lo zucchero fino ad ottenere un caramello biondo quindi aggiungete le pesche sbucciatate e tagliate a dadini. Fatele caramellare saltandole per qualche minuto fino a che non saranno dorate. Tenetele da parte con il loro succo. Formate i bicchierini mettendo la crema in un sac a poche. Il primo strato di c.ca 1 cm sarà di crema, poi pesche, 2 amaretti sbriciolati, crema in uno strato di 3 cm, pesche, amaretti e strato finale di crema. Rifinite con le pesche, scaglie di cioccolato e gli ultimi amaretti sbriciolati. Mettete in frigo per almeno 3 ore o tutta la notte.


2 commenti:

  1. Che dolce goloso!!!
    Cara Patrizia, ti auguro che queste vacanze riescano a regalarti un po' di serenità e ti aiutino a ritrovare un po' di speranza per il tuo futuro lavorativo.
    La stanchezza ci sta tutta, così come ci stanno anche i pensieri negativi o tristi. Staccare un po' dalla routine domestica, dai luoghi di sempre, sono certa, ti sarà d'aiuto.
    Un caro abbraccio

    RispondiElimina
  2. Patrizia cara, innanzitutto grazie ancora per aver accolto la mia "sfida". Questo dolce è meraviglioso e non ci crederai, ma pensavo ad un dolce al cucchiaio simile da qualche giorno...Siamo proprio in sintonia! Capisco perfettamente la tua sfiducia, è un momento storico davvero stranissimo, con grandi incognite. Non ti nascondo che, sebbene anch'io sia un'ottimista per natura, ultimamente mi sento svuotata e talvolta molto triste. Dobbiamo aiutarci a tenere duro e a credere nel futuro! Presto arriverà il vaccino per il Covid, la gente tornerà a viaggiare e a godersi le persone e i luoghi con più serenità!
    Un abbraccio grande,
    Mary

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Ti risponderò con piacere. La tua opinione è importante.
Ti ricordo che se commenti con un account registrato ACCONSENTI a pubblicare il link al tuo profilo tra i commenti. Prima di commentare consulta la PRIVACY POLICY per ulteriori informazioni.