venerdì 11 novembre 2011

Doveva andare così. Una pausa e 7 links project

Crash - The primitives
Mercoledì 9 novembre, mentre guidavo tutta felice per andare a fare una sorpresa con torta all'ufficio di mio marito per il suo compleanno, sono andata ad infilarmi sotto un camion. Macchina distrutta. Io illesa. Nessun graffio, niente di niente, solo un discreto colpo di frusta che se ne andrà con il tempo, ma io sono qui. Non sto a raccontare dinamiche e ragioni o torti. E' successo tutto velocemente e la paura è tutt'ora dentro di me così spessa che si potrebbe affettare e probabilmente si diluirà solo quando riuscirò a farmi un bel pianto, cosa che non sono riuscita a fare al momento dell'impatto talmente ero gelata dallo spavento. Ho vissuto tutto lucidamente, ricordo la frenata, l'impatto e il tempo che ho avuto per dire a me stessa che non lo avrei mai evitato e che non potevo credere che tutto quello stesse succedendo a me. I secondi sono sembrati minuti, i metri centimetri. Quello che mi resta dentro in questo momento è la terribile consapevolezza che non posso riavvolgere il nastro, che non posso tornare indietro e scegliere di fare quella strada panoramica così bella che un istante prima avrei voluto fare. E' andata così, poteva andare molto peggio. Non se se potete capire il mio stato d'animo. In questo momento la casa è il solo luogo dove voglio stare. Mi affatica l'idea di uscire anche solo per andare dal dottore. Mi angoscia l'idea di salire in macchina. Dovrei essere grata al mio angelo custode eppure il senso di sollievo non sconfigge il senso di impotenza da cui adesso sono pervasa. Avrò tutto il week end per leccarmi le ferite e cercare di riprendere un po' di buonumore. 
Questo momento mi da l'opportunità di ricevere con gioia il testimone del 7 Links Project da Giulietta di Alterkitchen. Si tratta di un gioco che ultimamente sta imperversando nella blogosfera e che per prima volta ho visto da Juls, restandone immediatamente folgorata. Mai avrei sperato che qualcuno mi coinvolgesse nella catena. Bisogna individuare tra i propri post, i 7 che rispondono a determinate caratteristiche imposte dal gioco e spiegarne la ragione. Il che offre l'opportunità di fare un viaggio a ritroso nella propria blog-storia e rispolverare memorie e piaceri. Dopo di che, si passa ad altri amici (che non sono ovviamente obbligati a partecipare se non lo desiderano) la palla della scelta, facendosi conoscere meglio a chi li segue. E così, cominciamo:

1. Il post il cui successo mi ha stupito: Cake di farina di riso e Agrumi
E' il post che ho dedicato a mia sorella e la risposta di commenti e messaggi mi ha veramente sorpreso. Considerando che è stato postato in piena estate, quando tutti sono in vacanza, è stato per me ancora più bello. L'omaggio alla mia sorellina si è rivelato corale in tutti i sensi. 


2. Il mio post più popolare: crocchette di risotto
Anche qui una sorpresa. Questo post è nato casualmente dal recupero di avanzi che hanno avuto un grande successo in famiglia. Ho voluto riproporlo senza dare troppa importanza alla ricetta e invece ho avuto un tale riscontro da lasciarmi veramente stupita. Così adesso il mio pensiero è: mai sottovalutare le cose a cui non daresti un duino. 


3. Il mio post più controverso: Crumble mediterraneo.
Se di controversia si può parlare. In realtà questo post era dedicato a Siena ed al Palio, anima pulsante di questa città. Qui ho scatenato un putiferio tra alcune blogger che condannavano il Palio per il maltrattamento sui cavalli. Un argomento scottante indubbiamente, che però andrebbe analizzato conoscendo meglio questa città. 


4. Il mio post più utile: Piccola guida di Londra under 12.
Questo è un post che mi sono divertita molto a scrivere e che è uscito dalla tastiera con una facilità estrema, forse per la bellissima esperienza vissuta con i miei cari, forse per la forza incredibile di questa città. Molte blogger mi hanno scritto chiedendomi consigli e questo mi ha fatto molto felice. 


5. Il post che secondo me non ha ricevuto l'attenzione che meritava: Le lasagne bianche di Angelina
In realtà penso solo che l'attenzione ricevuta sia stata proporzionale al numero di amici che mi seguivano nel periodo che ho postato questa ricetta. Che è secondo me un capolavoro di delicatezza e struttura ed alla cui storia sono legata moltissimo da motivazioni sentimentali personali. Spero che attraverso questo post, alcune di voi che non la conoscono, possano scoprirla. 


6. Il post più bello: Gli involtini di verza
Ovviamente il post più bello per me. Perchè qui si torna indietro di un bel po' di mesi, proprio all'inizio della mia avventura da blogger. Credo che sia il quinto post ma quando l'ho scritto, sentivo fortemente il desiderio di memoria, di ritrovare certe atmosfere, di risentire la presenza di mia nonna materna e dei profumi della sua casa. Tutt'ora rileggendolo mi emoziono e soprattutto, a parte le parole, credo che la ricetta sia semplicemente stupenda. 


7.Il post di cui vado più fiera: La crostata di amarene


In realtà non è un post stratosferico, ma è il primo post con cui ho vinto un contest. Il dolce di cui parlo mi rappresenta in toto e credo che sia una delle cose che faccio meglio,  diciamo il mio cavallo di battaglia, ma l'orgoglio è arrivato dal supporto enorme di amici che improvvisamente hanno cominciato a votarmi e mi hanno lasciato a bocca aperta per l'apprezzamento. 


Non è un gioco bellissimo? Adesso lascio la palla a voi  che spero vi butterete con un po' di delicata emozione a riscoprire i vostri post, anche quelli più indietro nel tempo, che fanno un po' di tenerezza e che raccontano del nostro impaccio di novelle foodblogger. 
Mi piacerebbe scoprire quali sono i 7 links più importanti per:
Loredana: La cucina di mamma
Pamirilla: Io porto il dolce
Fausta: caffè col cioccolato
Muscaria: Anche i cialtroni mangiano
Cinzia: Essenza in cucina
Greta: Greta's Corner
Cristina: Vissi d'Arte e di Cucina
Un buon week end a tutte voi. 








46 commenti:

  1. Ciao Patty, fortunatamente non mi é mai successo niente di simile ma purtroppo al giorno d'oggi cose come queste capitano. IL mio consiglio é quello di sfogarti al più presto e di lasciarti andare ed il secondo di salire in macchina! Da piccola ho rischiato di annegare nel mare, uno spavento che mai dimenticherò nella vita ma mia mamma mi ha subito obbligata a nuotare. Mi ha buttata in acqua e grazie al suo gesto non ho paura e ho superato il trauma. Chiaro, ero piccola ma fallo, ti aiuterà anche soltanto per il pianto che tanto ti serve.
    Un abbraccio e fatti coraggio, il sole splende :)

    RispondiElimina
  2. Patty, mi dispiace tantissimo!!! Che brutta avventura.
    Spero ti riprenderai, dal colpo di frusta certo, ma soprattutto dal brutto spavento.
    Ti abbraccio forte :-)

    RispondiElimina
  3. Oddio...mi dispiace tantissimo Patty, ma sono contentissima xhe tu stia bene, almeno fisicamente, con la mente ci si lavora e col tempo si impara a guarire, il corpo è il nostro punto debole...quindi sono proprio molto, ma molto contenta che tu stia bene! e già che ci sono siccome hai ragione quelle lasagne bianche meritano un posto in prima fila...le preparo domenica! Un bacione fortissimo ciao :)

    RispondiElimina
  4. ...Capisco perfettamente e mi dispiace molto, prenditi un po' di tempo per smaltire la paura e poi risali in macchina...
    per quanto riguarda i post il cake di farina di riso è il mio preferito.
    un abbraccio nunzia
    nunzia

    RispondiElimina
  5. Macchina distrutta, io illesa.
    E' quello che sto cercando di ripetermi anch'io da venerdì scorso- e te lo dico solo per ridarti un minimo di sorriso, per l'ennesima, spaventosa analogia di queste vite parallele.
    Per il resto, ho i brividi-e posso immaginare quello che stai provando. Passerà, perchè tutto passa, ma non trascurare le ferite dell'animo, altrettanto dolorose diquelle del corpo e dannatamente più difficili da guarire.
    Per qualsiasi cosa, sono qui
    un bacione
    ale

    RispondiElimina
  6. Cavoli...Chissà che spavento...Un augurio di buona ripresa...

    RispondiElimina
  7. Che spavento che ti sei presa, non oso pensare...
    Un forte abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Patty, ti capisco, ma pian piano anche la paura passerà e resterà solo un lontano ricordo, ti abbraccio

    RispondiElimina
  9. caspita, che spavento!!!!
    coraggio.
    un abbraccio forte

    RispondiElimina
  10. "...probabilmente si diluirà solo quando riuscirò a farmi un bel pianto..."
    Da venerdì 04/11 io sono riuscita a piangere domenica sera e a mettere qualcosa per iscritto solo ieri...
    Un bel pianto non è che sia la panacea a tutti i mali ma aiuta a buttare fuori tutto il nero,il dolore,il terrore che altrimente ci divorerebbe da dentro.
    L'unica cosa che mi sento di augurarti in questo momento è di avere intorno tante spalle amiche su cui poter piangere,cuscini mrbidi cui tirare pugni violenti e braccia dalle quali lasciarsi avvolgere.
    Passerà...anche questa passerà...
    Un forte abbraccio anche da me.

    RispondiElimina
  11. Pattyyyyy quanto mi dispiace!! quegli attimi saranno stati un incubo, sai cosa ti sta accadendo e non puoi farci nulla mamma mia! ci vorrà qualche giorno e ti riprenderai alla grande perchè sei troppo in gamba ;))
    povero maritino senza torta hihiihihih

    RispondiElimina
  12. fortunatamente tu stai bene.. spero passi in fretta la paura..
    tra i post voto gli involtini di verza..
    ciao e un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Un altro abbraccio. Domenica potrei farla proprio quella tortilla con la farina di riso...buonissima.

    RispondiElimina
  14. Patty carissima, mi sono sentita male già quando ho visto il titolo del post e non avevo il coraggio di leggere... grazie al cielo non ti sei fatta niente!!!!! Ti abbraccio fortissimo e so per certo che, una volta passate l'angoscia e lo spavento, riuscirai a trasformare questa brutta esperienza in qualcosa di positivo.
    E' un onore per me ricevere il testimone del gioco, vi parteciperò con gioia.
    Grazie :*

    RispondiElimina
  15. sono ancora io... ma tuo marito compie gli anni il 9 novembre? anche il mio!!

    RispondiElimina
  16. L'importante che tu non ti sei fatta nulla. Pian piano passerà e ritornerà il buonumore che ti contraddistingue. Un grande abbraccio.

    RispondiElimina
  17. Sì, fortunatamente non ti sei fatta nulla, ma deve essere stata una esperienza traumatica.
    Ti auguro di superare questo momento al più presto.
    Ciao :)

    RispondiElimina
  18. Grazie! Il gioco non lo conoscevo epperò lo trovo anche utile ed interessante. :)
    Per il camion invece.. non ho parole, ti abbraccio, niente accade mai per caso..

    RispondiElimina
  19. Ho avuto un incidente da ragazzina e ricordo l'angoscia. Spero che tu ti possa sfogare presto e risalire con coraggio in auto.
    Bellissima questa idea dei 7 links project!!! hai espresso bene tutti i punti!

    RispondiElimina
  20. Adoro tantissimo questo giochino e mi dispiace un sacco per il tuo incidente. Parecchi anni fa mi successe lo stesso in macchina con mia madre, avevo 10 anni o poco più e mi sono davvero spaventato da morire! Ti capisco. Buona guarigione allora!

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  21. davvero l'importante è che tu sia rimasta illesa, per le angosce e tutto il resto bisogna solo aspettare. un grande abbraccio

    RispondiElimina
  22. SEI VERAMENTE BRAVISSIMAAAAAAAAAA

    RispondiElimina
  23. Ho purtroppo vissuto la tua brutta esperienza e capisco il tuo stato d'animo e la paura che ancora ti attanaglia, pensa che io all'epoca ero in attesa della mia prima figlia, puoi immaginare quale angoscia io abbia potuto provare!
    Passerà cara Patty, hai solo bisogno di un po' di tempo, il tempo guarisce tutte le ferite! :)
    Un abbraccio e tanti complimenti per i bellissimi piatti!

    RispondiElimina
  24. Mi dispiace per quello che ti è successo, ti abbraccio fortissimo. Il cake e la lasagna sono in cima alla mia lista ;)

    RispondiElimina
  25. Care amiche. Trovare qui i vostri messaggi di vicinanza e sostegno mi aiutano a sentirmi molto meglio. Ho già ricominciato a guidare, a dir la verità l'ho fatto subito ma la tensione è molto forte. Oggi sono stata dallo sfasciacarrozze a dire addio alla mia macchina e il solo vederla mi ha provocato un blocco allo stomaco. Mi scuso se sarò poco presente nei prossimi giorni ma mi sento un po' rallentata, farò le cosine con calma. Vi abbraccio forte e vi ringrazio davvero con tutto il mio cuore. A presto, Pat

    RispondiElimina
  26. Patty se vuoi una spalla, un orecchio o un confettino basta che fai un fischio...lo sai!!
    Ti ringrazio per avermi inserito nell'elenco...ma entro quanto tempo dovrò fare il post??
    un abbraccio loredana

    RispondiElimina
  27. Mi è successa una cosa simile 2 settimane fa in autostrada. Visto che il mio mestiere è fatto anche di strade e autostrade ho dovuto subito rimmettermi alla guida. Essendo fatalista ,sono convinto che appunto così per fortuna doveva andare. Respira.Respira ancora. Non smettere di respirare. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  28. Ciao, come promesso sono passata a scoprirti e wow!!! Che dire? Anch'io ho avuto, anni fa, un incidente in macchina anche se meno traumatico, con colpo di frusta laterale, e quindi capisco lo spavento. Ci vorrà un po' ma poi passa tutto...
    I post che ho visto sono tutti molto intriganti, ora è tardi, quindi passerò nei prossimi giorni per approfondire, ma già da ora la cake e gli involtini mi sembrano favolosi. Il riposo è la cura migliore. Buon we
    Carla

    RispondiElimina
  29. La paura quella non passa facilmente, e ti senti quasi ingrata del fatto di aver ricevuto una senconda possibilità, perché la paura è ancora tutta lì. Il tempo però è un ottimo guaritore, hai bisogno solo di tempo e di orecchie amiche... Ti abbraccio forte forte!
    P.s. La tua lista mi ha messo tanta nostalgia di andare a ritroso nella mia storia del blog, che quasi quasi lo faccio anche se nessuno me l'ha passato! ;)
    Un bacio grande, anzi enorme!

    RispondiElimina
  30. Ciao Patty, ti faccio i miei auguri di pronta guarigione.Meglio cancellare quei momenti sicuramente ci vorra' un po di tempo.Mi sono unito al tuo Blog per condividere la passione della cucina.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  31. Orpooo, dopo tanto scrivere è sparito tutto. Oggi internet non vuole saperne di funzionare va e viene.
    Patty, capisco perfettamente lo stato d'animo in cui ti trovi, fresca di uno sbotto orrendo.
    Mettila così: sono viva ... ho il collo un pò storto ... ma la posso raccontare tutta.
    Ti auguro di riprenderti presto e ti raccomando, salta subito in macchina così vincerai tutta la tua ritrosia.
    Mi sono iscritta fra i tuoi sostenitori, così sarò aggiornata sulle tue noità e ti ringrazio per essere passata dal mio blog.
    Un affettuoso abbraccione
    Mandi

    RispondiElimina
  32. ciao Pat, ho saputo del tuo incidente quasi subito (quando sei passata da Tinny io "ero lì"), ora che ne conosco meglio la dinamica sono contentissima che ti sia andata così bene...
    Capisco la sensazione di smarrimento che provi (non ho mai avuto incidenti "seri", ma lavorando in banca ho subito un paio di rapine a mano armata che mi hanno un po' scombussolato i mesi successivi...); solo il tempo potrà sanarla. Ma a me, che caratterialmente sono portata a vedere il bicchiere mezzo pieno, viene in mente che ti sarebbe potuto succedere di peggio, chissà, forse proprio se avessi preso la famosa strada panoramica...
    Ti stringo forte in un abbraccio.

    Il gioco non lo conoscevo e vedo che mi hai nominato. Per la verità non partecipo mai a queste strane catene, ma chissà, forse questa volta potrei fare uno strappo alla regola. Ci penso su ed al momento ti ringrazio per avere pensato a me!
    Un bacione grosso ed ancora un abbraccio

    RispondiElimina
  33. Patty mamma mia chissà che spavento... l'unica cosa che conta è che tu stia bene a parte il colpo di frusta che non devi assolutamente trascurare, parlo per esperienza....., ti abbraccio forte fortissimo! che bello ritrovarti in questi 7 post e rivedere le tue splendide ricette! Un bacione e buona domenica!!!!
    Ely

    RispondiElimina
  34. Patty mi dispiace tantissimo, davvero davvero tanto. Sei forte e ti riprenderai presto... Sfogati, lasciati andare e vedrai che passerà, non mi riferisco al colpo di frusta ma allo spavento.. Ti mando un abbraccio forte, un bacione

    RispondiElimina
  35. Mamma mia, Patty, mi spiace moltissimo per quello che ti è successo.. inutile dire che per fortuna fisicamente non ha avuto conseguenze, ma per quelle emotive prenditi i tuoi tempi, non affrettare la ripresa, ma lascia che avvenga da sè!

    Sono molto contenta che tu abbia acchiappato la patata bollente e l'abbia gestita pure con maestria... Io sono una di quelle persone che ha il tuo cake agli agrumi in wish list dall'eternità, e ora che arrivano i tempi di agrumi, sono pronta! :)
    Un bacione e buona domenica!

    RispondiElimina
  36. ciao cara Pat, prenditi tutto il tempo che ti serve per "ricucire" il tuo strappo...
    Ti aspettiamo! Un bacione grosso

    RispondiElimina
  37. Oddio Patty, sarà banale ma mi è venuto un brivido, mi spiace davvero tanto...spero che ti passi in fretta lo spavento. ti capisco siccome mi sono trovata di recente in una situazione simile solo che ero in bici...Un abbraccio anche da Michi:).
    anch'io ho in preparazione il 7 links project, bello di scopire il tuo.

    RispondiElimina
  38. Occavolo leggo solo adesso!!! Mi sono spaventata solo a leggerti... che brutta esperienza :-(
    Saperti sana e salva mi ha fatto fare un respiro di sollievo che non immqgini!
    So che ci vorrà un po' di tempo per dimenticare e superare lo shock, pero' ce la farai, e ce la farai anche col nostro piccolo aiuto se questo puo' servire.
    E se dovessi avere bisogno di qualsiasi cosa non esitare, sai dove trovarmi ;-)

    Un grosso abbraccio!!!

    RispondiElimina
  39. PS: grazie, partecipo molto volentieri al giochino! Non riusciro' pero' a farlo in tempi brevissimi, spero mi perdonerai ;-)

    RispondiElimina
  40. Patty!!!!!!! sei sana e salva! meno male, questa è la cosa più importante.....
    Hai visto? tu chiami e io arrivo, in questo periodo sono molto occupata e faccio fatica a passare da tutte ad ogni post. Me ne dispiaccio moltissimo e spero di riuscire a riprendere presto dei ritmi normali. Detto ciò ti abbraccio forte e dovrei anch'io partecipare a questo gioco.....
    In effetti è un bel modo per ricordare un pò di cose. Un bacio grandissimo e a presto.
    PS.: bellisssimi gli involtini di verza....li adoro!
    Tanti baci e a presto

    RispondiElimina
  41. Ricordo benissimo tutti i tuoi post e questo gioco è davvero molto bello!!! Mi dispiace tanto per l' incidente ma per fortuna niente di grave e questo mi sembra sia la cosa più importante!! Un bacione!!

    RispondiElimina
  42. Patty, chissà che spavento poverina! Spero che anche un abbraccio virtuale possa un pochino rassicurarti e confortarti ♥

    RispondiElimina
  43. super Patty non sapevo dell'incidente mi era sfuggito. Mi dispiace che paura rimane addosso, vero? come la colla che si appiccica dovunque. La casa ti aiuterà a recuperare e a leccarti le ferite. bellissima la storia dei tuoi post. un bacio.

    RispondiElimina
  44. CIao Patty! Non avevo letto dell'incidente! Spero che ora tu ti sia ripresa. Ti mando un forte forte abbraccio!

    RispondiElimina
  45. Partecipo anch'io invitata da Loredana. Mi dispiace per quello che ti è successo, ma, come dici, tutto è bene quel che finisce bene! Un abbraccio, Laura

    RispondiElimina
  46. Cara Patty ho letto solo ora del tuo incidente....ormai spero sia acqua passata, giusto? Un abbraccio fortissimo da Dana de I cuochi di Lucullo

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per esserti fermato nel mio angolino. Se ti va, lascia un pensiero, un commento, una critica. Se potrò ti risponderò qui, altrimenti verrò sicuramente a trovarti. La tua opinione è importante.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...